oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)

Antoaneta Stefanova - l'unica donna bulgara che è stata una campionessa mondiale di scacchi per le donne è la nominata di There Is Such a People (TISP) come primo ministro. La notizia è stata pubblicata su Facebook dal leader del partito Slavi Trifonov.

Tuttavia, ha chiarito che il mandato verrà restituito immediatamente e il TISP non formerà un governo, poiché non esiste una maggioranza stabile in parlamento.

Slavi Trifonov ha motivato la sua decisione:

"Per la nostra gioia ci sono bulgari che ci rendono orgogliosi. Davanti al mondo. Ad esempio, abbiamo due campioni del mondo di scacchi. Vesselin Topalov e Antoaneta Stefanova. I campioni del mondo di scacchi sono venerati in tutto il mondo. Si scrivono libri su di loro, i film lo sono e i loro nomi sono incisi in lettere d'oro nella storia del mondo e noi ne abbiamo due.

Il nostro candidato alla presidenza del Consiglio è la campionessa mondiale di scacchi Antoaneta Stefanova. Ha una laurea in economia e parla cinque lingue. I confronti, le riflessioni e le conclusioni vi lascio ".

Tuttavia, Antoaneta Stefanova sarà restituire il mandato a causa della mancanza del numero di parlamentari per la formazione di un governo stabile, spiega il leader TISP:

"Certo, Antoaneta Stefanova restituirà immediatamente il mandato. Immediatamente. In un secondo. Perché c'è un popolo del genere non ha il numero di parlamentari o di partner necessari per formare un governo. Un governo stabile. Il sostegno è offerto dagli attori politici. che sono perniciosi, avidi e dimostratamente compromessi e non è supporto, è dipendenza.

fonte novinite.com

In una cerimonia formale presso la Presidenza a Sofia il 20 aprile, il presidente Roumen Radev ha conferito a Daniel Mitov il mandato di cercare di formare un governo.

Mitov, un ex ministro degli Esteri, è stato nominato Primo Ministro designato dal GERB, il partito che ha vinto la maggior parte dei voti nelle elezioni parlamentari del 4 aprile. Radev, in brevi osservazioni dopo aver consegnato il mandato, ha detto che si aspettava una formazione di gabinetto che "governasse il paese in modo efficace e lo guidasse fuori dalla crisi".

All'inizio della giornata, il primo ministro facente funzione e leader del GERB Boiko Borissov ha presentato la formazione del gabinetto di Mitov, con 11 ministri del governo uscente. L'elenco comprende i ministri in carica della sanità, degli interni, delle finanze, della giustizia, degli affari esteri, dei trasporti e dello sport. Tornano anche altri due ex ministri delle precedenti amministrazioni Borissov: l'ex ministro dell'Economia e dell'Energia Delyan Dobrev e l'ex ministro dell'Ambiente Ivelina Vassileva.

Il cabinet proposto è:

Primo Ministro: Daniel Mitov

Vice Primo Ministro, responsabile dei fondi UE: Tomislav Donchev

Vice Primo Ministro e Ministro della difesa: Roumen Hristov

Ministro degli esteri: Ekaterina Zaharieva

Finanza: Kiril Ananiev

Interno: Hristo Terziyski

Giustizia: Dessislava Ahladova

Salute: Kostadin Angelov

Energia: Delyan Dobrev

Economia: Zhecho Stankov

Lavoro e politica sociale: Denitsa Sacheva

Trasporto: Rossen Zhelyazkov

Sviluppo regionale: Alexander Ivanov

Agricoltura: Dessislava Taneva

Ambiente: Ivelina Vassileva

Istruzione: Krassimir Vulchev

Turismo: Lyuben Dilov

Cultura: Kalin Velyov

Sport: Krassen Kralev

Nella 45a Assemblea Nazionale, il GERB di Borissov ha 75 seggi su 240. Gli altri cinque partiti e coalizioni in Parlamento hanno detto che non sosterranno un nuovo governo GERB. Durante la presentazione della proposta di formazione del Gabinetto del GERB, Borissov ha invitato Mitov a tenere i colloqui con gli altri partiti politici in Parlamento il più rapidamente possibile.

"Prendi il mandato, abbiamo il dovere di discuterne ... Giovedì [22 aprile] annunceremo se abbiamo ottenuto qualcosa o meno", ha detto durante un live streaming su Facebook. Dopo la cerimonia di consegna del mandato, Mitov ha detto ai giornalisti che GERB estende gli inviti per i colloqui alla Bulgaria democratica di centro-destra e all'ITN del presentatore della televisione via cavo Slavi Trifonov. Il GERB potrebbe scegliere di non perseguire un voto di investitura in Parlamento per il suo Governo proposto se non ha il sostegno di altri partiti, restituendo il mandato esplorativo, ha dichiarato il 19 aprile il vice primo ministro Tomislav Donchev dopo le consultazioni sulla formazione del governo ospitate da Radev .

In quel caso, le procedure costituzionali bulgare richiedono a Radev di cedere un mandato al secondo partito in Parlamento, che sarebbe l'ITN di Trifonov.

fonte sofiaglobe.com

Nel corso della giornata sono proseguite le consultazioni politiche con i partiti rappresentati nella nuova Assemblea nazionale con il presidente Rumen Radev.

Prima di aprire il primo incontro Radev si è rivolto alle parti dicendo:

"Chiedo a voi e a tutti i gruppi parlamentari di assumervi la responsabilità - senza scrollarvi di dosso, ma senza andare oltre la vostra commissione".

GERB-UDF

Il gruppo parlamentare GERB-UDF era rappresentato alla riunione dalla capogruppo Desislava Atanasova, dal vice primo ministro uscente Tomislav Donchev e da Daniel Mitov, che il gruppo nominerà primo ministro.

Durante l'incontro con i rappresentanti della coalizione Radev ha affrontato le questioni costituzionali sollevate dal leader del loro partito e primo ministro uscente Borissov:

 "Il governo ha rassegnato le dimissioni e il Primo Ministro uscente è in congedo, quando, in conformità con la Costituzione, la responsabilità di governare la  Bulgaria  spetta a questo governo fino a quando il Primo Ministro ei ministri consegnano le chiavi dei loro uffici al prossimo governo"

La Bulgaria dovrebbe avere un governo con un sostegno parlamentare schiacciante - questo, secondo i rappresentanti del GERB, era il punto di consenso nei loro colloqui con il presidente Rumen Radev.

A nome del GERB-UDF Atanassova ha dichiarato di essere pronta sia all'opposizione che a governare il Paese, oltre che per un governo provvisorio.

GERB ha chiesto che il gabinetto sia formato il più rapidamente possibile, disposto a "prestare" 2-3 parlamentari per sostenere il secondo più grande partito di Slavi Trifonov "C'è un tale popolo", ha detto il vice primo ministro Donchev.

C'è un tale popolo

Il secondo più grande partito parlamentare "C'è un popolo simile" è stato rappresentato alle consultazioni dal vicepresidente del partito Toshko Yordanov e dai leader del partito Victoria Vasileva e Filip Stanev.

Nel discorso ai media, Rumen Radev ha sottolineato l'importante ruolo che gli elettori hanno dato al partito del presentatore televisivo Slavi Trifonov - l'opportunità di formare un gabinetto se GERB-UDF fallisce.

L'unica dichiarazione di "C'è un popolo del genere" dopo le consultazioni con il Presidente ha detto che non si sarebbero coalizzati con i partiti dello "status quo" e un governo può essere formato solo con il sostegno di altre formazioni di protesta, come la Bulgaria democratica e "Alzati! Mafiosi Out!". Yordanov ha confermato che esiste un tale popolo pronto ad assumersi le responsabilità come seconda forza politica nell'Assemblea nazionale.

BSP

"Durante le consultazioni odierne, chiederò a voi ea tutti i partiti parlamentari dopo di voi la questione di quanto siate pronti ad attuare il terzo mandato per formare un governo" - con queste parole il presidente Rumen Radev si è rivolto ai rappresentanti del Partito socialista bulgaro all'inizio del loro incontro .

Secondo la Costituzione, se i primi due maggiori gruppi parlamentari non riescono a formare un gabinetto o non è approvato dall'Assemblea nazionale, il mandato di governo è affidato a un terzo gruppo parlamentare a discrezione del Presidente.

Il leader del partito Kornelia Ninova ha ribadito che il BSP voterà per il gabinetto del GERB.

Il Partito socialista bulgaro ha confermato al presidente che sosterrà il governo di C'è un popolo del genere nel rispetto delle condizioni pre-formulate, ha dichiarato il leader del Partito socialista Kornelia Ninova dopo consultazioni con Rumen Radev.

MRF

Rumen Radev ha incontrato il leader del "Movimento per i diritti e le libertà" Mustafa Karadayi e ha chiesto cosa farebbe il partito se il terzo mandato di formare un governo fosse servito alla MRF.

Karadayi ha affermato la posizione del suo partito: non sosterrebbe il governo GERB o BSP, ma sosterrebbe il governo di una delle nuove formazioni se fissassero come priorità affrontare la crisi COVID, emendando il piano di ripresa e resilienza e sviluppando un programma per l'accelerazione economica sviluppo.

Dopo l'incontro, il leader dell'MRF Mustafa Karadayi ha indirettamente accusato il più grande partito in parlamento, il GERB, di arroganza e aggressività. Senza citare i nomi, ha detto che l'aggressione e l'arroganza sono un "marchio di fabbrica" ​​di un gruppo parlamentare dell'Assemblea nazionale, ovviamente riferendosi al GERB che è stato in isolamento durante i primi due giorni della 45a Assemblea nazionale.

Bulgaria democratica

Durante l'incontro con il presidente, i rappresentanti della Bulgaria democratica hanno dichiarato di non vedere un motivo per attuare il terzo mandato per formare un governo se la prima e la seconda forza politica non lo fanno.

"Non pensiamo che con 27 seggi abbiamo il diritto di ricevere un terzo mandato", ha detto il co-presidente della coalizione Hristo Ivanov all'inizio delle consultazioni presidenziali.

Secondo lui, la solida base su cui concentrare gli sforzi è il mandato della seconda formazione politica - C'è un tale popolo. La Bulgaria democratica è pronta a tenere colloqui costruttivi con il partito di Svali Trifonov, su cui la maggioranza degli elettori che cercano un cambiamento nel sistema politico ha riposto le proprie speranze.

Hristo Ivanov ha avvertito che l'obiettivo principale dei colloqui tra partiti politici e istituzioni dovrebbe essere quello di fornire sostegno parlamentare non solo per un nuovo governo , ma per l'attuazione di alcune politiche che porteranno la Bulgaria fuori dalla crisi.

Dopo i colloqui, la Bulgaria democratica ha detto che il partito è pronto a voltare le spalle alle divergenze con gli altri nuovi partiti in parlamento, in nome di un cambiamento. Siamo pronti a dimenticare le differenze perché le opinioni comuni e l'obiettivo che condividiamo sono più importanti", ha detto Ivanov.

In piedi! Mafiosi Out

Maya Manolova, leader di "Stand Up! Mafiosi Out!", Ha detto che è improbabile che la coalizione, con i suoi 14 parlamentari, possa attuare un mandato per formare un governo. Allo stesso tempo, però, ha invitato il presidente, se questa è l'opzione finale, a cedere il mandato a uno dei nuovi partiti dell'Assemblea nazionale, perché questa sarebbe un'opportunità per formare un governo di cambiamento.

fonte novinite.com

Foto del giorno


Foto del giorno Bulgaria (Sketches of Sofia) 

Opportunità e Affari

  • 0
  • 1
prev
next

Vendita societa'

News image

Per l'apertura di una nuova società in Bulgaria è nece...

Opportunità e Affari

Ristorante Italiano

News image

Nel centro ideale di Sofia, in una strada molto traffica...

Opportunità e Affari

Dall'Italia

Giustizia: raggiunto l’accordo in Cdm

News image

A quanto si apprende, è stata raggiunta l’intesa nel C...

Dall'Italia

Read more

I nostri Lettori

Copiare senza scrupoli

News image

La pagina   BUSINESS ITALIA - BULGARIA - БИЗ...

I nostri lettori

Punti di vista

TRENT’ANNI DOPO LA JUGOSLAVIA. I BALCANI COME MEDIORIENTE EUROPEO

News image

Trent’anni dopo, molti sono i nodi ancora irrisolti, t...

Punti di vista | Administrator

Tecnologia

Google richiederà vaccino per rientro dipendenti in ufficio

News image

Google richiederà ai suoi dipendenti che rientrano in ...

Tecnologia