oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)

Eventi

42B52433-19D6-44A1-A34C-3465ABD0FAC9

Italia e Bulgaria mettono in evidenza affinità e differenze delle proprie radici culturali attraverso la mostra dal titolo evocativo che, con un percorso di 15 opere, esprime la rappresentazione dei riti legati alla purificazione della terra, di origine agropastorale e pagana. L’occasione del Carnevale Bulgaro (i kukeri) a Pernik è quanto mai pertinente, per proporre le maschere e la storia di questi simboli ancestrali della Sardegna: uno dei tanti collegamenti tra i due Paesi. Daniela Madau (storico dell'arte) e Elena Temelkova (direttrice delle Gallerie comunali in Pernik) sono le Curatrici della mostra. Con il patrocinio dell'Istituto Italiano di Cultura di Sofia.

Inaugurazione: 10 gennaio 2019 ore 17:00.

Informazioni 

Data: Da Gio 10 Gen 2019 a Mer 6 Feb 2019

Orario: Dalle  10:00 alle  18:00

Organizzato da : Comune di Pernik 

In collaborazione con : Associazione Sardica 

Ingresso : Libero

Fonte:iic.sofia.esteri.it

7BBCBB7E-3596-4523-9A1F-3277D38263AC

Una mostra di 55 fotografie di Arnold Newman si apre alla Sofia City Art Gallery il 6 novembre e continuerà  fino al 9 dicembre 2018.

 

La galleria ha detto che Newman (1918-2006) è ampiamente noto per il pionierismo e la divulgazione del ritratto ambientale.

 

Con il suo metodo di ritrattistica, ha collocato i suoi sitter in un ambiente rappresentativo delle loro professioni, con lo scopo di catturare l'essenza della vita e del lavoro di un individuo.

 

Sebbene questo approccio sia comune oggi, la sua tecnica era molto anticonvenzionale negli anni '30 quando ha iniziato a fotografare  i suoi soggetti in quanto tali. È anche noto per le sue nature morte composte con cura e astratte.

 

Ha dedicato 70 anni della sua vita alla fotografia e suggella la storia del secolo, creando un approccio innovativo alla ritrattistica - "ritrattistica ambientale", portando il modello fuori dal mondo sterile dello studio.

 

Il suo approccio ambientale alla ritrattistica è stato influenzato dal simbolismo e dall'impressionismo e definito dall'imperativo di accattivare lo spettatore, indipendentemente da quanto fosse ben noto il soggetto.

 

Mentre si è specializzato nella fotografia di artisti, Newman ha catturato la somiglianza di una vasta gamma di figure, da atleti e attori a presidenti e politici.

 

Tra i suoi numerosi sitter, l'impressionante serie di soggetti di Newman comprende Marlene Dietrich, John F Kennedy, Piet Mondrian, Pablo Picasso, Arthur Miller, Marilyn Monroe, Ronald Reagan, Mickey Mantle, Audrey Hepburn, Igor Stravinsky, Salvador Dali, Georgia O'Keefe, Andy Warhol, Truman Capote e Henri Cartier-Bresson.

 

Newman è stato un importante collaboratore di pubblicazioni come New Yorker, Vanity Fair, Life, Look, Holiday, Harper's Bazaar, Esquire, Town & Country, Scientific American, New York Times Magazine e molti altri.

 

Oltre a numerose monografie, ha contribuito a fotografare innumerevoli storie di fotografia, cataloghi, articoli e programmi televisivi nel corso della sua carriera. Newman ha ricevuto premi come l'American Society of Media Photographers, il Lucie Award, il Royal Centenary Society e il "Commander of the Order of Arts and Letters" dalla Francia.

 

Nel 2005, Photo District News ha nominato Newman come uno dei 25 fotografi viventi più influenti. Nel 2006, Newman ha ricevuto la medaglia d'oro per la fotografia dal National Arts Club. È stato il destinatario di nove dottorati onorari e ha tenuto conferenze e condotto seminari in tutto il paese e nel mondo.

 

Masters of Photography - 10th Anniversary Edition è organizzata dalla MUSIZ Foundation, America per la Bulgaria Foundation, in collaborazione con VIVACOM, Sofia City Art Gallery, con il sostegno del Comune di Sofia. La mostra è in collaborazione con The Arnold & Augusta Newman Foundation e Howard Greenberg Gallery, NY.

 

La Sofia City Art Gallery si trova in via General Gurko, a Sofia.

1-sergei-borisov-1-crop-604x272

Una mostra intitolata "Sergei Borisov and the Soviet Artistic Underground" apre a Sklada, nella seconda città bulgara di Plovdiv, il 1 ° ottobre e proseguirà fino al 30 novembre 2018.
La mostra è dedicata alle opere del famoso fotografo russo Sergei Borisov, dedicato agli artisti underground russi ai tempi della Perestroika.
La mostra è presentata nel contesto del 30 ° anniversario della caduta del muro di Berlino nel 2019 e gli eventi significativi della Glasnost e della Perestroika che hanno portato alla sua demolizione.
Borisov nacque a Mosca nel 1947. Alla fine degli anni '70 fondò lo studio 50 A, che divenne sede dei boemi moscoviti.
Lo studio di Borisov è stato spesso paragonato allo Studio 54 di Warhol, in quanto lo Studio 50 A attirava anche una vasta gamma di persone dallo spirito libero. Lo studio ha ospitato mostre, presentazioni e raduni di coloro che, poi oscurati dalla cultura ufficiale, 10 anni dopo sarebbero diventati simboli della nuova era post-sovietica.
Le sue fotografie ironiche e critiche o poetiche dai tempi della Perestroika e dei primi anni '90 sono strumenti per far conoscere all'Occidente la cultura sovietica underground e i suoi artisti, che stavano mettendo in moto una nuova ondata di controcultura. In questo periodo la fotografia era ancora un'occupazione rischiosa, ma il non conformista Borisov lo usava per mostrare coraggiosamente l '"altro lato" del dogma sovietico.
Il progetto espositivo è organizzato da "Art Agency" del curatore Stefan Stoyanov.
Le opere di Borisov sono state esposte in musei e gallerie di tutto il mondo. L'artista si concentra sul ritratto, sul nudo e sulla fotografia di studio e di paesaggio.
"La sua mostra a Plovdiv, che si terrà in SKLADA nell'ottobre 2018, sarà un luogo in cui gli ospiti potranno incontrare l'artista, oltre a critici e curatori", ha affermato la Fondazione Plovdiv 2019.
"Lo spettacolo ha lo scopo di avviare una discussione stimolante sui tempi del socialismo e della transizione visti attraverso la lente dell'arte", ha affermato la fondazione.                                       Fonte articolo e foto:Sofiaglobe.com

Il trio finalmente a Sofia.

 

460966E2-5AF7-44B5-95C7-3DF0FA482C03

aga-566054-810x0-307629-810x0

Il film "Aga" del regista bulgaro Milko Lazarov è stato premiato come miglior film al 24 ° Sarajevo Film Festival. Il nastro è una coproduzione con la televisione nazionale bulgara.

 

La giuria di quattro membri, guidata dal regista iraniano Asghar Farhadi, ha consegnato il premio "Il cuore di Sarajevo" al film bulgaro "Aga".

 

La trama si concentra sulla famiglia e sul modo in cui il mondo moderno cambia le nostre relazioni. Questa è una storia emozionante sugli eschimesi Nanuk e Sedna, che sognano di stare insieme con la loro figlia Aga.

 

La prima mondiale di "Aga" è stata quest'anno a "Berlinale". In questo modo il film bulgaro è tornato al programma principale del festival dopo una pausa di 29 anni.

 

Dopo il suo debutto con "Alienation" nel 2013, "Aga" è il secondo lungometraggio di Milko Lazarov.

 

266 film provenienti da 56 paesi sono stati presentati quest'anno al Sarajevo Film Festival.

 

L'attore croato Leon Lucev è stato premiato come miglior attore per il suo ruolo in "The Load". L'ungherese Zsófia Szamosi è stata premiata come miglior attrice per il suo ruolo in "One Day". Il premio per il miglior cortometraggio è andato al regista bosniaco Ermin Bravo per il suo film "Breath".

 

"The Honourable Heart of Sarajevo" è stato presentato al regista turco Nuri Bilge Ceylan e al bosniaco Nijaz Hastor per il loro contributo all'industria cinematografica

Fonte:bnt.bg

Foto del giorno


Foto del giorno Bulgaria (Sketches of Sofia) 

Opportunità e Affari

Ristorante Italiano

News image

Nel centro ideale di Sofia, in una strada molto traffica...

Opportunità e Affari

Dall'Italia

I nostri Lettori

Copiare senza scrupoli

News image

La pagina   BUSINESS ITALIA - BULGARIA - БИЗ...

I nostri lettori

Punti di vista

Esperti indipendenti Oms, pandemia poteva essere evitata

News image

Un vero e proprio "cocktail tossico" di negazione, sce...

Punti di vista | Administrator

Tecnologia

Google come Apple, al lavoro su etichette privacy per le app

News image

Anche Google, come Apple, implementerà le etichette pr...

Tecnologia