oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)

Fitch Ratings ha riaffermato i rating di default degli emittenti (IDR) sovrani a lungo termine della Bulgaria in valuta estera e locale a 'BBB', mantenendo una prospettiva di rating positiva.

L'agenzia di rating del credito ha affermato che le prospettive riflettono "la dissipazione dei rischi macroeconomici derivanti dalla pandemia di Covid-19, sostenuta da un'economia più resiliente, nonché i continui progressi graduali verso l'adozione dell'euro".

"Secondo Fitch, i rischi al ribasso a breve termine legati alla pandemia di coronavirus e alla prolungata incertezza elettorale sono più che compensati dalle prospettive di consistenti finanziamenti per gli investimenti dall'UE e da un ampio impegno per la stabilità macro e fiscale (ancorato dall'inclusione del governo bulgaro lev nel meccanismo di cambio II)", ha affermato l'agenzia.

Fitch ha affermato di aver aumentato la stima della crescita economica della Bulgaria nel 2021 al 4,7%, rispetto al 3% precedente, dopo un primo trimestre dell'anno migliore del previsto, in gran parte grazie alla "resilienza dei consumi privati".

"I recenti indicatori indicano un ulteriore rafforzamento della domanda interna, mentre è probabile che le esportazioni (che hanno avuto difficoltà negli ultimi trimestri) riprendano nel 2H21 grazie a fattori ciclici", ha affermato Fitch.

"Il tasso di vaccinazione molto basso della Bulgaria (12,6 per cento di vaccinazioni complete al 20 luglio, rispetto a una media UE del 43 per cento) aumenta alcuni rischi legati alla pandemia, anche se è improbabile che le autorità mettano in atto severe misure di contenimento che influenzerebbero in modo significativo attività economica", ha affermato l'agenzia di rating del credito.

Fitch ha osservato che la Bulgaria ha tenuto due elezioni parlamentari quest'anno, entrambe risultanti in una "legislatura altamente frammentata con limitate prospettive di un governo stabile". L'agenzia di rating del credito ha affermato che un "governo di minoranza debole" o nuove elezioni erano il risultato più probabile, ma ha affermato che nessuno dei due potrebbe comportare "grandi rischi per la politica economica o per l'impegno della Bulgaria nell'adesione all'UE/zona euro". I progressi verso l'adesione alla zona euro e "un miglioramento del potenziale di crescita", attraverso riforme strutturali o un uso efficace dei fondi dell'UE, sono stati i principali fattori che potrebbero portare a un'azione di rating positiva, ha affermato Fitch.

Al ribasso, l'azione negativa potrebbe essere indotta da “sviluppi politici avversi, ad esempio a seguito di un periodo di paralisi politica, che riducono la fiducia nelle prospettive di crescita economica” o da un prolungato aumento del debito pubblico.

fonte sofiaglobe

Il ministro dell'Economia Kiril Petkov Venerdì ha detto che il suo ministero sta preparando un avviso per il pubblico ministero relative ad un progetto per "un complesso ministeriale a Sofia Tech Park".

Elaborato dalla State Consolidation Company e dal Sofia Tech Park, il progetto prevede la costruzione di due edifici per uffici per dipendenti pubblici con un'altezza rispettivamente di 75 me 50 m su un terreno di 2,48 ettari sul viale Tsarigradsko Chaussee di Sofia. Petkov stava rispondendo alle domande in diretta sulla pagina Facebook del Consiglio dei ministri come parte di una nuova funzione chiamata The Power Speaks Openly, lanciata venerdì. All'interno di questa funzione, i membri del gabinetto risponderanno alle domande poste dal pubblico e dai media in diretta su: https://www.facebook.com/Government.of.Bulgaria.

Secondo il ministro Petkov, il complesso progetto ministeriale dovrebbe essere interrotto. "Non riesco a trovare una valida ragione per cui questo complesso dovrebbe essere costruito in un momento in cui abbiamo così tante priorità per le nostre finanze che dovrebbero essere economicamente e socialmente vantaggiose. Perché dovremmo scegliere di investire 190 milioni di leva in un grattacielo nel Sofia Tech Park - mi sembra un'idea folle", ha commentato Petkov. Il piano per costruire un grattacielo per i dipendenti pubblici nel Sofia Tech Park è diventato noto diversi mesi fa verso la fine del terzo governo di Boyko Borissov.

Alla domanda sulla State Oil Company istituita nel 2020 attraverso emendamenti sponsorizzati dal governo allo State Reserve and Wartime Stocks Act, il ministro Petkov ha affermato che durante le sue nove settimane in carica, non è riuscito a capire perché questa compagnia dovrebbe esistere. Nelle sue parole, se il governo provvisorio avesse avuto un mandato più lungo, avrebbe chiuso la State Oil Company. Inoltre, avrebbe condotto una revisione complessiva della Riserva Statale in modo da aprirla su un principio molto più competitivo, con più partecipanti.

La State Oil Company doveva mantenere riserve di carburante nella State Reserve che sarebbero state rinnovate in un certo periodo di tempo e avrebbero permesso allo Stato di competere con le compagnie private sul mercato. Secondo Petkov, al momento la Riserva di Stato non funziona in maniera ottimale. "Secondo me, alcuni soldi stanno andando in malora", ha commentato. Nelle sue parole, la concorrenza sul mercato per queste riserve di carburante è molto ridotta perché ci sono solo due o tre aziende partecipanti. "Non vedo alcun motivo per creare una nuova società statale per risolvere il nostro problema con la Riserva statale", ha detto.

Il Global Magnitsky Act Rispondendo a una domanda sulle sanzioni statunitensi imposte a individui e società bulgare il mese scorso ai sensi del Global Magnitsky Act, Petkov ha affermato che queste sanzioni hanno avuto un effetto positivo, nonostante abbiano inferto un duro colpo alla reputazione della Bulgaria, in quanto "abbiamo dovuto sentirlo da fuori" che "non possiamo gestire i nostri problemi con la corruzione".

Il 2 giugno, il Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti ha riferito che il suo Office of Foreign Assets Control (OFAC) ha sanzionato tre individui bulgari per i loro ampi ruoli nella corruzione in Bulgaria, così come le loro reti che comprendono 64 entità. Le sanzioni vietano alle persone di entrare negli Stati Uniti e bloccano le loro aziende e i loro conti bancari lì.

Secondo il ministro dell'Economia , gli investitori stranieri provenienti da Europa e Stati Uniti hanno commentato che quanto accaduto con il Global Magnitsky Act è il punto di svolta del modello di corruzione e mostra una nuova direzione per lo sviluppo della Bulgaria, perché a loro avviso, gli indici economici del paese sono perfetto ma l'alto rischio di corruzione ha frenato le loro intenzioni di investire qui.

fonte BTA

Nel periodo gennaio - maggio 2021, dalla Bulgaria sono state esportate merci per un valore totale di 26.355,3 milioni di BGN, il 19,4% in più rispetto allo stesso periodo del 2020, secondo i dati preliminari dell'Istituto nazionale di statistica. A maggio 2021 le esportazioni totali di merci sono state pari a 5.084,7 milioni di BGN e sono aumentate del 32,3% rispetto allo stesso mese dell'anno precedente.

Durante il periodo gennaio - maggio 2021, nel paese sono state importate merci per un totale di 29.158,0 milioni di BGN (a prezzi CIF), ovvero il 23,1% in più rispetto allo stesso periodo del 2020. A maggio 2021 l' importazione totale di merci è aumentata del 46,7% rispetto allo stesso mese dell'anno precedente e ammontava a lev 5.991,3 milioni.

Il saldo del commercio estero totale (esportazioni FOB - importazioni CIF) è stato negativo nel periodo gennaio - maggio 2021 ed è stato pari a BGN 2.802,7 milioni. A maggio 2021 anche il saldo del commercio estero totale (esportazioni FOB - importazioni CIF) era negativo e ammontava a 906,6 milioni di BGN.

Nel periodo gennaio - maggio 2021 l' esportazione di merci dalla Bulgaria verso paesi terzi è aumentata del 12,1% rispetto allo stesso periodo del 2020 e ammontava a 8.742,1 milioni di BGN.

A maggio le esportazioni di merci dalla Bulgaria verso i paesi terzi sono aumentate del 34,4% rispetto allo stesso mese dell'anno precedente e sono state pari a 1.725,2 milioni di BGN.

Le importazioni di merci in Bulgaria da paesi terzi nel periodo gennaio - maggio 2021 sono aumentate del 20,2% rispetto allo stesso periodo del 2020 e sono state pari a 11.280,7 milioni di BGN (a prezzi CIF). Il più grande è il valore delle merci importate da Turchia, Federazione Russa, Cina e Ucraina. A maggio 2021 le importazioni di merci in Bulgaria da paesi terzi sono aumentate del 41,2% rispetto allo stesso mese dell'anno precedente e sono state pari a 2.310,8 milioni di BGN.

Il saldo del commercio estero (esportazioni FOB - importazioni CIF) della Bulgaria con i paesi terzi nel periodo gennaio - maggio 2021 è stato negativo e ammonta a 2.538,6 milioni di BGN. A maggio 2021 anche il saldo del commercio estero (esportazioni FOB - importazioni CIF) con i paesi terzi era negativo e ammontava a 585,6 milioni di BGN.

Il saldo del commercio estero (esportazioni FOB - importazioni CIF) della Bulgaria e dell'UE nel periodo gennaio - aprile è positivo e ammonta a 56,9 milioni di BGN, secondo i dati preliminari dell'Istituto nazionale di statistica.

Nel periodo gennaio - aprile 2021 l' esportazione di merci dalla Bulgaria verso l'UE è aumentata del 21,7% rispetto allo stesso periodo del 2020 e ammontava a 14.253,7 milioni di BGN.

I principali partner commerciali della Bulgaria sono Germania, Romania, Italia, Grecia, Belgio e Francia, che rappresentano il 70,9% delle esportazioni verso gli Stati membri dell'UE. Ad aprile le esportazioni verso l'UE sono aumentate del 59,7% rispetto allo stesso mese dell'anno precedente e sono state pari a 3.904,2 milioni di BGN.

Le importazioni di merci in Bulgaria dall'UE nel periodo gennaio - aprile 2021 sono aumentate del 19,8% rispetto allo stesso periodo del 2020 e sono state pari a 14.196,8 milioni di BGN (a prezzi CIF). Il più grande è stato il valore delle merci importate da Germania, Romania, Italia, Grecia, Ungheria e Paesi Bassi. Ad aprile 2021 le importazioni in Bulgaria dagli Stati membri dell'UE sono aumentate del 56,7% rispetto allo stesso mese dell'anno precedente e ammontavano a 3.596,7 milioni di BGN.

fonte novinite

Foto del giorno


Foto del giorno Bulgaria (Sketches of Sofia) 

Opportunità e Affari

  • 0
  • 1
prev
next

Vendita societa'

News image

Per l'apertura di una nuova società in Bulgaria è nece...

Opportunità e Affari

Ristorante Italiano

News image

Nel centro ideale di Sofia, in una strada molto traffica...

Opportunità e Affari

Dall'Italia

I nostri Lettori

Copiare senza scrupoli

News image

La pagina   BUSINESS ITALIA - BULGARIA - БИЗ...

I nostri lettori

Punti di vista

TRENT’ANNI DOPO LA JUGOSLAVIA. I BALCANI COME MEDIORIENTE EUROPEO

News image

Trent’anni dopo, molti sono i nodi ancora irrisolti, t...

Punti di vista | Administrator

Tecnologia

Re.corder è il flauto dolce che si trasforma in digitale

News image

C'è la startup marchigiana Artinoise dietro re.corder,...

Tecnologia