oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)

L'Italia ha attivato il divieto di esportazione di vaccini dell'Unione Europea per bloccare una spedizione di jab salvavita inviata in Australia.

Il governo italiano ha attivato il meccanismo per impedire che 250.000 dosi del vaccino AstraZeneca venissero inviate al di fuori del blocco. Ha notificato alla Commissione europea che ha firmato il blocco come parte del suo programma di trasparenza delle esportazioni di vaccini.

L'UE è attualmente impegnata in una furiosa battaglia con l'azienda anglo-svedese dopo aver ritardato una spedizione di dosi agli Stati membri dell'UE.

Secondo lo schema, i produttori di vaccini con sede nell'UE devono ottenere l'approvazione delle autorità sanitarie nazionali prima di spedire i loro jab all'estero.

In un vertice virtuale dei leader del blocco, il primo ministro italiano Mario Draghi la scorsa settimana si è chiesto perché il blocco non avesse dispiegato i suoi poteri draconiani. Draghi ha reso la rapida introduzione dei vaccini contro il coronavirus una priorità per il suo nuovo premier.

 Questa è la prima volta che il controverso divieto di esportazione di vaccini dell'UE è stato ufficialmente utilizzato nel blocco.

I funzionari dell'UE hanno confermato il blocco.

Secondo quanto riferito, funzionari italiani avrebbero affermato che la mossa per bloccare la spedizione del vaccino non era unilaterale.

I jab sono stati prodotti in una fabbrica in Italia prima di essere spediti in Australia.

La presidente della Commissione Ursula von der Leyen ha discusso i vaccini contro il coronavirus durante una telefonata con il primo ministro italiano Draghi la scorsa notte. 

I critici del regime hanno già cercato di affermare che non si tratta di un divieto di esportazione. 

AstraZeneca ha rifiutato di commentare la questione.

 La mossa italiana probabilmente scatenerà una riacutizzazione delle tensioni tra gli Stati membri incerti su come utilizzare il divieto di esportazione.

Secondo alcuni il blocco è stato un "messaggio cristallino" ad AstraZeneca nella discussione sulle consegne di vaccini.

La consegna di AstraZeneca all'UE sarà inferiore di oltre 60 milioni di dosi nel solo primo trimestre del 2021, mettendo a rischio la vita di 30 milioni di cittadini dell'UE. 

"Trovarsi in questa situazione, non rimediare, nemmeno offrire scuse alle persone che hanno deluso e poi chiedere un'autorizzazione all'esportazione è una mossa sfacciata. L' Italia ha giustamente fermato."

fonte novinite.com

Articoli correlati

Non ci sono articoli correlati


Foto del giorno


Foto del giorno Bulgaria (Sketches of Sofia) 

Opportunità e Affari

Ristorante Italiano

News image

Nel centro ideale di Sofia, in una strada molto traffica...

Opportunità e Affari

Dall'Italia

I nostri Lettori

Copiare senza scrupoli

News image

La pagina   BUSINESS ITALIA - BULGARIA - БИЗ...

I nostri lettori

Punti di vista

Esperti indipendenti Oms, pandemia poteva essere evitata

News image

Un vero e proprio "cocktail tossico" di negazione, sce...

Punti di vista | Administrator

Tecnologia

Google come Apple, al lavoro su etichette privacy per le app

News image

Anche Google, come Apple, implementerà le etichette pr...

Tecnologia