oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)

All'incontro annuale degli affari con il governo, il governo ha annunciato che avrebbe fissato diverse date per la fine dell'energia dal carbone tra il 2035 e il 2040.

Il primo ministro ad interim Stefan Yanev ha confermato ufficialmente all'incontro d' affari con il governo, organizzato da Capital, che la Bulgaria presenterà venerdì a Bruxelles la sua versione del Piano di risanamento e sostenibilità . Il Paese è l'ultimo nell'Unione Europea, insieme ai Paesi Bassi, che non ha ancora presentato un tale piano alla Commissione Europea, sebbene le scadenze preliminari fossero nella prima metà dell'anno. I primi fondi per un totale di oltre 12 miliardi di BGN entreranno effettivamente nel Paese non prima della prima metà del 2022.

Se il documento sarà votato giovedì, il gabinetto fisserà anche una data indicativa per la fine dell'estrazione del carbone e l'utilizzo delle centrali a carbone: un requisito fondamentale della CE per approvare il piano. "Attualmente, il piano fissa il 2038 come data, che è soggetta a negoziazione e potrebbe diventare il 2040", ha spiegato Yanev. In seguito è apparso chiaro che sarebbe stata data un'opportunità per una data precedente: il 2035, che era anche una proposta delle organizzazioni dei datori di lavoro.

In risposta a una domanda sulla possibile pressione della CE per spostare la data ancora prima - prima del 2030, il vice primo ministro responsabile del processo Atanas Pekanov ha sottolineato che abbiamo fornito una data indicativa per il rilascio completo. "La pressione sarà grande, senza dubbio, dobbiamo vedere dove troveremo un punto d'intesa", ha ammesso.

Un altro problema irrisolto

"Ci impegneremo a cambiare. Non solo riforme economiche, la CE vuole vedere riforme chiare nella magistratura", ha affermato il presidente Rumen Radev , che partecipa anche al primo panel della conferenza.

Pekanov ha spiegato che l'opinione iniziale della commissione secondo cui non era giusto che un gabinetto ufficiale presentasse un documento così a lungo termine si era evoluta. "Questo è cambiato vista la situazione politica. Ora inizia il processo di due mesi o meno di negoziati per chiudere questi due argomenti", ha spiegato Pekanov, riferendosi alla transizione energetica e alla riforma giudiziaria.

Lo stesso primo ministro Yanev ha riconosciuto che c'è poco da fare sulla questione della giustizia senza il parlamento. Ma se ce n'è uno in un mese, sarà in grado di pronunciarsi rapidamente sul processo di negoziazione con la CE. Lo stesso Pekanov ha confermato che il nuovo piano sarà sottoposto all'approvazione anche del nuovo parlamento. Se cambia qualcosa, ovviamente i negoziati con la CE continueranno.

Cosa rimane e cosa cambia?

Dal discorso di Pekanov è apparso chiaro che i progetti per una centrale elettrica a vapore e gas, un fondo per le energie rinnovabili e un progetto di prova per l'energia termica rimangono nella parte energetica. Il ministro dell'Energia Andrei Zhivkov, che dovrebbe elaborare le fasi di transizione nei prossimi mesi, ha spiegato che "i grandi anelli mancanti nelle attuali strategie sono il tema della decarbonizzazione e dell'energia nucleare. Questi sono i due temi su cui dobbiamo costruire. "

Il programma per l' impresa dovrebbe cambiare, poiché i regimi di sovvenzione raggiungeranno i 900 milioni di BGN a spese degli strumenti finanziari, che saranno ridotti a poco più di 300 milioni di BGN. "L'effetto a breve termine (del piano) il programma per le imprese , dove avrà un effetto sorprendente", ha detto il vice primo ministro Pekanov.

Dopo la presentazione del piano a Bruxelles, la CE ha due mesi per trasformare il documento in un trattato, dopodiché il Consiglio Ue ha un altro mese per approvarlo prima che venga firmato. Nella migliore delle ipotesi, i primi progressi su di esso inizieranno molto probabilmente a venire nella prima metà del prossimo anno.

fonte novinite

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Non ci sono articoli correlati


Foto del giorno


Foto del giorno Bulgaria (Sketches of Sofia) 

Opportunità e Affari

  • 0
  • 1
prev
next

Vendita societa'

News image

Per l'apertura di una nuova società in Bulgaria è nece...

Opportunità e Affari

Ristorante Italiano

News image

Nel centro ideale di Sofia, in una strada molto traffica...

Opportunità e Affari

Dall'Italia

Pensioni, Landini: “E’ il momento di fare una riforma vera”

News image

“E’ il momento di fare una riforma vera, non aggiustam...

Dall'Italia

Read more

I nostri Lettori

Copiare senza scrupoli

News image

La pagina   BUSINESS ITALIA - BULGARIA - БИЗ...

I nostri lettori

Punti di vista

Non solo “fake news”: perché Bulgaria e Romania hanno così pochi vaccinati

News image

Ci sono due Paesi nell’Unione europea che, pur avendo ...

Punti di vista | Administrator

Tecnologia