oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)

L' Ispettorato regionale della sanità di Sofia ha emesso un ordine per rafforzare le misure antiepidemiche Sofia a causa dell'aumento dell'incidenza di COVID-19.

Sono sospese le attività e le attività extracurriculari di frequenza di gruppo, nonché le lezioni nei centri linguistici ed educativi, le classi e i luoghi di sviluppo personale. Le direzioni scolastiche dovranno adottare misure per ruotare la formazione se si osserva un aumento della morbilità.

Sono inoltre vietati seminari, mostre e convegni. Sono sospese le visite a centri, scuole e altri siti per la danza e la musica.

Gli eventi culturali e di intrattenimento (teatri, cinema, spettacoli teatrali, concerti) possono essere organizzati quando i posti sono occupati fino al 30% della loro capienza totale al coperto, quando gli spettatori sono sistemati in almeno un posto e ad una distanza di 1,5 m e l'uso obbligatorio delle mascherine. Nei musei e nelle gallerie non sarà ammessa più di 1 persona per 8 metri quadrati, inoltre saranno obbligatorie le mascherine.

Tutti gli eventi sportivi a carattere formativo e agonistico per tutte le età al chiuso e all'aperto si svolgeranno senza pubblico.

I minorenni potranno visitare i centri commerciali, compresi i centri commerciali, solo con un accompagnatore.

Tutti i datori di lavoro dovrebbero organizzare il processo lavorativo dei dipendenti a distanza, ove possibile. In caso contrario, sul posto di lavoro dovrebbero essere attuate misure antiepidemiche rafforzate, compresi filtraggio, disinfezione e ventilazione, istruzione sull'igiene personale e prevenzione di dipendenti o estranei con sintomi di malattie infettive acute.

Per quanto riguarda gli stabilimenti, l'ordinanza prevede che potranno lavorare dopo le 23 alle seguenti condizioni:

- Il 100% del personale nel rispettivo sito/dipendente dell'evento è stato vaccinato o ha sofferto di COVID-19 o ha esito negativo a un test effettuato prima di entrare nel sito/evento, certificato con documenti validi per vaccinazione, malattia o prova nell'ambito dell'Ordinanza № RD -01-733 del 27.08.2021 del Ministro della Salute;

- il gestore del sito/organizzatore dell'evento ha preso una decisione e creato l'organizzazione necessaria per l'ammissione al sito, rispettivamente dell'evento solo alle persone che sono state vaccinate o hanno sofferto di COVID-19, certificate con documenti validi o presentano un risultato negativo fino a 72 ore prima di entrare nel sito/evento PCR o test dell'antigene (fino a 48 ore prima dell'ingresso).

Secondo la nuova ordinanza sono vietati anche i viaggi turistici di gruppo con trasporto organizzato e le visite di gruppo ai siti turistici.

Il teambuilding e altri eventi di gruppo organizzati di questa natura nei team di lavoro sono sospesi.

Lo svolgimento di gare ed esami è consentito quando si utilizza non più del 30% della capacità della sala e non più di 30 partecipanti, osservando una distanza di almeno 1,5 m e indossando mascherine.

È vietato lo svolgimento di manifestazioni pubbliche di massa organizzate all'aperto (feste, fiere, sagre, ecc.).

Le visite a locali di ristorazione, sale da gioco e casinò sono consentite solo nell'intervallo di tempo dalle ore 7.00 alle ore 23.00, rispettando una distanza di 1,5 m tra gli schienali delle sedie ai tavoli adiacenti, consentendo non più di 6 persone per volta tavolo e indossando mascherine protettive da parte del personale.

Sono consentiti raduni privati ​​(battesimi, matrimoni, ecc.) con la partecipazione di non più di 15 persone all'interno e 25 - all'aperto.

Le visite ai centri fitness sono consentite utilizzando non più del 30% della capacità di ciascuna sala e mantenendo una distanza fisica di almeno 1,5 m e indossando una mascherina da parte del personale.

Le visite a palestre e circoli, piscine e complessi sono consentite solo per gli sport individuali utilizzando non più del 30% della propria capacità e mantenendo una distanza fisica di almeno 1,5 m. Sono sospesi gli sport di squadra indoor, ad eccezione degli allenamenti e delle gare per gli atleti professionisti tesserati.

Le visite ai centri di balneoterapia (medical SPA), centri SPA, centri benessere e centri di talassoterapia sono consentite utilizzando il 30% della loro capacità, mantenendo una distanza fisica di almeno 1,5 m, indossando mascherine per i servizi che ne consentono l'uso e la creazione, se possibile, di un programma per la fruizione individuale dei servizi.

In tutti i mercati, centri commerciali e bazar, è necessario creare un'organizzazione per il traffico a senso unico e fornire una distanza di almeno 1,5 m tra i visitatori. I lavoratori e i visitatori sono tenuti a indossare una maschera facciale.

Tutte le persone fisiche e giuridiche che possiedono o gestiscono siti commerciali, amministrativi o di altro tipo che forniscono servizi ai cittadini e le cui attività non sono sospese dalla presente ordinanza, è necessario creare un'organizzazione per controllare il numero di clienti nel sito, non consentendo più di 1 persona ogni 3 mq.

È obbligatorio indossare le mascherine nei luoghi pubblici al chiuso. Sono ammesse eccezioni per i clienti di ristoranti e locali per bere, sport all'aperto e al coperto; partecipanti ad eventi congressuali e simili durante i loro interventi, presentatori e ospiti di programmi TV, quando si trovano a una distanza di 1,5 m, nonché quando sono isolati l'uno dall'altro da una barriera in plexiglass.

Sono sospese le visite alle strutture sanitarie.

Non sono ammessi visitatori esterni nelle istituzioni specializzate per l'erogazione dei servizi sociali e in quelle per i servizi sociali di tipo residenziale per bambini e adulti.

Le misure antiepidemiche temporanee, determinate da questo ordine, saranno modificate a seconda dell'evoluzione della situazione epidemica sul territorio della città di Sofia.

In una delle strutture mediche con i posti più pianificati per i pazienti con coronavirus , l' ospedale per le malattie infettive di Sofia , sono rimasti vacanti solo 11 posti letto sugli oltre 100 disponibili.

"La situazione è tesa. Stiamo affrontando duramente, ma stiamo affrontando. Ci sono 95 posti letto occupati da pazienti con COVID. 15 dei contagiati sono bambini", ha affermato la prof.ssa Tatiana Chervenyakova.

La situazione è simile in un altro grande ospedale - "Pirogov". Ci sono solo 6 posti vacanti nel reparto di terapia intensiva, quindi ne apriranno altri 5 con urgenza.

Nel First City Hospital - non ci sono più posti letto per i casi gravi. "Abbiamo otto posti letto di terapia intensiva che sono attualmente pieni. Sono rimasti solo pochi posti letto liberi per i casi medio-gravi", ha affermato il prof. Tsvetomir Dimitrov.

Durante la quarta ondata, i pazienti arrivano in condizioni più gravi, dicono i medici. Secondo loro, questo è il motivo per cui i letti intensivi finiscono per primi. "Ci sono giovani e vecchi. La mortalità ora è più alta. In linea di principio, cerchiamo di non far tornare i pazienti, specialmente quelli che arrivano in ambulanza e hanno bisogno di cure urgenti", ha detto Dimitrov.

Gli ultimi dati RHI di Sofia mostrano che attualmente oltre il 90% dei posti letto di terapia intensiva nel distretto sono occupati.

L'immagine nel paese è colorata, affermano i funzionari sanitari. In un determinato ospedale o in una determinata area, le unità di terapia intensiva possono esaurirsi, ma ci sono altre strutture mediche in cui ne abbiamo abbastanza", ha commentato il dottor Alexander Zlatanov.

Anche l'Organizzazione mondiale della sanità è preoccupata per la situazione in Bulgaria. "Nei prossimi giorni e settimane, vedremo una situazione difficile e molto difficile nel sistema sanitario, con congestione e mancanza di ricovero in ospedale", ha affermato il dott. Skender Sila.

Il nuovo salto di contagiati e ricoverati non ha sorpreso i virologi. "Attualmente stiamo salendo vertiginosamente la morbilità, il picco sta arrivando. Il gran numero di pazienti trasmette il virus a un gran numero di altre persone e diventa una valanga di dissolvenza crescente, che nessuno può prevedere dove andrà a finire", ha detto la prof.ssa Iva Hristova.

Secondo gli esperti, è possibile che la quarta ondata di COVID stabilisca record che non abbiamo avuto finora, sia nel numero di nuove infezioni su base giornaliera che nei decessi.

fonte novinite

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Non ci sono articoli correlati


Foto del giorno


Foto del giorno Bulgaria (Sketches of Sofia) 

Opportunità e Affari

  • 0
  • 1
prev
next

Vendita societa'

News image

Per l'apertura di una nuova società in Bulgaria è nece...

Opportunità e Affari

Ristorante Italiano

News image

Nel centro ideale di Sofia, in una strada molto traffica...

Opportunità e Affari

Dall'Italia

Pensioni, Landini: “E’ il momento di fare una riforma vera”

News image

“E’ il momento di fare una riforma vera, non aggiustam...

Dall'Italia

Read more

I nostri Lettori

Copiare senza scrupoli

News image

La pagina   BUSINESS ITALIA - BULGARIA - БИЗ...

I nostri lettori

Punti di vista

Non solo “fake news”: perché Bulgaria e Romania hanno così pochi vaccinati

News image

Ci sono due Paesi nell’Unione europea che, pur avendo ...

Punti di vista | Administrator

Tecnologia