oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)

Il leader del GERB Boyko Borisov e l'ex primo ministro sono stati condannati a pagare 10.000 BGN a Maya Manolova, ex candidata a sindaco di Sofia in un caso di diffamazione, con sentenza del tribunale distrettuale di Sofia.

La decisione, che è soggetta a ricorso, è arrivata dopo che Manolova ha presentato un ricorso alla corte dopo aver intervistato Borisov davanti a BTV il 1 novembre 2019, due giorni prima del ballottaggio alle elezioni del sindaco di Sofia in cui si è candidata contro GERB candidato Fandakova.

  "Una persona indignata che è con loro e li ascolta mi ha detto che si può chiedere (loro) ieri sera alle 19:30 - 19:40 a Voluyak se la signora Manolova ha avuto un incontro con i rom lì per fare queste battute... 19:30 - 19:40, di nascosto, la stavano aspettando al villaggio di Voluyak e lei andò a contrattare con quale Rom uscire e dire: "GERB mi ha pagato, Fandakova mi ha pagato per votarla", ha detto il allora il primo ministro Borissov.

 "Lì, i fratelli Galevi l'hanno aiutata molto attraverso i leader rom... Ci siamo assicurati di cercarli con una scheda rossa. Ma questo non significa che non abbiano alcuna influenza sui leader rom dall'esterno. E io non lo farei. Non c'è da stupirsi se hanno fatto asini simili anche al primo turno", ha aggiunto.

 La difesa di Manolova ha dichiarato che queste dichiarazioni dell'imputato Borisov erano false e diffamatorie, che erano state percepite da lei personalmente come offensive e lesive del suo onore, reputazione, autostima come persona, politico e personaggio pubblico.

Ciò ha provocato danni non patrimoniali: dolore e sofferenza, espressione di ansia, tensione nervosa e stress, insonnia, irritabilità, umiliazione e la necessità di rispondere a molte domande di parenti, amici e familiari.

 Il giudice Maria Dimitrova ha stabilito che nel caso non sono state presentate prove per verificare le accuse di Borissov.

 "La diffusione pubblica di una tale dichiarazione diffamatoria che attribuisce a qualcuno un reato che non ha commesso va sempre oltre l'esercizio del diritto e della libertà di espressione" ha spiegato il giudice.

 All'inizio della causa, Maya Manolova ha annunciato che se l'avesse vinto, avrebbe donato il risarcimento a un asilo nido di Voluyak.

fonte novinite.com

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Non ci sono articoli correlati


Foto del giorno


Foto del giorno Bulgaria (Sketches of Sofia) 

Opportunità e Affari

  • 0
  • 1
prev
next

Vendita societa'

News image

Per l'apertura di una nuova società in Bulgaria è nece...

Opportunità e Affari

Ristorante Italiano

News image

Nel centro ideale di Sofia, in una strada molto traffica...

Opportunità e Affari

Dall'Italia

I nostri Lettori

Copiare senza scrupoli

News image

La pagina   BUSINESS ITALIA - BULGARIA - БИЗ...

I nostri lettori

Punti di vista

Tecnologia

Covid: su Facebook e Instagram rimossi 18 mln contenuti

News image

Dall'inizio della pandemia all'aprile 2021 Facebook e ...

Tecnologia