oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)

Ludogorets_001

Il 13 marzo, allo Stadio Nazionale di Sofia, un'intera nazione si è stretta intorno al PFC Ludogorets Razgrad per la gara di andata degli ottavi di UEFA Europa League contro il Valencia CF. La squadra della piccola città di Razgrad, a circa 400 km, cercava di proseguire la sua stagione d'esordio nel torneo contro una delle favorite.

Prima del calcio d'inizio, un mosaico ha formato una enorme bandiera della Bulgaria ed è addirittura stato suonato l'inno nazionale. L'undici di Stoicho Stoev ha perso 3-0, sbagliando un rigore con Roman Bezjak, e ha concluso l'avventura il giovedì successivo con una sconfitta per 1-0 a Valencia, ma non si può parlare di fallimento.

Il Ludogorets è la potenza emergente del calcio bulgaro. Campione nazionale nelle ultime due stagioni, è in corsa per il terzo titolo consecutivo dopo il 3-0 di domenica sul PFC Litex Lovech. Sono gli exploit in Europa, però, ad aver acceso la fantasia della nazione, perché dopo una fase a gironi senza sconfitte (con due vittorie contro il PSV Eindhoven) è arrivato il trionfo sull'SS Lazio ai sedicesimi con un 4-3 complessivo.

Stoyan Georgiev, corrispondente di UEFA.com dalla Bulgaria, ha spiegato: "La Bulgaria aveva fame d'Europa perché non arrivava a questi livelli da anni. In un certo senso, il Ludogorets ha unito la nazione".

Dopo l'ultima sconfitta al Mestalla, il centrocampista Mihail Aleksandrov ha spiegato a UEFA.com che la squadra stessa è rimasta sorpresa dai suoi risultati. "Nessuno pensava che avremmo superato la fase a gironi, e invece siamo arrivati primi - ha commentato -. Al sorteggio abbiamo pescato la Lazio e abbiamo pensato 'è finita', ma ce l'abbiamo fatta. Contro il Valencia abbiamo iniziato a sognare, ma avevamo davanti una grande squadra. Siamo solo una piccola squadra che cresce in fretta".

Il presidente e proprietario Kiril Domuschiev spera che la crescita non si arresti per le stagioni a venire: "Nonostante i pochi mezzi abbiamo ottenuto molto, ma non significa che non ci riproveremo la prossima stagione per arrivare ancora più lontano".

Georgiev non mette in dubbio queste parole e sottolinea la mentalità del club, che punta sui giovani e progetta di rinnovare lo stadio di Razgrad, città di appena 35.000 abitanti. "Il Ludogorets sta facendo tutto nel modo giusto. Ha buone strutture, un ottimo campo di allenamento e lavora molto con i giovani. Non pensa solo a questa stagione, ma anche alle prossime". http://it.uefa.com/

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Foto del giorno


Foto del giorno Bulgaria (Sketches of Sofia) 

Opportunità e Affari

  • 0
  • 1
prev
next

Vendita societa'

News image

Per l'apertura di una nuova società in Bulgaria è nece...

Opportunità e Affari

Ristorante Italiano

News image

Nel centro ideale di Sofia, in una strada molto traffica...

Opportunità e Affari

Dall'Italia

I nostri Lettori

Copiare senza scrupoli

News image

La pagina   BUSINESS ITALIA - BULGARIA - БИЗ...

I nostri lettori

Punti di vista

TRENT’ANNI DOPO LA JUGOSLAVIA. I BALCANI COME MEDIORIENTE EUROPEO

News image

Trent’anni dopo, molti sono i nodi ancora irrisolti, t...

Punti di vista | Administrator

Tecnologia

Google richiederà vaccino per rientro dipendenti in ufficio

News image

Google richiederà ai suoi dipendenti che rientrano in ...

Tecnologia