oroscopo-bg-2Meteo-bg
Italian - ItalyБългарски (България)

Il ritmo dell'attuazione del piano nazionale bulgaro per la vaccinazione contro il Covid-19 non dipende più dall'organizzazione, ma dalla fornitura di vaccini al paese, ha detto il 25 gennaio il ministro della Salute Kostadin Angelov, secondo una dichiarazione dei media del suo ministero.

"L'organizzazione che abbiamo creato consente di vaccinare da 50.000 a 100.000 persone in Bulgaria ogni giorno", ha detto Angelov. Medici di base, istituzioni mediche e team mobili sono inclusi nel piano di attuazione.

Ha affermato che le quantità di vaccini da fornire alla Bulgaria, in conformità con l'accordo con la Commissione europea, sono del tutto sufficienti per la vaccinazione delle persone nel paese. "Tutti i vaccini che abbiamo ricevuto finora sono stati somministrati e le seconde dosi sono conservate nei congelatori degli ispettorati sanitari responsabili", ha detto. Nel trattare con le vaccinazioni, la Bulgaria ha agito in modo estremamente conservativo, ma lungimirante, ha detto.

"Se non fosse stato così, oggi la conversazione sarebbe sul comportamento irresponsabile e la mancanza di dosi per 17 000 cittadini bulgari", ha detto Angelov. In precedenza, il 25 gennaio, in un incontro con il primo ministro Boiko Borissov e altri funzionari, Angelov ha affermato che finora più di 26.000 persone in Bulgaria erano state immunizzate e 4610 persone avevano ricevuto la seconda dose del vaccino. La vaccinazione degli insegnanti inizierà in alcune zone del paese. Sono inoltre in preparazione gli elenchi di coloro che desiderano essere vaccinati nella terza fase del piano vaccinale.

Borissov ha detto: “Fate sapere alla gente che un massimo di tre o quattro giorni dopo l'arrivo del vaccino, la metà delle quantità viene somministrata e l'altra metà viene conservata per 21 giorni, per la seconda dose. Con queste consegne traballanti non mettiamo a rischio la salute delle persone ”. Il capo dell'Agenzia per i medicinali, Bogdan Kirilov, ha detto all'incontro che più di 14.000 dosi di vaccini sono arrivate in Bulgaria il 25 gennaio. Dalla prossima settimana, le consegne avverranno su base settimanale, ha detto. Separatamente, una dichiarazione sul sito web del comune di Plovdiv afferma che meno dello 0,2% dei test antigeni del personale delle scuole municipali della città si è rivelato positivo.

Questa cifra era basata sui dati del 78% del personale docente e del 33% del personale non docente, secondo il dipartimento della salute del comune di Plovdiv. Coloro che erano risultati positivi, che provenivano da diverse scuole di Plovdiv, erano stati messi in quarantena. "I risultati sono molto incoraggianti, perché di tutti i 2221 insegnanti testati, solo quattro sono risultati positivi, il che significa che gli insegnanti sono sani e un normale processo di apprendimento può iniziare dopo il 4 febbraio", ha detto Donka Sthilyanova, capo del dipartimento dell'istruzione del comune.

Plovdiv è la prima città in Bulgaria ad aver iniziato i test antigenici di massa degli insegnanti in tutte le 52 scuole municipali. Questa settimana il progetto sta proseguendo principalmente tra il personale non docente, ha detto il comune.

fonte sofiaglobe.com

Добави коментар

За да добавите коментар трябва да въведете имейл адрес. Коментарите се публикуват след преглед от администратор.


Защитен код
Обнови

Още по темата

Няма свързани статии


Снимка на деня

Rila

Rila

Opportunità e Affari

Ristorante Italiano

News image

Nel centro ideale di Sofia, in una strada molto traffica...

Opportunità e Affari

Dall'Italia

I nostri Lettori

Copiare senza scrupoli

News image

La pagina   BUSINESS ITALIA - BULGARIA - БИЗ...

I nostri lettori

Punti di vista

Maggioranze bulgare

News image

Come gli italiani ben sanno questo modo di dire evoca ...

Punti di vista | Franco Branca

Dal mondo

Voto locale Gb, Johnson tuona contro referendum Scozia

News image

Un referendum bis sulla secessione della Scozia sarebb...

Dal mondo