oroscopo-bg-2Meteo-bg
Italian - ItalyБългарски (България)

Общество

Dimitar Berbatov ha ufficialmente annunciato che si candiderà alla presidenza della Federcalcio bulgara.

 In una conferenza stampa ha presentato la sua squadra che includerà anche gli ex giocatori Stilian Petrov e Martin Petrov che hanno giocato per Celtic e Man. città rispettivamente.

"Sto aprendo la mia campagna per la presidenza della Federcalcio bulgara. Penso che sia giunto il momento e stiamo iniziando oggi, e abbiamo lavorato attivamente per molto tempo.

“La mia squadra è composta da alcune persone che conosci e da altre che non conosci molto bene. Abbiamo deciso di creare una simbiosi tra le persone del calcio e le persone che si occupano di gestione aziendale da molto tempo e sanno a livello puramente amministrativo come avvengono le cose. Resto in contatto con Stilian Petrov. Farà parte del futuro Comitato Esecutivo. L'altra persona è Martin Petrov - Sono contento che queste persone siano nella mia vita e continuiamo a mantenere i rapporti e le nostre idee sono simili. Abbiamo i desideri e le intenzioni di cambiare le cose così come sono, perché ce n'è bisogno. "

Era irremovibile sul fatto che la forza che unisce la sua squadra è che le cose devono migliorare nel calcio bulgaro.

“Queste persone sanno di avere il mio 'Grazie'. Forniscono opinioni e idee che vengono discusse e dibattute. Ogni buona idea è benvenuta con noi. Non sappiamo tutto, quindi impariamo e cresciamo. Ecco perché le persone che cercano il cambiamento non hanno il palcoscenico per dire quello che vogliono, sono le benvenute con noi. "Il calcio è per tutti noi, non per me", ha aggiunto.

fonte novinite.com

Il 28 aprile il governo uscente della Bulgaria ha deciso di prorogare la dichiarazione di emergenza epidemica Covid-19 di un mese fino al 31 maggio, oltre a stanziare fondi aggiuntivi per il personale medico di prima linea.

Il ministro della Salute Kostadin Angelov ha dichiarato dopo la seduta del gabinetto che i dati hanno mostrato una tendenza al ribasso dei tassi di morbilità e mortalità, con il numero di pazienti affetti da coronavirus negli ospedali in calo, mentre la vaccinazione procedeva "a un ritmo molto buono". Angelov ha affermato che l'estensione della dichiarazione sull'epidemia consentirebbe alle autorità di "consolidare i risultati finora raggiunti".

Il governo ha approvato 83 milioni di leva, o circa 42,4 milioni di euro, di finanziamenti per il personale medico in prima linea per i mesi di maggio e giugno, ha detto in una nota l'ufficio stampa del governo. Di quel finanziamento, 23 milioni di leva coprirebbero pagamenti di 1000 leva al mese al personale del ministero della Salute e 60 milioni di leva sono stati assegnati come trasferimento al Fondo nazionale di assicurazione sanitaria, che coprirà tali pagamenti al personale ospedaliero, nonché 10 leva per vaccino somministrato, somministrato ai medici che partecipano alla campagna di vaccinazione Covid-19. Il ministro delle finanze Kiril Ananiev ha dichiarato dopo la seduta che tutti i finanziamenti per le misure di risposta alle pandemie sociali ed economiche del governo sono stati garantiti fino a giugno.

Ananiev ha anche affermato che tutte le spese approvate nella legge di bilancio 2021 sono state "garantite finanziariamente", respingendo le critiche del presidente Roumen Radev, che all'inizio della giornata ha incolpato il governo uscente per non aver presentato una mozione di revisione del bilancio. Il gabinetto del primo ministro Boiko Borissov ha ottenuto le dimissioni votate dal parlamento all'inizio di questo mese, ma rimane in carica fino a quando un governo non sarà votato dall'Assemblea nazionale o un gabinetto provvisorio non sarà nominato da Radev.

Durante una cerimonia per offrire il mandato esplorativo di formare un gabinetto al partito politico del presentatore della televisione via cavo Slavi Trifonov, Radev ha detto che non presentando una revisione del bilancio, il governo di Borissov lascerebbe un gabinetto provvisorio che sarebbe i mezzi finanziari per perseguire misure di risposta alla pandemia.

fonte sofiaglobe.com

La discriminazione contro le persone lesbiche, gay, bisessuali e transgender costa ai paesi dell'Europa orientale quasi il 2% all'anno in crescita economica, ha dichiarato martedì (27 aprile) una coalizione di dozzine di aziende globali che promuovono l' inclusione LGBT +.

L'Ungheria, la Polonia, la Romania e l'Ucraina stanno perdendo miliardi di dollari ogni anno a causa della mancanza di pari diritti sul posto di lavoro per le persone LGBT + e di fattori come i maggiori costi sanitari legati all'HIV / AIDS e alla depressione, ha affermato Open For Business (OFB).

Stanno anche affrontando una "fuga di cervelli" di lavoratori qualificati e lottano per vincere investimenti stranieri, ha scoperto OFB, che è sostenuta dai giganti tecnologici Google e Microsoft, Barclays e Deutsche Bank, il gruppo di spiriti Diageo e le società di contabilità PWC, EY e KPMG.

"I paesi che sono più aperti (in termini di diritti LGBT +) sono generalmente finanziariamente ed economicamente in una posizione molto migliore", ha detto l'autore principale del rapporto George Perlov alla Thomson Reuters Foundation.

Il sesso gay è legale in tutti e quattro i paesi, ma nessuno consente il matrimonio tra persone dello stesso sesso e le persone LGBT + hanno subito attacchi fisici, che rendono difficile vivere apertamente.

In Polonia, circa 100 comuni hanno firmato dichiarazioni in cui si afferma di essere privi di " ideologia LGBT ", portando l'Unione Europea (UE) lo scorso anno a trattenere i finanziamenti

La commissaria europea per l'uguaglianza, Helena Dalli, che era alla base della decisione dell'UE, ha affermato che combattere la discriminazione contro le persone LGBT + sarebbe vantaggioso dal punto di vista economico, non solo in termini di uguaglianza ed equità.

"Fornirà inoltre alle aziende che lo adottano un vantaggio competitivo nell'attrarre e trattenere i talenti", ha affermato in una nota.

Il rapporto, finanziato in parte da Google, ha anche rilevato che la maggioranza delle aziende locali nei quattro paesi sostiene l' uguaglianza e la diversità LGBT + sul posto di lavoro.

fonte novinite.com

Un portavoce dell'Organizzazione mondiale della sanità ha affermato che COVID-19 è qui per restare, con l'opportunità di sradicarlo ora probabilmente scomparsa da tempo. 

E questo significa che un ritorno alla normalità pre-pandemica è fuori gioco, secondo Margaret Harris. 

"I numeri che stiamo vedendo - i casi, le morti - sono più alti che in qualsiasi altro momento della pandemia", ha detto il dottor Harris a The AM Show mercoledì.

"Abbiamo visto la scorsa settimana, ci è voluta solo una settimana per fare i numeri che ci sono voluti sei mesi per fare l'anno scorso ... stavo guardando i numeri e ho pensato, 'non può essere giusto'." 

Mentre gran parte del mondo ha subito un'enorme ondata di virus a gennaio, l'India l'aveva quasi completamente spazzata via, spingendo le autorità ad allentare le restrizioni. Ciò, combinato con l'emergere della variante locale con mutazioni genetiche che si ritiene aumentino la sua infettività, ha portato a un'esplosione quasi verticale di casi nel subcontinente. 

I dati ufficiali mostrano che il numero di infezioni da record mondiale ora supera le 300.000 al giorno, ma alcuni esperti ritengono che potrebbero essercene milioni ogni giorno che non vengono rilevati. Più infezioni ci sono, maggiori sono le possibilità che il virus muti, forse trovando modi per evitare i vaccini.

"È una conflagrazione molto, molto intensa", ha detto il dottor Harris. "Nell'ultima settimana abbiamo visto più di 2 milioni di casi segnalati e più di 15.000 decessi. Ciò che probabilmente è più importante è l'aumento: un aumento del 50% dei casi e un aumento del 90% dei decessi. Quindi la traiettoria della loro pandemia in questo momento è verso l'alto. "

Il virus dietro COVID-19 è noto agli scienziati come SARS-CoV-2. Il "2" è lì perché è simile al virus della SARS originale che uccise 774 persone all'inizio degli anni 2000. Il motivo per cui non abbiamo ancora a che fare con SARS-COV-1 è che è stato spazzato via. 

La SARS era molto più mortale del COVID-19 - uccidendo circa una persona su 10 che infettava - ma neanche lontanamente infettiva, con i pazienti che diventavano sintomatici molto rapidamente e in grado di essere isolati. Nessun vaccino è stato mai sviluppato, ma è stato contenuto utilizzando blocchi localizzati, screening rigorosi negli aeroporti e altre misure di salute pubblica.

L'ultimo caso di SARS in assoluto è stato segnalato nel 2004, appena un anno e mezzo dopo la prima scoperta del virus. Siamo più o meno allo stesso punto della pandemia COVID-19, con i primi casi di una misteriosa malattia segnalati in Cina nel novembre 2019 - eppure secondo Worldomete r , ci sono 19,2 milioni di persone attualmente infettate dalla malattia, escluso i probabili milioni di casi di cui non siamo a conoscenza.

"C'è così tanto virus ora nella nostra popolazione che probabilmente abbiamo perso il momento in cui possiamo sbarazzarcene completamente", ha detto il dottor Harris. 

"All'inizio è possibile respingere l'agente patogeno nel regno animale limitando la sua possibilità di trasmettere da persona a persona, ma ora abbiamo visto numeri così enormi che ci aspetteremmo che questo sia un virus che sarà con noi. "

 Ripensare a ciò che è normale

A differenza della SARS, c'è stata una massiccia spinta internazionale a sviluppare vaccini per COVID-19 - il maggior successo che sembra essere basato sulla tecnologia mRNA che non era disponibile nei primi anni 2000. 

Il dottor Harris dice che i vaccini ci aiuteranno a riportarci a una sorta di normalità a lungo termine, ma alcune cose - come fare i bagagli in piccoli locali per concerti - dovrebbero rimanere nel passato.

La Nuova Zelanda ha fatto notizia a livello internazionale durante il fine settimana, con il popolarissimo gruppo musicale Six60 che si è esibito sabato sera davanti a 50.000 fan all'Eden Park, probabilmente il più grande concerto che una band al mondo abbia eseguito nell'ultimo anno. 

Il virus dietro COVID-19 si diffonde particolarmente bene all'interno dove la ventilazione è scarsa, quindi un concerto all'aperto potrebbe non essere così male, ha detto il dottor Harris, ma si aspetta che i concerti futuri forse non saranno così affollati. 

"Tutti noi amiamo queste cose e amiamo tutti stare insieme, ma il trucco è stare insieme in sicurezza ... Avremo grandi eventi, ma eventi diversi. Gli eventi in cui ci siamo infilati in posti probabilmente non erano buoni non solo da un prospettiva di malattie infettive, ma anche disastri e fuga precipitosa ... 

"Ci sono svariati motivi per cui possiamo fare queste cose meglio ... Cose come anche il modo in cui gestiamo la ventilazione nei nostri edifici, come ci siamo ammassati in spazi sempre più piccoli. 

"Tutte quelle cose che dovremo cambiare - questo non sarà l'ultimo patogeno infettivo che salta dal regno animale al regno umano. Stiamo invadendo la natura sempre di più, quindi dobbiamo migliorare nel modo in cui noi viviamo."

La devastante epidemia dell'India è stata probabilmente amplificata da una serie di grandi feste religiose e manifestazioni politiche tenutesi negli ultimi mesi. Il dottor Harris ha detto che molti indiani probabilmente pensavano che il rischio fosse basso.

"Il problema - come molte persone hanno visto in tutto il mondo - è che c'è questo tipo di idea che sarà tutto finito e torneremo a quello che abbiamo fatto prima. 

"Penso che la Nuova Zelanda abbia capito che non funziona. Hai dato un ottimo esempio con le molte cose che hai fatto e la cura che hai preso: aprirti delicatamente, non precipitarti in nulla e capire che siamo affrontare un nuovo mondo. "

fonte novinite.com

Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov ha detto in un commento alla dichiarazione della procura bulgara che era "positivo che non siamo ancora stati accusati dell'assassinio del principe ereditario austriaco Francesco Ferdinando nel 1914".

In una conferenza stampa a Mosca, Lavrov ha anche detto:

"Per quanto riguarda le affermazioni della parte bulgara di sospettare che i cittadini russi piantino esplosivi negli impianti militari o nei luoghi in cui la produzione del trafficante di armi Gebrev è stata immagazzinata dal 2010, il lasso di tempo di 10 anni mostra che i bulgari non sapevano nulla e improvvisamente ha deciso di superare i cechi, che ora indagano sugli eventi del 2014 nel tentativo di dare un'occhiata più da vicino a una retrospettiva storica, o sapevano da sempre cosa stava succedendo, ma non lo hanno riferito per qualche motivo ".

fonte novinite.com

Снимка на деня

Rila

Rila

Opportunità e Affari

Ristorante Italiano

News image

Nel centro ideale di Sofia, in una strada molto traffica...

Opportunità e Affari

Dall'Italia

I nostri Lettori

Copiare senza scrupoli

News image

La pagina   BUSINESS ITALIA - BULGARIA - БИЗ...

I nostri lettori

Punti di vista

Maggioranze bulgare

News image

Come gli italiani ben sanno questo modo di dire evoca ...

Punti di vista | Franco Branca

Dal mondo

L'UE intende autorizzare i nuovi medicinali Covid-19 entro ottobre

News image

Nella sua strategia terapeutica, adottata giovedì, la ...

Dal mondo