oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)

1788B5BE-D0C8-4D3E-A5AD-6E141FC64C39

Per viaggiare sulla Northern Speed ​​Tangent a Sofia non è necessario l'adesivo vignetta, ha riferito la televisione nazionale bulgara.

 

Ciò è stato chiarito dopo un incontro ad hoc tra il primo ministro bulgaro Boyko Borissov con il presidente dell'Agenzia per le infrastrutture stradali, Svetoslav Glosov, il ministro dello Sviluppo regionale Petya Avramova ei ministri del governo il 2 gennaio. La decisione è arrivata dopo che i residenti dei distretti nella parte settentrionale di Sofia hanno espresso insoddisfazione per il pagamento introdotto per l'uso della strada.

 

Il Sindaco di Sofia Yordanka Fandakova ha ringraziato il Primo Ministro per aver accettato le argomentazioni del Comune che non erano necessarie vignette per l'uso della Tangenziale  di Sofia.

 

Indipendentemente dalla logica secondo cui chi guida di più dovrebbe pagare di più per l'uso stradale, non ci sarà bisogno di vignette per la tangente settentrionale, ha detto il Primo Ministro Boyko Borissov.

 

Boyko Borisov, Primo Ministro: Come l'Arco del Sud è dentro la città, anche la Tangente Settentrionale è dentro la città ed è fatta, ripeto, per comodità della gente. Quindi, ho ordinato alle agenzie competenti di rielaborare i loro piani.

 

Il premier ha sottolineato che le autostrade e le tangenti costruite dal governo sono più difficili da mantenere e pulire rispetto alle strade a due corsie rispetto ai tempi della governance dell'opposizione BSP, e a condizione che l'Associazione nazionale dei comuni voglia che le strade siano municipali , dovrebbero allora gestirle e mantenerle loro , ha insistito  Borissov.                                                Fonte:Sofiaglobe 

35841A71-BDDD-4768-8D90-8183CF98A05C

Lo stato ha negoziato il 12% in più come valore degli appalti pubblici di quest'anno rispetto al passato.

 

 Le autorità centrali e locali sono obbligate a spendere i loro soldi in modo trasparente e a tal fine devono pubblicare tutte le loro spese  su base giornaliera nel registro statale.

 

Secondo le statistiche dell'Agenzia per gli appalti pubblici dello scorso anno, lo stato ha accelerato la spesa in denaro a 21,3 milioni di BGN al giorno. Per fare un confronto, nel 2017 l'importo era di 18,6 milioni di BGN e nel 2016 era di 16,4 milioni di BGN. Uno dei motivi principali dell'aumento della spesa è stato l'avvio dell'assorbimento dei fondi UE nell'attuale periodo di programmazione.

 

Il valore totale dei contratti di appalto pubblici è superiore a 7,8 milioni di BGN.

 

E quest'anno, gli ordini di costruzione hanno avuto un valore inferiore rispetto al denaro destinato alle forniture di materiali diversi. Per le costruzioni l'importo stanziato è di 2 miliardi di BGN e 580 milioni di euro.

 

Tuttavia, il costo di costruzione dovrebbe aumentare il prossimo anno a causa delle maggiori spese in conto capitale per i comuni, nonché del previsto aumento dell'assorbimento di progetti UE nel settore dell'approvvigionamento idrico, della rete fognaria e della costruzione di strade.

 

In genere, le società con il numero più elevato di contratti di appalto pubblici all'anno sono il gestore del sistema elettrico e il TPP Maritsa East 2. Per la prima volta, tuttavia, il Comune di Sofia è stato sostituito dal Comune di Varna nella classifica.

 

Il numero di ordini non corrisponde agli importi che vengono spesi. Uno dei più grandi ordini annunciati quest'anno è stato rilasciato nelle ultime ore del 2018 e vale circa 2,2 miliardi di BGN. Il concorso è per la costruzione di un tubo del gas, e l'amministrazione aggiudicatrice è il Bulgartransgaz di proprietà statale.

 

A giudicare dal bilancio dello stato l'anno prossimo, i soldi spesi saranno di più. Lo stato ha stabilito un numero record di spesa con quattro priorità: crescita del reddito, istruzione, difesa e politica sociale. I salari nel settore del bilancio aumenteranno del 10%, l'istruzione del 20% e per la difesa e la politica sociale è previsto anche un aumento dei fondi. Tutti questi importi devono passare attraverso la legge sugli appalti pubblici da spendere.

nikolina-angelkova-800x500

'' Nel 2018 spero che i turisti cinesi in Bulgaria saranno tra 40.000 e 50.000 '', ha detto a bTV il ministro del turismo Nikolina Angelkova.

 

L'anno scorso oltre 30.000 turisti cinesi hanno visitato la Bulgaria.

 

"Se iniziamo a lavorare sui prodotti turistici congiunti, potremmo realisticamente aspettarci circa 100.000 turisti", ha aggiunto. Ha anche detto che sono in corso i lavori per i voli diretti Sofia-Pechino e per una mappa di 100 attrazioni turistiche europee.

 

"Stiamo iniziando con i siti coperti dall'UNESCO per ricevere supporto dall'Organizzazione Mondiale del Turismo e dall'UNESCO per la creazione di una mappa delle 100 attrazioni turistiche europee", ha affermato il ministro.

Foto del giorno

68F65BBC-F3BC-437B-9286-61B33A67DD50
Foto del giorno Bulgaria (Sketches of Sofia)

Dai nostri lettori

I media e l'informazione

News image

In questo tempo in cui l’accesso alle informazioni è facilitato dai mezzi di comunicazione ed è diventato ac... Leggi tutto

Punti di vista

Pensare fuori dagli schemi genera creatività

News image

Il NYT a firma di un noto commentatore economico si incari...

Punti di vista | Alberto Cossu

Dal mondo