oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)

photo_verybig_204580

La comunità imprenditoriale ha presentato un sistema di prenotazione online "Riscopri la Bulgaria", in cui tutti gli hotel e i ristoranti saranno in grado di pubblicare le loro offerte per le vacanze estive e le prenotazioni dei ristoranti. La piattaforma sarà lanciata all'inizio di giugno. Lo hanno annunciato il 20 maggio i rappresentanti delle grandi catene di negozi in Bulgaria durante un briefing congiunto con il Ministro dell'Agricoltura Desislava Taneva, il Ministro dell'Economia Emil Karanikolov e il Ministro del Turismo Nikolina Angelkova. "Vogliamo presentarvi un sevizio innovativo che aiutera' le piccole e medie imprese, i produttori di alimenti bulgari, gli hotel, i ristoranti e l'organizzazione in generale ", ha dichiarato il ministro dell'Economia Emil Karanikolov.

L'obiettivo è realizzare un servizio sicuro per il consumatorei. Georgi Pirinski di "Metro" - Bulgaria: presentiamo il pacchetto ai nostri clienti che scelgono la piattaforma, prenotano l'alloggio e la cena, per scegliere un posto sicuro in termini di pulizia, igiene, garanzia di distanza sociale. Il secondo punto di questo programma è di riportare il cibo bulgaro nei menu dei ristoranti, "è una condizione obbligatoria per gli hotel e i ristoranti offrire cibo e piatti bulgari a base di prodotti forniti da aziende e agricoltori bulgari, compresi i piccoli agricoltori", ha affermato. Un ampio gruppo di società commerciali internazionali e bulgare, che stanno dietro questa campagna, investirà fondi con i quali possiamo finanziare le fasi iniziali, ha aggiunto Pirinski. Il Ministro del Turismo Nikolina Angelkova ha sottolineato che questa iniziativa è stata presentata come un'opportunità per lo stato e le imprese di unire i propri sforzi e concentrarsi sul sostegno al turismo, che è maggiormente colpito dall'epidemia di coronavirus. Ciò che il Ministero del turismo sta facendo è anche correlato alle istruzioni per l'alloggio e i pasti per essere in linea con tutti i requisiti della CE per operare. L'obiettivo è ripristinare il settore il più possibile in questa direzione, ha affermato Angelkova. Un mese fa, il Ministero del Turismo ha lanciato una campagna sui social network per promuovere il turismo domestico, che si chiama anche "Riscoprire la Bulgaria". "Promuoveremo questa piattaforma e incoraggeremo gli hotel e i ristoratori a partecipare a questo sistema di prenotazione gratuito. Cercheremo di aiutare e ridurre al minimo il rischio", ha dichiarato Angelkova. Sarà finalizzato alla promozione del turismo domestico. Il lancio di questa piattaforma è previsto per il 1 ° giugno. Quando verrà aperta, sarà chiaro quanti albergatori e ristoratori si uniranno a essa. È interamente progettato per supportare il turismo bulgaro, sia i lavoratori che i consumatori, ha aggiunto il Ministro del Turismo. Il ministro Taneva ha affermato che il ministero dell'Agricoltura accoglie con favore la piattaforma "Riscopri la Bulgaria". Ministro Taneva, ministro dell'Agricoltura: l'obiettivo è offrire ai consumatori bulgari una vacanza eccellente in mare o in montagna nelle migliori condizioni, con standard di salute garantiti. 

Fonte:novinite

Voli-Low-Cost

La pandemia del virus Covid-19 rischia di ridisegnare non solo le abitudini sociali di noi tutti, ma anche i costi per la mobilità cui ci siamo abituati negli ultimi lustri.

viaggi economici con le compagnie low cost, per esempio, rischiano di divenire un miraggio: il modello stesso di business delle compagnie low cost è infatti pesantemente a rischio.

il numero uno di Ryanair, Michael O’Leary, in una recente intervista al Financial Times ha ad esempio affermato che la low cost da lui capitanata, una delle principali al mondo, non riprenderà a volare se bisognerà lasciare vuoto il posto centrale nelle file. Avendo fatto dell’’affollamento’ (full occupancy) il loro modello operativo, le low cost avranno più problemi a recuperare operatività piena.

E allora ecco che il mercato potrebbe cambiare tangibilmente rispetto a come lo conosciamo ora.

Andrea Giuricin, docente di Economia dei trasporti all’Università Bicocca di Milano, afferma a Businessinsider che “Il mercato aereo italiano, che è passato da 53 milioni di passeggeri nel 1997 a 161 milioni del 2019, rischia di non riprendersi più dopo la crisi del coronavirus”.

“Rischiamo seriamente di tornare ad un mercato aereo come quello degli anni ’80 – prosegue Giuricin -, dove viaggiavano solo i ricchi. Avremo pochi milioni di passeggeri in Italia, che voleranno in gran parte Alitalia, sussidiata dallo Stato, che diventerà una compagnia molto più piccola dell’attuale. Il problema dell’eventuale mancanza di concorrenza sarà sentito dai passeggeri, che rischieranno di dover pagare 500 euro per un volo andata e ritorno per Londra”.

Fonte:quifinanza.it

sozopol-sea-bulgaria-end-season-photo-piqsels-com-604x272

L'emendamento del 3 maggio del ministro della Sanità Kiril Ananiev sulla riapertura di spazi all'aperto in ristoranti, bar e caffetterie dovrà essere modificato per ridurre la distanza tra i tavoli da 2,5 metri a 1,5 metri. Llo ha annunciato il parlamento nella serata del 5 Maggio. Da quando l'ordine di Ananiev è stato emesso domenica, i proprietari di bar e ristoranti  si sono lamentati con i media del fatto che la distanza di 2,5 metri renderebbe loro difficile, se non impossibile, realizzare un profitto a causa del numero significativamente ridotto di clienti. Il vice primo ministro Tomislav Donchev, un membro anziano del partito GERB, ha affermato che il consiglio di coalizione aveva discusso delle misure anti-epidemiche e delle misure a sostegno dell'economia durante la crisi di Covid-19. Ha dichiarato che il settore turistico bulgaro ha bisogno di sostegno, aggiungendo che non era ancora chiaro "come, quando e che tipo di estate avremo". Il vice primo ministro Krassimir Karakachanov, degli United Patriots, ha dichiarato che dopo la crisi, coloro che non potranno guadagnarsi da vivere in Bulgaria saranno costretti a lavorare all'estero e, dopo un anno o due, ciò portera' ad una carenza di manodopera. Valeri Simeonov, leader del Fronte nazionale per la salvezza della Bulgaria, ha affermato che ci verranno presto rilasciati  buoni per i servizi turistici. “Vogliamo tutti che la stagione turistica si apra al più presto. Se le cose dovessero andare peggio, potrebbe essere agosto, ma all'inizio di questa stagione saremo pronti a fornire questi buoni e ad aiutare il settore del turismo ", ha dichiarato Simeonov.  Per la stagione 2020, ombrelloni, lettini e tavoli saranno gratuiti.

Fonte:Sofiaglobe

Foto del giorno

106986755_2660991617523904_8394523148890537762_o

Foto del giorno Bulgaria (Sketches of Sofia) 

Interviste e commenti

Intervista all’Ambasciatore Stefano Baldi,un Entusiasta

News image

  Fai l’intervista e non vedi l’ora di arrivare in u...

Interviste e commenti

Dai nostri lettori

La narrazione dell'informazione

News image

Una volta la TV mostrava i fatti ed ai giornali spettava il compito di spiegarli. Oggi, con i giornali in fo... Leggi tutto

Punti di vista

Dal mondo

Coronavirus, Oms inchiesta ci sarà al momento opportuno

News image

L'assemblea dell'Oms ha approvato una risoluzione che sanc...

Dal mondo

Novita'

Secondo le previsioni piu' negative il PIL della Bulgaria diminuirà del 3%

News image

Gli ultimi cambiamenti di bilancio adottati dal governo bu...

Novita'