oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)

Production-of-cigarettes

La Bulgaria ha prodotto 20 miliardi di sigarette nel 2017, rendendosi il sesto maggior produttore di sigarette nell'Unione europea quell'anno, ha affermato l'agenzia di statistiche europee Eurostat.

La produzione della Bulgaria ha rappresentato il quattro per cento delle sigarette prodotte nell'UE nel 2017.

Eurostat ha affermato che nel 2017 sono stati prodotti oltre 487 miliardi di sigarette nell'UE, 40 miliardi in meno rispetto al 2016.

Il valore della produzione nel 2017 è stato di circa 4,9 miliardi di euro, ovvero 1,3 miliardi di euro in meno rispetto al 2016.

La produzione di sigarette dell'UE nel 2017 era equivalente a più di 950 sigarette per abitante dell'UE.

Con quasi 150 miliardi di sigarette prodotte, la Germania era il più grande produttore e rappresentava il 31% della produzione dell'UE. In altre parole, una sigaretta su tre prodotta nell'UE è originaria della Germania.

La Polonia è al secondo posto (114 miliardi di sigarette prodotte nel 2017, ovvero il 23% del totale UE) e la Romania al terzo posto (70 miliardi, 14%). Questi tre paesi dell'UE hanno rappresentato oltre i due terzi della produzione totale di sigarette nell'UE.

Sono stati seguiti da Grecia e Portogallo (entrambi producono 25 miliardi di sigarette, il cinque per cento del totale dell'UE) e Bulgaria (20 miliardi, quattro per cento), ha detto Eurostat.

scheletro_vampiro01_0b82e0a0

Sono molte le città in Bulgaria dove sono stati rinvenuti corpi di persone trafitte con paletti di ferro.

Saranno stati compiuti atti derivanti dalle leggende del Medioevo oppure i vampiri esistono davvero?

Una di queste città è Sozopol, situata nella Regione di Burgas, sulla costa sud del mar Nero. 

Un’altra invece è Perperikon, nel sud della Bulgaria.

Dal 2012 al Museo nazionale della storia a Sofia è esposto al pubblico uno dei due “vampiri”, scheletri medievali trafitti con paletti di ferro al torace, e trovati sulla costa sud del mar Nero, a Sozopol.

Nell’ottobre 2014 è riemersa una sepoltura anomala, durante gli scavi dell’antica città di Perperikon: il professor Nicholai Ovcharov ha rinvenuto lo scheletro di un uomo tra i 40 e i 50 anni risalente al Duecento. Aveva un vomere di ferro conficcato nel torace e la gamba sinistra completamente staccata dal corpo.

Nessun dubbio per l’autore del ritrovamento, secondo cui il paletto che trafigge le costole dello scheletro, all’altezza del cuore, dimostrerebbe il chiaro intento di un rituale “anti-vampiro”.

Curiosità: in alcune parti del Paese, nel Medioevo, i cadaveri di chi in vita aveva commesso atti malvagi o reati venivano trafitti con paletti di ferro e poi bruciati nella convinzione che questo impedisse loro di tornare sulla Terra per bere il sangue dei vivi, usanza dai cui sembra essere nata la leggenda dei vampiri.

Fonte:adhocnews.it

81C3CB89-39DC-41C0-87E1-2B2C63FDC042

La più grande mostra di libri  in Bulgaria: inizia il tradizionale bazar del libro di primavera.  L'evento offrirà una passeggiata emozionante tra migliaia di libri, presentando oltre 160 editori e librai di libri bulgari su tre livelli nel Palazzo Nazionale della Cultura a Sofia.

 

 Nei sei giorni della mostra, i visitatori incontreranno scrittori e poeti, tra cui Bojana Apostolova, Boyan Biolchev, Deyan Enev, Dimo ​​Raykov, Zdravka Evtimova e altri.  Parallelamente al bazar del libro di primavera, le persone possono anche visitare il Sofia International Literary Festival for Children and Youth.

Foto del giorno

68F65BBC-F3BC-437B-9286-61B33A67DD50
Foto del giorno Bulgaria (Sketches of Sofia)

Dai nostri lettori

I media e l'informazione

News image

In questo tempo in cui l’accesso alle informazioni è facilitato dai mezzi di comunicazione ed è diventato ac... Leggi tutto

Punti di vista

Pensare fuori dagli schemi genera creatività

News image

Il NYT a firma di un noto commentatore economico si incari...

Punti di vista | Alberto Cossu

Dal mondo