oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)

0F0606D8-3ADF-4B12-A320-10DC2599A7D2

Plovdiv, una delle capitali europee della cultura del 2019, è stata coinvolta in uno scandalo omofobo mentre i funzionari locali tentano di rimuovere il capo del comitato organizzatore di una mostra fotografica con temi LGBT.

 

 Funzionari della città bulgara, che co-ospiterà l'edizione 2019 della capitale europea della cultura con Matera in Italia, ha detto che una mostra fotografica "Balkan Pride"  dovrebbe essere inaugurata a luglio dovrebbe essere fermata.

 

 

 

 "Non vogliamo che lo facciano.  E li fermeremo, usando tutti i mezzi legali e, se necessario, illegali ", ha detto Alexander Sidi, un deputato del partito nazionalista VMRO.

 

 Lunedì, il consiglio comunale voterà se procedere alla rimozione del capo della fondazione culturale municipale, Svetlana Kuyumdzhieva.  Spera di costringere il sindaco della città ad agire.

 

 La mostra conterrà fotografie di eventi del passato gay pride avvenuti in tutta la regione dei Balcani, oltre a un concerto e un forum di discussione.  È organizzato dalla Glas Foundation, un gruppo per i diritti LGBT.

 

 "Questo è come fare una sfilata di gay pride a Plovdiv", ha detto la scorsa settimana Borislav Inchev di VMRO-Plovdiv.  "Sono molto curioso di sapere cosa succederebbe se un insegnante commettesse un errore e mandasse i suoi scolari a vedere la mostra.  Cosa vedrebbero?  Come lo spiegherebbe? "

 

 Kuyumdzhieva ha detto che l'intervento dei consiglieri locali è stata una "brutta provocazione", osservando che il progetto della capitale europea della cultura ha richiesto una garanzia di non interferenza politica.  "Questo potrebbe danneggiare seriamente la reputazione e l'immagine che abbiamo costruito negli ultimi cinque anni.  Tale interferenza con il programma può essere trattata solo come discriminazione e censura ", ha detto al Guardian.

 

 

  

 VMRO, uno dei tre partiti ultranazionalisti attualmente al governo a Sofia, ha ottenuto il sostegno pubblico di 21 dei 50 membri del consiglio comunale, tra cui il partito socialista bulgaro di sinistra e la coalizione locale di United for Plovdiv.

 

 "Plovdiv è più o meno una città conservatrice.  Altri progetti avrebbero dovuto essere una priorità ", ha dichiarato Evelin Paraskov, di United for Plovdiv.   Mentre sosteneva la rimozione di Kuyumdzhieva, il suo principale problema era la mancanza di trasparenza sulla spesa pubblica di Plovdiv 2019, piuttosto che il contenuto LGBT.

 

 Ci sono preoccupazioni per l'aumento dell'omofobia in Bulgaria.  Un sondaggio di marzo ordinato da Glas ha dimostrato che solo un bulgaro su tre non si preoccuperebbe se il suo vicino fosse gay.  A marzo un uomo ha fatto irruzione nel Rainbow Hub di Sofia, il primo centro comunitario LGBT nel paese, e lo ha danneggiato.  Il centro ha avuto una finestra distrutta in un attacco separato venerdì.

 

 All'inizio di quest'anno ci sono stati due attacchi alle donne LGBT a Sofia provocate dalla loro apparizione, secondo una ONG locale.  I graffiti del mese scorso recitavano "No alla propaganda gay a Plovdiv" e delle oscenità sono state spruzzate sui muri della sede di Plovdiv 2019.

 

 Simeon Vassilev, di Glas, ha detto che la sua organizzazione avrebbe trovato un modo per portare avanti il progetto.  "I politici sembrano non capire il contenuto di un prodotto culturale, e non riescono a rendersi conto che la capitale europea della cultura non dovrebbe essere politicizzata e piena di intrighi", ha detto.  "Il tema di Plovdiv 2019 è" insieme ".  Dov'è l'unità in questo momento? ".                                   Fonte:theguardian.com

photo_big_196230

Abbiamo una visione chiara e stiamo sviluppando la città, cercando di renderla verde e innovativa, ha dichiarato Yordanka Fandakova, sindaco di Sofia, in occasione del 140 ° anniversario della proclamazione di Sofia come capitale della Bulgaria, riferisce l'agenzia Focus News.

Sofia si sta sviluppando come una città piena di persone giovani e intraprendenti, ed è per questo che l'investimento nell'istruzione è fondamentale, ha dichiarato il sindaco. "Grazie ai giovani istruiti, molti investitori sono venuti a Sofia negli ultimi anni, i posti di lavoro di alta qualità si stanno aprendo e, di conseguenza, il tenore di vita è in aumento ed è molto diverso da altre parti del paese", ha affermato.

"Insieme possiamo insegnare ai giovani ad amare la loro città, a prendersene cura, dato che la città è ciò che facciamo", ha aggiunto il sindaco di Sofia.

90BD8DA7-C065-4740-AEF8-36CB6C9C5142

Il capo della commissione anti-corruzione bulgara ha usufruito delle guardie del corpo dopo le minacce ricevute. Le guardie del corpo del servizio di protezione nazionale sono state assegnate al capo della commissione bulgara anti-corruzione, Plamen Georgiev, dopo che le minacce contro di lui sono state reiterate. Geova ha detto ai giornalisti il 2 aprile di aver ricevuto un minaccia "che è stata considerata seria dalle  autorità" e questo è stato seguito da attacchi nei media. Il corpo che dirige sta indagando sulle accuse nei confronti di varie figure di alto livello legate alla maggioranza dominante della Bulgaria in relazione a presunti acquisti di appartamenti da una società a prezzi inferiori a quelli di mercato. Tutti negano i torti. Negli ultimi giorni, in alcuni media sono state riportate segnalazioni di discrepanze nella dichiarazione dei beni che Georgiev è tenuto a presentare per legge. Georgiev ha descritto queste relazioni come un tentativo di comprometterlo e ha negato che ci siano discrepanze nella sue dichiarazioni dei redditi. Ha detto che "gli oligarchi" erano dietro gli attacchi a lui ". Le persone che detengono il controllo dei media, persone che hanno 198 milioni di ragioni per condurre una guerra compromettente contro di noi. Non lo spiegherò certamente io - ha dichiarato - Lascia che quelle persone che hanno i mezzi illegali spieghino ", ha detto Georgiev, riguardo alle accuse contro di lui riguardanti la sua dichiarazione dei redditi:" Perché finora nessuno ha chiesto verifiche? "La questione potrebbe essere indirizzata ai pubblici ministeri , Il Parlamento o alla commissione che Georgiev dirige, ha detto. "Tutta la commissione, cinque persone possono controllarmi. Nessuno è sottomesso a me ", ha detto. Le polemiche sulle accuse di acquisto di appartamenti a prezzo ridotto hanno portato alle dimissioni del ministro della giustizia bulgaro, due vice ministri, e del vicepresidente del GERB Tsvetan Tsvetanov come membro del Parlamento . Anche la società citata nella controversia, Arteks Engineering, è sotto inchiesta.  Vengono  minacciate azioni giudiziarie in relazione a resoconti dei media e dichiarazioni pubbliche sulla questione. / IBNA

Foto del giorno

60464676_2316692978620438_8310989518530412544_n
Foto del giorno Bulgaria (Sketches of Sofia)

Dai nostri lettori

I media e l'informazione

News image

In questo tempo in cui l’accesso alle informazioni è facilitato dai mezzi di comunicazione ed è diventato ac... Leggi tutto

Punti di vista

Pensare fuori dagli schemi genera creatività

News image

Il NYT a firma di un noto commentatore economico si incari...

Punti di vista | Alberto Cossu

Dal mondo

Prezzi del petrolio ed equilibri mondiali

News image

La guerra del prezzo del petrolio si sta surriscaldando. E...

Dal mondo