oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)

europe-in-drops-of-poetry-plovdiv-2019-2

Per la prima volta in Europa, i graffiti saranno collocati utilizzando la tecnologia rivoluzionaria a Plovdiv, come parte del programma di Capitale europea della cultura 2019, ha affermato la Fondazione Plovdiv 2019.

 

"L'Europa in gocce di poesia" è un concetto di Television MM che collaborerà con artisti locali nella capitale europea della cultura per il 2019, a Plovdiv.

 

Creati dalla stazione televisiva musicale, i pezzi d'arte saranno visibili solo quando piove o sono bagnati. Si auto-distruggeranno entro 10 settimane dall'inizio della loro esibizione.

 

In 32 sedi a Plovdiv, una squadra di graffiti locali spruzzerà modelli pre-tagliati di testi tratti da canzoni realizzate per il progetto "Europe in Drops of Poetry".

 

Questa è la prima volta che un evento di questo tipo  sarà fatto in Europa. Finora  è stato fatto negli Stati Uniti e in Australia.

 

I testi sono estratti da canzoni di artisti di spicco dei 28 paesi europei.

 

 

La maggior parte delle citazioni saranno di artisti famosi e conosciuti, alcune saranno di musicisti emergenti.

 

"I materiali sono ecologici e al 100% rispettosi dell'ambiente", ha affermato la fondazione.

 

Il progetto è stato realizzato dall'artista Simona Kojuharva e da un gruppo di artisti locali guidati da Dimitar "Stern" Mehandjiiski, che sarà responsabile per la localizzazione della logistica e dei luoghi.

 

"Lo scopo di" L'Europa nelle gocce di poesia "è quello di creare emozioni positive tra le persone e portare qualcosa di insolito nella loro vita frenetica di tutti i giorni", afferma la dichiarazione.

 

Ci saranno giochi su tutti i canali dei social media, come: trovare i testi, indovinare la lingua o il paese.

 

L'evento "L'Europa in gocce di poesia" sarà diviso in tre fasi per tutto il 2019. Ci saranno le edizioni invernali, estive e autunnali, a partire dalla fine di gennaio.

 

È sostenuto dai media locali e nazionali, dalle imprese bulgare e internazionali e dai rappresentanti dei paesi dell'UE, e dalle loro istituzioni culturali, ha affermato la fondazione.

brexit_1024x576_cropped-604x272

Il governo bulgaro è pronto per tutte le possibili opzioni riguardanti i vari scenari per la Brexit, ha dichiarato il ministro degli Esteri Ekaterina Zaharieva ai giornalisti in Parlamento il 18 gennaio.

Zaharieva ha dichiarato che secondo i dati ufficiali, ci sono 90.000 bulgari che vivono nel Regno Unito, ma in via ufficiosa, il numero è molto più alto.Il Consiglio dei ministri dell'Integrazione europea ha discusso le varie opzioni che riguardano la Brexit e ha affermato.

"Non è un segreto che, come si sono sviluppati i negoziati, i cittadini bulgari nel Regno Unito sono obbligati a ri-registrarsi, ciò è stato stabilito nell'accordo stesso", ha detto Zaharieva.Questo era il motivo per cui il governo stava aumentando il personale dell'ambasciata e un nuovo ufficio consolare sarebbe stato aperto a Londra "per avere più posti in cui presentare documenti".

"Per quanto riguarda la questione del ritorno di massa, si paventava tale opzione, quando i cittadini britannici hanno votato al referendum e hanno deciso di lasciare l'Unione europea, ma devo dire, fortunatamente, che questa possibilità non si è concretizzata".

In precedenza, parlando in un'intervista televisiva, Zaharieva ha dichiarato che tutti i cittadini bulgari che vivono nel Regno Unito riceverebbero lo status di residenza regolare, anche con una Brexit dura.Tuttavia, si dovrebbero organizzare con i passaporti biometrici e non dovrebbero aspettare l'ultimo minuto per richiedere loro.

C'erano circa 4000 cittadini del Regno Unito che vivono in Bulgaria "e saranno in grado di registrarsi e vivere qui - vivono bene qui e viviamo bene con loro", ha detto Zaharieva.Il ministero degli Esteri, insieme al consolato di Londra, sta organizzando campagne di informazione per informare i cittadini bulgari.

Fonte:SofiaGlobe

0FA90CAB-BC45-411A-B911-6C55EBEACD7B

Il 16 gennaio il ministero della Giustizia della Bulgaria ha dichiarato di aver semplificato il processo di acquisizione della cittadinanza bulgara, riducendo la quantità di documenti richiesti dai candidati e accelerando i procedimenti, ma le nuove regole non si applicano ai richiedenti che sono attualmente a metà processo.

 

A partire dal 2 gennaio 2019, i candidati possono prenotare online il tempo necessario per presentare il loro pacchetto di domande e ottenere il loro colloquio presso il dipartimento della cittadinanza del ministero. Il modulo è disponibile solo in lingua bulgara e la prenotazione può essere effettuata solo online, ha detto il ministero in una nota.

 

Ciò eliminerà i tempi di attesa e, nel caso in cui i candidati presentino un pacchetto di domande completo nel momento in cui hanno prenotato in anticipo, il colloquio sulla cittadinanza può essere tenuto immediatamente, in contrasto con la vecchia pratica di programmare l'intervista in un secondo momento, ha detto il ministero .

 

Dopo l'intervista, lo staff del ministero avrebbe riesaminato la richiesta entro un periodo di 14 giorni. Se la revisione rileva delle incongruenze, al richiedente verranno assegnati due mesi per risolvere il problema, tramite una notifica pubblicata nel sistema di informazioni automatizzato del ministero.

 

I candidati non saranno più tenuti a presentare alcuni documenti di candidatura - come certificati di matrimonio bulgari o documenti sul loro attuale status di residenza in Bulgaria e la mancanza di arretrati fiscali in sospeso, che verrebbero controllati direttamente dai dipendenti del ministero nei rispettivi registri statali .

 

Tuttavia, le nuove regole,  che ridurranno sia l'onere amministrativo per i richiedenti sia i tentativi di frode, si applicheranno solo ai nuovi richiedenti la cittadinanza, mentre quelli che sono attualmente a metà processo dovranno finire secondo i regolamenti in vigore nel momento in cui hanno presentato la domanda.

Foto del giorno

CADDA76A-0C1D-4FE7-8E20-AE88A8753027
Foto del giorno Bulgaria 

Dai nostri lettori

I media e l'informazione

News image

In questo tempo in cui l’accesso alle informazioni è facilitato dai mezzi di comunicazione ed è diventato ac... Leggi tutto

Interviste e commenti

Intervista a Simone Cossu-a Sofia una nuova vita

News image

  Prima d'ora ci siamo incontrati soltanto una volta...

Interviste e commenti

Punti di vista

Dal mondo

Dall’Est Europa si risvegliano fede e identità

News image

“Ex Oriente lux“, “dall’Oriente, la luce”. Questa frase, r...

Dal mondo