oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)

passaporto-ue

Grave ritardo sui punti per lo scambio di informazioni digitali

BRUXELLES - La Commissione europea ha presentato nei giorni scorsi una lettera di diffida alla Bulgaria per la mancata istituzione di un punto di contatto unico per assicurare lo scambio obbligatorio di informazioni. Non rispettando questa normativa prevista dalla legislazione comunitaria sulla sicurezza dei documenti, fa sapere Bruxelles, "la Bulgaria impedisce agli altri Paesi dell'Ue di accedere e verificare in modo sicuro le impronte digitali conservate sui chip nei passaporti bulgari". I punti di contatto unici sono obbligatori e permettono lo scambio delle informazioni necessarie ad accedere alle immagini delle impronte digitali memorizzate nei passaporti e nei permessi di soggiorno elettronici di cittadini di paesi terzi all'Ue. L'attivazione dei punti di contatto unici in Bulgaria era prevista entro il 20 maggio 2012. Se la Bulgaria non adempie entro i prossimi due mesi, la Commissione potrà decidere di procedere con la fase successiva della procedura di infrazione e inviare un parere motivato con cui opera una diffida formale.(ANSA).


frontiere

Finora la Bulgaria ha assorbito, 57 dei 160 milioni di euro di sostegno europeo per la protezione delle frontiere: lo ha dichiarato il ministro dell'Interno bulgaro Valentin Radev in un briefing sul programma del governo per l'ordine pubblico e la sicurezza. “Il termine per assorbire i 160 milioni di euro è stato prorogato. Ad oggi sono state avviate 36 procedure per la protezione delle frontiere per un valore di 15,5 milioni di euro, mentre sono in preparazione altre 41 per circa 32,5 milioni di euro”, ha detto il ministro, secondo cui la protezione delle frontiere fa parte della priorità del ministero legata alla politica migratoria. Altre priorità sono l’aumento della sicurezza del paese e la lotta al terrorismo. Per questo motivo sono stati assunti 778 nuovi agenti di polizia nei primi 7 mesi del 2017, rispetto ai 197 dello stesso periodo dell'anno scorso. Inoltre sono stati assunti 228 pompieri                                                                                                      Fonte:Agenzia

tecnologia

Meeting su startup e importazioni prodotti agricoli in Cina

Compagnie cinesi del settore hi-tech sono interessate a partecipare alle attività del Sofia Tech Park, il primo parco scientifico e tecnologico della Bulgaria.

L'opportunità è stata discussa in un meeting fra il ministro dell'economia bulgaro, Emil Karanikolov, e l'ambasciatore cinese Zhang Heizhou.

"Stiamo cercando la collaborazione di partner internazionali al progetto. Ci sono buone condizioni per le compagnie e gli istituti cinesi che stanno considerando di espandere in Europa i propri centri di ricerca e sviluppo", ha spiegato Karanikolov.

Heizhou ha evidenziato a sua volta che "stiamo attualmente spingendo i parchi tecnologici in Cina a cogliere l'occasione di inviare in Bulgaria propri incubatori. Assieme agli incubatori arriveranno fondi che aiuteranno a trasformare le acquisizioni scientifiche in attività industriali". L'incontro è servito anche a discutere le opzioni per il rafforzamento della cooperazione nel campo economico e del commercio estero. Un totale di 28 procedure è stato avviato per regolare le importazioni di prodotti agricoli e alimentari dalla Bulgaria in Cina.

(ANSA).

Foto del giorno

Palazzo_di_Giustizia_a_Ruse

Palazzo di Giustizia a Ruse

Dai nostri lettori

Bulgaria dopo le elezioni tra squilibri interni ed equilibrismi geopolitici

News image

Il contesto domestico in cui si sono svolte le ultime elezioni  è ancora  fortemente caratteri... Leggi tutto

Ultime notizie

Interviste e commenti

Borsa

Loading
Chart
o Microsoft 72.49 ▲0.09 (0.12%)
o Google 910.67 ▼0.31 (-0.03%)
NASDAQ:MSFT

Microsoft

COMPANY_ID [NASDAQ:MSFT] LAST_TRADE72.49 TRADE_TIME4:00PM EDT VALUE_CHANGE▲0.09 (0.12%)
NASDAQ:GOOG

Google

COMPANY_ID [NASDAQ:GOOG] LAST_TRADE910.67 TRADE_TIME4:00PM EDT VALUE_CHANGE▼0.31 (-0.03%)