oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)

6D158951-CE0A-4BDF-9A3A-AD8669BB619E

Gli esperti di salute mentale sono preoccupati: la depressione è in aumento negli Stati Uniti, soprattutto tra gli adolescenti. Dal 2005 al 2015, i tassi di depressione nei ragazzi di età compresa tra 12 e 17 anni sono aumentati,  il tasso di suicidi per le ragazze adolescenti è ora il più alto in quattro decenni.

Gli esperti non sono sicuri di cosa stia causando questa tendenza inquietante, masono preoccupati per la salute mentale del paese.

A New York City, dei coach stanno lavorando per reclutare e addestrare una specie di esercito civile di 250.000 volontari per la salute mentale. La speranza è che le persone addestrate nel “pronto soccorso per la salute mentale” siano maggiormente in grado di avviare conversazioni, dare una mano e provare compassione per amici, colleghi, vicini e altri colleghi newyorkesi che hanno problemi di salute mentale.

I residenti di New York che fanno volontariato ricevono un corso gratuito di una giornata intera –  ho partecipato ad uno di recente. Ai miei compagni di volontariato e a me sono stati insegnati alcuni semplici modi per individuare la differenza tra qualcuno che ha avuto uno stato d’animo negativo o qualche brutta giornata e una persona con una depressione più seria e a lungo termine.

I preparatori hanno suggerito un approccio basato su 4 parole per il check-in di amici e persone care

Se sei preoccupato che tu o qualcuno a cui tieni possa soffrire di depressione, ma non sei sicuro di quanto sia grave, chiediti come sta la persona quando si tratta di quattro misurazioni fondamentali della felicità.

Lo stato mentale della persona cara ha un impatto sulla capacità della persona di:

  • Vivere,
  • Ridere,
  • Imparare,
  • Amare?

Se questi quattro pilastri della vita sembrano compromessi da una persistente nuvola di dolore o indifferenza, può essere un segno che la depressione è in agguato.

È abbastanza probabile che tu conosca qualcuno che soffra di depressione.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità(OMS) stima che circa il 5,9% della popolazione statunitense soffra di un disturbo depressivo diagnosticabile. Ciò significa che più di 1 su 20 americani soffre di depressione in un dato momento.

La depressione è la singola più grande concausa di “perdita di salute in modo non fatale” in tutto il mondo, secondo l’Oms. Colpisce circa il 4,4% della popolazione globale, anche se i tassi variano da luogo a luogo. Alcuni dei più alti tassi di depressione nel mondo sono tra le donne in Africa, mentre alcuni dei più bassi sono negli uomini nelle isole del Pacifico occidentale, dice l’Oms.

Leggi anche: Mi chiamo Sara, ho 38 anni e non riesco a smettere gli psicofarmaci’. Storia vera di un calvario

Quando gli operatori sanitari negli Stati Uniti diagnosticano la depressione, usano un manuale chiamato DSM-5, o “Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali”. Elenca diversi segni comuni di depressione e definisce la depressione come una condizione che dura per più di due settimane e influisce sulla capacità di una persona di vivere la propria vita, godendosi le attività che in genere la rendono felice.

La depressione potrebbe cambiare il modo in cui una persona pensa e avverte il mondo, e può sradicare il modo in cui si comporterebbe altrimenti in una giornata qualunque. In alcuni casi, può rendere impossibile per una persona alzarsi dal letto al mattino. E può avere un impatto su altre routine quotidiane, come il modo in cui una persona dorme, mangia e lavora.

Solo un professionista della salute mentale addestrato può diagnosticare ufficialmente la depressione, ma quando si tratta di “pronto soccorso” immediato per la depressione, questi segnali rivelatori possono essere un primo avvertimento del fatto che potrebbe essere utile chiedere aiuto o vedere un consulente. fonte:businessinsider.it

orange-windsock-crop-604x272

Le autorità bulgare hanno emesso un avviso "Codice Giallo" di condizioni meteorologiche potenzialmente pericolose per l'intero paese per il 25 settembre a causa di previsioni di forte vento.
Un avvertimento analogo era in vigore per il 24 settembre per gran parte del paese, salvo cinque distretti nella parte sud-orientale della Bulgaria.
Il 24 settembre è l'ultimo giorno del weekend lungo della Bulgaria dell'indipendenza di tre giorni del 2018, che ha visto un clima caldo in tutto il paese. Anche se la fine della vacanza, che ha visto anche la fine dell'estate astronomica, prevede un brusco calo delle temperature.
Durante la notte, un fronte freddo atmosferico farà scendere le temperature in Bulgaria, portando forti contrasti tra il 24 e il 25 settembre.
Mentre il massimo previsto per la capitale bulgara Sofia era di 30 gradi Celsius per il 24 settembre, martedì è previsto un massimo di 15 gradi.
A Plovdiv, la previsione massima per lunedì è stata di 33 gradi, scendendo a un massimo di 20 gradi il martedì. La città del Mar Nero di Varna è stata impostata per un massimo di 31 gradi il lunedì, scendendo a 18 gradi il martedì, mentre Bourgas prevedeva di vedere un massimo di 32 gradi il lunedì e un massimo di 20 gradi il martedì.
In settimana si potrebbero  vedere le prime nevicate ad alta quota, secondo i meteorologi bulgari.
Mentre verso la fine della settimana le temperature dovrebbero rialzarsi
Fonte:sofiaglobe.com

ks

Sono stati analizzati 180 Paesi, misurando i decessi per malattie quali il cancro, le patologie cardiache, quelle polmonari e il diabete, dopodiché è stata ricavata la probabilità che un uomo e una donna di 30 anni possano morire prima di compierne 70. Lo studio è stato pubblicato su Lancet ed è tra quelli più dettagliati sulle malattie non trasmissibili. Gli scienziati dell'Imperial College di Londra affermano che oggi per gli esseri umani, nella maggior parte delle nazioni mondiali, sia più probabile morire per malattie non trasmissibili che per altre da contagio, quali l'HIV.

L'Italia - assieme a Spagna, Portogallo, Svizzera e ad altri diciotto paesi europei - ha mostrato di avere un rischio di mortalità basso. Nel Regno Unito, invece, un uomo di 30 anni ha una probabilità del 13% di morire prima dei 70 anni a causa di una malattia non trasmissibile. Sui dati di questo rapporto si è espresso il professor Majid Ezzati, a capo dello studio: "Le malattie non trasmissibili sono la causa principale di morte prematura per la maggior parte dei paesi. La povertà, la commercializzazione incontrollata di alcool e tabacco da parte delle industrie multinazionali e la debolezza dei sistemi sanitari stanno rendendo le malattie croniche un pericolo più grande per la salute umana rispetto ai tradizionali nemici come batteri e virus". Alcuni esperti hanno manifestato preoccupazione, sottolineando come la maggior parte delle nazioni non rispetto gli obiettivi fissati dalle Nazioni Unite al fine di ridurre il numero di morti premature. Quasi 41 milioni di persone all'anno muoiono a causa di queste patologie e circa 17 milioni avviene in età relativamente giovane.

L'Onu tre anni fa ha chiesto di ridurre il numero di morti premature per malattia entro il 2030, ma solo 35 Paesi sono sulla buona strada per raggiungere l'obiettivo per le donne e solo 30 per gli uomini. Tra le nazioni in grado di raggiungere l'obiettivo per entrambi i sessi si annoverano Danimarca, Nuova Zelanda, Norvegia e Corea del Sud. Quelli che con molta probabilità non raggiungeranno l'obiettivo invece sono Regno Unito, Australia, Francia, Germania, India e Cina. Lo stesso professor Ezzati ha aggiunto: "Decine di Paesi potrebbero raggiungere questo obiettivo con una modesta accelerazione delle tendenze già favorevoli. Ciò richiede che i governi nazionali e i donatori internazionali investano nella giusta serie di politiche". Inoltre, secondo l'esperto, il trattamento dell'ipertensione e la diminuzione dei tassi di fumo e alcool possono prevenire la morte di milioni di persone. Infine, altro aspetto sul quale il professore pone l'accento è il bisogno di cure di alta qualità a prezzi accessibili per diagnosticare in tempo e trattare le malattie croniche.

Fonte:ilgiornale.it

Foto del giorno

BULGARIA_550x347_

Dai nostri lettori

L’IPOCRISIA DEL CAPITALISMO LIBERALE MODERNO

News image

Il Capitalismo liberale moderno genera povertà, acuisce il divario sociale e sostituisce con la logica del p... Leggi tutto

Ultime notizie

Interviste e commenti

Intervista a Simone Cossu-a Sofia una nuova vita

News image

  Prima d'ora ci siamo incontrati soltanto una volta...

Interviste e commenti

Dal mondo

IL G20 DEI MINISTRI DEL COMMERCIO ESTERO IN ARGENTINA: RIFORMARE IL WTO

News image

  I ministri del commercio dei Paesi del G20 si sono...

Dal mondo