oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)

Secondo il professor Todor Kantardzhiev, capo del Centro nazionale per le malattie infettive e parassitarie, la Bulgaria potrebbe avere da uno a due milioni di persone vaccinate contro il Covid-19 entro la fine dell'estate 2021. "Un basso livello di anticorpi nel sangue pochi mesi dopo essersi ammalati o vaccinati non significa che non si e' più al sicuro", ha detto il 22 gennaio Kantardzhiev, un membro della sede operativa nazionale contro il Covid-19. . Kantardzhev ha affermato che il vaccino contro il coronavirus non sarebbe dannoso in alcun modo. "L'Europa non consentirà un vaccino che provocherà effetti indesiderati", ha detto.

Separatamente, il 22 gennaio l'ispettore capo dello stato per la salute Angel Kunchev ha dichiarato che il sistema sanitario in Bulgaria è molto meglio preparato per una possibile terza ondata di epidemia rispetto alla fase iniziale.In altre notizie del Covid-19 del 22 gennaio, il ministero degli Esteri bulgaro ha affermato che il governo greco ha prorogato fino alle 6 del mattino dell'8 febbraio le restrizioni per coloro che arrivano nel paese per via aerea, terrestre o marittima.

Allo stato attuale, coloro che arrivano in Grecia sono soggetti a una quarantena di sette giorni. L'esenzione da questa quarantena è possibile solo se si soggiorna in Grecia per meno di sette giorni. I viaggiatori sono tenuti a fornire un test PCR negativo, eseguito non più di 72 ore prima di entrare nel paese, un modulo PLF compilato, con un codice QR generato, 24 ore prima del viaggio, nonché a sottoporsi a test rapido dell'antigene obbligatorio alla frontiera attraversamento.

Se il test rapido è positivo, la persona verrà messa in quarantena per 14 giorni. Le aziende che forniscono servizi ai passeggeri (aerei, marittimi, terrestri) sono obbligate a verificare se ciascuno dei passeggeri ha un codice QR prima dell'imbarco. In mancanza di ciò, la compagnia di trasporto è responsabile del ritorno del passeggero alla destinazione iniziale.

Tutte le altre restrizioni precedentemente introdotte in Grecia relative alla limitazione della diffusione di Covid-19 continuano ad applicarsi, ha affermato il ministero degli Esteri bulgaro.

I viaggi d'affari sono consentiti solo per motivi estremamente urgenti, ha affermato il ministero. Si raccomanda alle persone di verificare in anticipo con le autorità di frontiera greche, quando intendono un viaggio di lavoro, se sarà consentito entrare nel paese.

fonte sofiaglobe.com

Un dispositivo grande quanto un ricevitore telefonico può rilevare la presenza di Covid-19 anche prima che il virus possa essere rilevato da una PCR. È stato sviluppato da un team di scienziati italiani, spagnoli e bulgari ed è già utilizzato per la diagnosi e il monitoraggio dell'infezione.

Otto esalazioni nel dispositivo sono sufficienti per concludere se l'infiammazione si è verificata nelle vie aeree. In questo modo, è possibile misurare la temperatura dei polmoni e rilevare precocemente un'infezione appena emersa. Con un'infezione da coronavirus, come l'influenza, si pensa che la temperatura aumenti prima che compaiano i sintomi clinici.

"È un dispositivo che possiamo chiamare condizionatamente un termometro per i polmoni", spiega il prof. Todor Popov del Multi-Profile Hospital dell'Università Saint Ivan Rilski, uno scienziato leader nel progetto internazionale. “In linea di principio, ci sono vari tipi di termometri e ci danno un'idea se c'è qualche infiammazione nel corpo. Tuttavia, quando misuriamo la temperatura dell'aria espirata, otteniamo informazioni non solo sulla temperatura generale del corpo, ma anche sulle condizioni del sistema respiratorio e sulla quantità di infiammazione che contiene ".

Il dispositivo è progettato per i pazienti con asma, perché la malattia provoca infiammazione delle vie respiratorie e quindi la temperatura aumenta. E poiché un processo simile avviene con un'infezione da Covid-19 , il team internazionale ha deciso di utilizzare l'attrezzatura già autorizzata per monitorare la dinamica della temperatura. Questo viene fatto non solo in Italia e Spagna, dove ci sono molti più pazienti, ma anche in Bulgaria.

In Bulgaria sono stati distribuiti per primi i cosiddetti termometri alle persone a contatto con pazienti affetti da coronavirus. Con l'aiuto di questi dispositivi, misurano la loro temperatura al mattino e alla sera ei valori vengono registrati automaticamente su un sito Web speciale e viene monitorato se si svilupperà un'infezione nei loro polmoni.

“Qui stiamo parlando di telemedicina, di misurazione a distanza del tipo più moderno”, afferma il Prof. Todor Popov. “In questo modo il paziente non entra in contatto con un'altra persona ed evita di infettarla, capiamo come progredisce l'infezione e cerchiamo di seguirla nel tempo. Quando ha iniziato a salire la temperatura dell'aria espirata, quando sono comparsi i sintomi - cose importanti dal punto di vista del controllo della malattia ".

Secondo il prof.Todor Popov, l'epidemia di coronavirus in Bulgaria si sta attenuando, ma nessuno può prevedere se questa sarà una tendenza duratura e non seguirà una nuova ondata.

fonte novinite.com

La Bulgaria è al 27 ° posto per morbilità da coronavirus e al 6 ° per tasso di mortalità nell'UE. Siamo in cima alle classifiche di mortalità nei Balcani. I tassi di morbilità più elevati sono documentati a Vratsa, Pleven, Pernik.

Questo è ciò che l'ispettore capo dello stato per la salute, Assoc. Lo ha detto il prof.Angel Kunchev durante il tradizionale briefing sulla diffusione del coronavirus nel Paese, riferisce BGNES.

Gli sviluppi in Europa non ispirano affatto ottimismo, a differenza di quanto stiamo vedendo in Bulgaria. Il nuovo ceppo non porta a un decorso più grave della malattia, la cosa brutta è che il suo tasso di trasmissione è molte volte più alto, ha detto Kunchev.

I nostri colleghi in Europa sono estremamente preoccupati per la situazione nel Regno Unito e in Irlanda. Il nuovo ceppo rappresenta il 75% delle nuove infezioni nel Regno Unito in appena un mese, in Irlanda è il 40%. A tutti coloro che risultano positivi al test viene diagnosticato il nuovo ceppo, o, per dirla più correttamente, una nuova variante del coronavirus.

L'immagine è simile nei Paesi Bassi. In Bulgaria finora, 10 pazienti con Covid-19 hanno infettato tra 5 e 6 persone. Attualmente nel Regno Unito, 10 persone ne contagiano 27. Questo è ciò che sta per accadere in tutta Europa, informa Assoc. Prof. Angel Kunchev. Spero che questo accada in Bulagria in seguito, in modo che gli ospedali siano più preparati ad affrontare una nuova ondata di pazienti che avranno bisogno di cure, ha detto Kunchev.

Era fermamente convinto che se avessimo revocato bruscamente le misure antiepidemiche preventive, avremmo presto affrontato la nuova variante del coronaviru. Non è possibile che il nuovo ceppo non sia emerso in Bulgaria e nei Balcani, ha sottolineato.

A parere del direttore del Pirogov Emergency Hospital Prof. Asen Baltov, il cosiddetto "ceppo britannico" è già in Bulgaria , anche se non ci sono dati ufficiali che lo confermino.

Ci sono dubbi sul nuovo ceppo in quattro campioni di persone che tornano dall'estero, ha detto il professor Baltov, aggiungendo che il suo tasso di occorrenza inizierebbe ora a guadagnare slancio.

fonte novinite.com

Foto del giorno


Foto del giorno Bulgaria (Sketches of Sofia) 

Interviste e commenti

Intervista all’Ambasciatore Stefano Baldi,un Entusiasta

News image

  Fai l’intervista e non vedi l’ora di arrivare in u...

Interviste e commenti

Dai nostri lettori

La narrazione dell'informazione

News image

Una volta la TV mostrava i fatti ed ai giornali spettava il compito di spiegarli. Oggi, con i giornali in fo... Leggi tutto

Punti di vista

Vi svelo un paio di frottole sul debito pubblico. Firmato: Savona

News image

Il problema del debito pubblico non è quindi quello del ri...

Punti di vista | Administrator

Dal mondo

Novita'

Secondo le previsioni piu' negative il PIL della Bulgaria diminuirà del 3%

News image

Gli ultimi cambiamenti di bilancio adottati dal governo bu...

Novita'