oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)
B71389B0-6A46-4B72-A0F5-369E8CD698BE

Il 2019 segna la presenza trentennale della scienza bulgara nell'esplorazione del continente glaciale.  Insieme alle potenze mondiali, la Bulgaria si è affermata come uno dei principali ricercatori nell'esplorazione dell'Antartide.  È quanto ha affermato il Capo dello Stato Rumen Radev alla tradizionale cerimonia tenutasi nella sala dello stemma in via Dondukov 2 in cui ha consegnato la bandiera nazionale ai partecipanti alla 28ª spedizione bulgara antartica.  "Per 30 anni gli esploratori polari bulgari, con molto amore e dedizione, hanno creato una piccola Bulgaria nel continente di ghiaccio", ha sottolineato Rumen Radev, ha riferito l'ufficio stampa presidenziale.

 

 Secondo le parole del Presidente, la ricerca e il monitoraggio che i nostri scienziati conducono in Antartide sono di fondamentale importanza per l'ecologia, per la lotta ai cambiamenti climatici, per il futuro del nostro pianeta e con loro la Bulgaria offre un contributo considerevole a questi importanti per l'umanità intera  iniziative.

 

 Rumen Radev ha sottolineato la spedizione di quest'anno degli esploratori antartici bulgari come particolarmente importante, poiché viene avviata la costruzione di un moderno laboratorio di ricerca scientifica, che è "il cuore di ogni base di ricerca". Nelle parole del Capo dello Stato, il laboratorio è un  grande risultato della scienza bulgara e mostrerà chiaramente che il nostro paese continuerà ad essere tra i paesi più sviluppati nell'esplorazione dell'Antartide in futuro.

 

 "Un fatto ancora più delizioso è che è in corso un'altra iniziativa: i nostri scienziati lavoreranno insieme agli esploratori delle spedizioni di altri paesi", ha affermato Rumen Radev.  Il Capo dello Stato ha identificato questa cooperazione come un eccellente esempio di interazione tra le nazioni per trovare soluzioni sostenibili per il futuro del pianeta.

 

 "Stiamo partendo come orgogliosi bulgari per il continente di ghiaccio, per l'isola di Livingston, dove sventolerà la nostra bandiera e continueremo le ricerche che conduciamo da oltre 30 anni", ha affermato il professor Pimpirev.  I membri della spedizione lavoreranno su 8 progetti scientifici che fanno parte del programma nazionale Polar nell'ambito della biologia, della geologia e della medicina.  Pertanto il nostro programma è piuttosto complesso e comprende quasi tutte le sfere scientifiche ", ha sottolineato.

 

 I membri della ventottesima spedizione antartica bulgara hanno regalato al Capo dello Stato una foglia di felce fossilizzata vecchia di 80 milioni di anni dalla penisola di Byers, in Antartide.

 

 Alla cerimonia hanno partecipato gli ambasciatori di Spagna, Argentina, Turchia e Mongolia, con i quali la Bulgaria collabora all'esplorazione dell'Antartide.

B6294C77-A432-4848-9FB4-79D8B40FB13D

L'amministratore delegato della Pvb Power Bulgaria avrebbe sottratto 40 milioni di euro attraverso fatture gonfiate e per aver fatturato lavori in realtà mai svolti. La società avrebbe, poi, pagato regolarmente i documenti e circa metà del denaro sarebbe stato girato su un conto privato. Alperia, Dolomiti Energia e Finest smentiscono: "Ci tuteleremo"

 

Non possiamo fare a meno di notare che le iniziative e gli interventi di Zhelyu Ganchev arrivano dopo il suo tentativo, fallito, di acquisire la Pvb Power Bulgaria". Si affidano a una nota congiunta Alperia, Dolomiti Energia Holding e Finest, che contestano integralmente e formalmente le accuse di attività illegali o irregolari all'interno dell'azienda bulgara. 

 

Nel corso di una conferenza stampa a Sofia in Bulgaria prima (16 ottobre) e quindi a Bolzano (7 novembre), l'imprenditore Ganchev ha denunciato in bulgaro (la professionista non si è presentata e quindi un conoscente ha tradotto in italiano) alcune irregolarità per una frode che verrebbe portata avanti da anni. 

 

L'amministratore delegato della Pvb Power Bulgaria avrebbe sottratto 40 milioni di euro attraverso fatture gonfiate e per aver fatturato lavori in realtà mai svolti. La società avrebbe, poi, pagato regolarmente i documenti e circa metà del denaro sarebbe stato girato su un conto privato, che comprenderebbe anche partner italiani e trentini. 
fonte:ildolomiti.it
 

FC3849BE-D9A9-4EAB-91D6-801FD59DBCAD

Bansko è rinomata come stazione sciistica, si sta affermando con successo come stazione per tutto l'anno e le istituzioni hanno dichiarato prontezza per la stagione del turismo invernale 2019/2020, ha detto il Ministro del Turismo Nikolina Angelkova.

 

 Parlando a un incontro con le parti interessate nel settore turistico di Bansko, Angelkova ha affermato che nonostante le sfide del 2019, che è stato un anno difficile, "ci aspettiamo buoni risultati nella stagione invernale grazie ai nostri sforzi congiunti".

 

 Come citato in una dichiarazione dei media del Ministero del Turismo, ha affermato che “nonostante la campagna negativa all'inizio dell'anno, nel periodo da gennaio a settembre 2019 compreso, ci sono stati oltre 7,8 milioni di visite di turisti stranieri, con un calo di  solo lo 0,8 per cento rispetto al 2018, che era stato un anno record ”.

 

 Le prenotazioni per l'inverno mostrano che circa il 60% dei turisti stranieri proviene da paesi vicini, con una crescita prevista in alcuni dei mercati principali.

 

 L'aumento stimato del numero di posti passeggeri sugli aerei in arrivo all'aeroporto di Sofia, ad esempio, è finora del 17% nella prossima stagione invernale dal Regno Unito, mentre si prevede che i voli tedeschi aumenteranno del 7% e dall'Ungheria, 16 per  cent, ha detto.

 

 Angelkova ha affermato che Bansko, noto all'estero come un centro sciistico competitivo e un luogo per grandi competizioni negli sport sulla neve, è sempre più visto come una località per tutto l'anno.

 

 Grazie all'iniziativa del comune e del settore privato, oltre 77 000 persone hanno pernottato negli alloggi del comune questa estate, con un aumento di oltre l'8% rispetto allo stesso periodo del 2018.

Foto del giorno

DCA6F1EE-437F-43EE-9002-30DEBEFABD15
Foto del giorno Bulgaria (Sketches of Sofia)

Dai nostri lettori

I media e l'informazione

News image

In questo tempo in cui l’accesso alle informazioni è facilitato dai mezzi di comunicazione ed è diventato ac... Leggi tutto

Punti di vista

Il mea culpa di Calenda: “ Per 30 anni ho ripetuto cazzate sul liberalismo economico”

News image

Carlo Calenda fa mea culpa. Oggi il parlamentare europeo...

Punti di vista | Administrator

Dal mondo

Duplice attacco al cuore della produzione mondiale di petrolio in Arabia Saudita

News image

In Arabia Saudita nella giornata di sabato c’è stato un du...

Dal mondo