oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)

Società

1-borissov-mustafa-harry-s-truman-604x272

Il primo ministro bulgaro Boiko Borissov, il cui paese sta acquisendo otto caccia F-16, ha detto ai rappresentanti del produttore Lockheed Martin in una riunione del 29 settembre a Sofia che il governo prevede di sviluppare la sua partnership strategica con la compagnia a lungo termine. Lo dimostra la corrispondenza inviata dal ministero della Difesa bulgaro in merito alla possibilità di acquisire altri otto caccia F-16 Block 70, nonché altre apparecchiature ad alta tecnologia legate alla modernizzazione delle forze armate bulgare, ha affermato. Una dichiarazione dei media del governo bulgaro ha citato Borissov come dicendo che l'acquisizione del velivolo F-16 Block 70 non era solo un acquisto, ma un'espressione del desiderio della Bulgaria per la modernizzazione irreversibile delle sue forze armate al fine di raggiungere una reale interoperabilità con altri stati membri della Nato . Il fulcro dell'incontro era la cooperazione a lungo termine, intrapresa grazie al programma di partenariato industriale tra la Bulgaria e gli Stati Uniti, si legge nella dichiarazione. Oltre alle dimensioni puramente militari dei contratti firmati, la partnership prevede la creazione di capacità industriali per il mantenimento e lo sviluppo delle capacità in futuro, si legge nel comunicato. "Quindi consideriamo l'accordo quadro firmato con Lockheed Martin uno strumento molto utile per l'attuazione della cooperazione industriale nell'ambito dell'F-16 Blocco 70, che contribuirà allo sviluppo economico a lungo termine e alla competitività del nostro paese in quest'area", Ha detto Borissov. Ha detto che grazie agli accordi, il know-how unico del paese sarebbe stato utilizzato dall'industria bulgara che lavora nei settori della sicurezza e della difesa. Borissov ha affermato che il governo bulgaro ha fornito 300 milioni di leva per la preparazione dell'infrastruttura dell'aeroporto per il dispiegamento e la manutenzione degli aerei F-16 Block 70. I primi 100 milioni di leva sono stati stanziati dal bilancio del Ministero della Difesa nell'agosto di quest'anno e l'infrastruttura pianificata sarà utilizzata dai caccia attualmente in uso dall'aeronautica militare bulgara. Il comunicato afferma che durante l'incontro è stato sottolineato che la situazione epidemica del Covid-19 negli ultimi mesi aveva condizionato l'andamento delle attività congiunte dei ministeri Difesa ed Economia e Lockheed Martin. Tuttavia, i due ministeri bulgari si stanno attualmente preparando a istituire un gruppo di lavoro congiunto per pianificare l'effettiva attuazione delle attività nell'ambito dell'accordo quadro, afferma la dichiarazione.

Fonte;Sofiaglobe

photo_verybig_206004

Una settimana dopo il suono della prima campana, due scuole hanno chiuso a causa degli insegnanti con COVID-19. Uno è a Sofia e l'altro a Varna. La decisione per la scuola "Vasil Levski" nella località balneare è stata presa dopo che a due insegnanti è stato diagnosticato il coronavirus. La scuola è chiusa per disinfezione e le lezioni si terranno online. In questa fase non sono stati identificati casi di studenti infetti. Le lezioni dovrebbero riprendere mercoledì. Ci sono tre insegnanti di 107 scuole primarie di Sofia con il coronavirus e la scuola è ora chiusa per disinfezione. "Tutti e tre i colleghi si sentono bene in questo momento", ha dichiarato a BGNES Danko Kalapish, direttore della 107 Khan Krum Primary School.

Fonte:novinite

School-classroom-photo-frwl-crop-604x272

Cinque giorni dopo l'apertura delle scuole in tutta la Bulgaria, circa 500 alunni e 40 insegnanti sono in quarantena, ha detto il 20 settembre alla Radio nazionale bulgara il vice ministro dell'Istruzione Tanya Mihailova. Tuttavia, alcuni dei casi segnalati riguardavano persone che non erano state a scuola, cioè l'infezione si è verificata prima dell'inizio dell'anno scolastico, ha detto. Scuole aperte in Bulgaria per l'anno scolastico 2020/21 nella tradizionale data del 15 settembre. Circa 59 000 bambini hanno iniziato la prima elementare, con un totale di 708 258 alunni nel paese e 67 640 insegnanti, secondo l'Istituto nazionale di statistica bulgaro. Una task force tra esperti del Ministero dell'Istruzione e del Ministero della Salute ha trascorso mesi a redigere linee guida sul Covid-19 e su come le scuole dovrebbero rispondere, che il Ministero dell'Istruzione ha pubblicato alla fine di agosto. Le linee guida contengono misure obbligatorie e facoltative, con lo scopo di dare alle singole scuole un certo grado di flessibilità nel trovare il proprio insieme ottimale di pratiche. Mihailova ha dichiarato alla Radio Nazionale Bulgara che la situazione in ogni scuola sarebbe stata considerata individualmente.

Fonte:Sofiaglobe

photo_verybig_206020

Con il nuovo budget per il 2021 verranno forniti 50 milioni di BGN per aumentare gli stipendi dei docenti universitari. Lo ha affermato il primo ministro Boyko Borissov durante un incontro con la leadership del Consiglio dei rettori, a cui hanno partecipato anche il vice primo ministro Tomislav Donchev e il ministro dell'Istruzione e della scienza Krassimir Valchev, ha detto il servizio di informazione del governo. L'istruzione è una delle principali priorità del governo, come confermato dall'aumento previsto dei fondi per la remunerazione degli insegnanti dell'istruzione superiore. Nel corso della conversazione, è stato notato che negli ultimi due anni il governo ha aumentato notevolmente gli stipendi degli insegnanti e ha attuato importanti riforme per il settore. L'aumento, discusso oggi nell'incontro con il presidente del Consiglio, è in connessione con la modifica della legge sull'istruzione superiore di febbraio, secondo la quale il Consiglio dei ministri determinerà il salario minimo per la carica accademica di "assistente". Ciò influenzerà anche la remunerazione per altre posizioni accademiche. Il disegno di legge è stato presentato all'Assemblea nazionale all'inizio del 2019 e fa parte dell'impegno a lungo termine del governo per l'istruzione.

Fonte:novinite

bulgaria-ministry-of-foreign-affairs-photo-mfa-604x272

La decisione annunciata da Israele e Bahrein di normalizzare le relazioni reciproche, ottenuta con la decisiva mediazione degli Stati Uniti, è un altro passo importante per superare l'atmosfera di confronto in Medio Oriente, ha affermato in una nota il ministero degli Esteri bulgaro. "Questi sforzi, che sono nell'interesse della pace e della sicurezza nel mondo, devono continuare, nel rispetto degli interessi dei diritti di tutti i paesi e i popoli della regione", ha detto il ministero degli Esteri bulgaro. "È fondamentale che questo processo sia inclusivo e porti a soluzioni complete ed eque ai problemi esistenti", afferma la dichiarazione. In precedenza è stato annunciato un accordo sulla normalizzazione delle relazioni tra lo Stato di Israele e gli Emirati Arabi Uniti, accolto con favore anche dalla Bulgaria. Come riportato da Deutsche Welle, l'accordo sulla normalizzazione delle relazioni tra Israele e Bahrein è stato annunciato l'11 settembre in una dichiarazione congiunta.

Fonte:Sofiaglobe

Foto del giorno

119842796_2726483084308090_3823235041083735391_o

Foto del giorno Bulgaria (Sketches of Sofia) 

Interviste e commenti

Intervista all’Ambasciatore Stefano Baldi,un Entusiasta

News image

  Fai l’intervista e non vedi l’ora di arrivare in u...

Interviste e commenti

Dai nostri lettori

La narrazione dell'informazione

News image

Una volta la TV mostrava i fatti ed ai giornali spettava il compito di spiegarli. Oggi, con i giornali in fo... Leggi tutto

Punti di vista

Vi svelo un paio di frottole sul debito pubblico. Firmato: Savona

News image

Il problema del debito pubblico non è quindi quello del ri...

Punti di vista | Administrator

Dal mondo

Accordo Israele ed Emirati Arabi: un terremoto geopolitico ?

News image

  Israele e Emirati Arabi Uniti (UAE) hanno annunciato...

Dal mondo

Novita'

Secondo le previsioni piu' negative il PIL della Bulgaria diminuirà del 3%

News image

Gli ultimi cambiamenti di bilancio adottati dal governo bu...

Novita'