oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)

Borissov-and-Maria-Gabriel-November-2019-604x272

Il commissario europeo bulgaro Maria Gabriel è stato eletto primo vicepresidente del Partito popolare europeo (PPE) il 21 novembre, ha dichiarato il partito GERB del primo ministro Boiko Borissov sul suo sito web. Al congresso del PPE a Zagabria, in Croazia, un totale di 442 delegati hanno votato a favore di Gabriel, ottenendo così il massimo sostegno rispetto agli altri nove deputati del nuovo presidente del PPE, Donald Tusk, ha dichiarato GERB. Gabriel è stato commissario europeo per l'Economia e le societa' digitali da luglio 2017 ad oggi. Nella Commissione Ursula von der Leyen, che dovrebbe entrare in carica il 1 ° dicembre, deterrà il Portfolio dell'innovazione e della gioventù. Nel suo nuovo portfolio, Gabriel guiderà le politiche dell'UE relative al programma Orizzonte Europa, innovazione, ricerca, programma Erasmus +, istruzione e cultura. GERB è stato eletto deputato europeo nel maggio 2009 nell'elenco GERB. È stata rieletta al Parlamento europeo nel 2014 ed è diventata capo della delegazione del GERB al PPE. Dal 2014 al 2017 è stata vicepresidente del gruppo PPE al Parlamento europeo. È stata eletta deputato dell'anno due volte: nel 2016 nella categoria Sviluppo e nel 2013 nella categoria Parità di genere, ha affermato GERB. Gabriel ha guidato l'elenco dei GERB alle elezioni del Parlamento europeo di maggio 2019 in Bulgaria, ma ha rifiutato di assumere il posto in cui è stata eletta, scegliendo di rimanere membro della Commissione europea.


229D3B14-631F-401C-9216-E596B548C583

La sicurezza e la difesa nazionale della Bulgaria sono garantite solo nell'ambito della difesa collettiva della NATO, ha dichiarato il primo ministro Boiko Borissov al segretario generale della NATO Jens Stoltenberg in una telefonata, ha detto il servizio di informazione del governo il 18 novembre.

 

 Borissov e Stoltenberg hanno parlato in vista del vertice della NATO dei capi di stato e di governo che si terrà a Londra il 3 e 4 dicembre e durante il quale la Bulgaria sarà rappresentata dal presidente Roumen Radev.

 

 Borissov ha affermato che, visti i rischi e le sfide odierni per l'ambiente di sicurezza internazionale, la Bulgaria considera l'unità dell'Europa e del Nord America più importante che mai.

 

 "Per la Bulgaria, il legame transatlantico è al centro della nostra difesa collettiva", ha affermato, secondo quanto affermato dai media.

 

 Borissov ha elogiato gli argomenti che saranno al centro del vertice della NATO a Londra, affrontando tutti gli elementi chiave dell'architettura di sicurezza nell'area euro-atlantica.

 

 "Credo che le decisioni del vertice rafforzeranno ulteriormente sia le capacità dissuasive e di difesa sia il legame transatlantico tra Europa e Nord America", ha affermato.

 

 Borissov ha osservato che dall'inizio del 2018, la Bulgaria ha attuato con successo il piano per aumentare le spese per la difesa entro il 2024.

 

 "Con il pagamento anticipato di 8 aeromobili Block 70 F-16V, questo obiettivo è già stato raggiunto e entro la fine del 2019, la spesa dovrebbe raggiungere il 3,1 per cento del PIL", ha affermato.

 

 Ha detto a Stoltenberg che gli obiettivi della Bulgaria si concentrano su tre aree principali: aumentare le spese per la difesa, modernizzare e riarmare e superare la carenza di personale nelle forze armate.  Le priorità sono state attivamente elaborate e nei prossimi anni continuerà l'attuazione dei principali progetti di modernizzazione (acquisizione di nuovi aerei da combattimento, navi e veicoli da combattimento), afferma la nota.

 

 "La Bulgaria continuerà a sostenere gli sforzi dell'Alleanza per raggiungere la pace e la sicurezza globali.  Consideriamo la nostra partecipazione alle missioni e operazioni della NATO una priorità assoluta e intendiamo mantenere il nostro impegno e il nostro contributo ", ha affermato Borissov.

 

 Ha sottolineato il ruolo delle esercitazioni militari congiunte, che contribuiscono a migliorare l'interoperabilità delle forze armate bulgare con quella degli altri Stati membri della NATO.

 

 Borissov e Stoltenberg hanno anche discusso del rafforzamento della cooperazione NATO-UE, poiché è l'Alleanza alla base della difesa collettiva in Europa, afferma la dichiarazione.

 

 "Solo insieme, uniti nella NATO, possiamo affrontare le sfide e le minacce alla sicurezza delle nostre società", ha affermato Borissov.

 

 Borissov e Stoltenberg erano fermamente convinti che insieme i valori e i principi condivisi dovevano essere difesi: libertà, diritti umani, democrazia, stato di diritto, "che ci rendono forti e capaci".

CB5F1883-44A6-4FC1-8DA0-C333D59DA3FB

Il 24 ottobre il Parlamento europeo ha votato in modo schiacciante per etichettare la mancata apertura dei negoziati di adesione all'UE con la Repubblica della Macedonia del Nord e l'Albania.

 

 In una risoluzione, il Parlamento europeo ha sottolineato che entrambi i paesi soddisfano i requisiti per avviare i negoziati.

 

 Il Parlamento europeo ha espresso profonda delusione per il mancato accordo sull'apertura dei colloqui di adesione con l'Albania e la Macedonia settentrionale al vertice UE del 17 e 18 ottobre.

 

 I deputati si rammaricano per la decisione di Francia, Danimarca e Paesi Bassi di bloccare la decisione e affermano che l'Albania e la Macedonia settentrionale hanno compiuto notevoli sforzi negli ultimi anni e soddisfano i criteri dell'UE per avviare i colloqui sull'adesione.

 

 Lodando gli sforzi della Macedonia settentrionale per risolvere difficili problemi bilaterali con i paesi vicini, i deputati hanno anche accolto con favore le recenti riforme giudiziarie in Albania.

 Il Parlamento europeo ha sottolineato che la "non decisione" dei leader dell'UE è un errore strategico, che danneggia la credibilità dell'UE e invia un messaggio negativo ad altri possibili paesi candidati.  Potrebbe anche consentire ad altri attori stranieri - la cui attività potrebbe non essere in linea con i valori e gli interessi dell'UE - di impegnarsi più da vicino sia con l'Albania che con la Macedonia settentrionale, hanno affermato i deputati.

 

 Una riforma del processo di allargamento, sostenuta da alcuni paesi, non dovrebbe ostacolare l'Albania e la Macedonia del Nord, che già soddisfano i requisiti per essere valutati in base ai loro meriti e criteri oggettivi e non giudicati dalle agende politiche interne in altri paesi, afferma il testo  .

 

 I deputati hanno esortato i paesi dell'UE ad agire responsabilmente nei confronti dell'Albania e della Macedonia settentrionale e a prendere una decisione unanime positiva nella prossima riunione.  Il Parlamento dovrebbe intensificare le sue attività di sostegno alla democrazia per garantire che i parlamenti nazionali nei Balcani occidentali svolgano il loro ruolo di motori per le riforme democratiche, aggiungono.

Foto del giorno


Foto del giorno Bulgaria (Sketches of Sofia) 

Opportunità e Affari

  • 0
  • 1
prev
next

Vendita societa'

News image

Per l'apertura di una nuova società in Bulgaria è nece...

Opportunità e Affari

Ristorante Italiano

News image

Nel centro ideale di Sofia, in una strada molto traffica...

Opportunità e Affari

Dall'Italia

I nostri Lettori

Copiare senza scrupoli

News image

La pagina   BUSINESS ITALIA - BULGARIA - БИЗ...

I nostri lettori

Punti di vista

La scienza e la democrazia

News image

Qualche giorno fa Franco Prodi, ordinario di mete...

Punti di vista | Administrator

Tecnologia

Expo Dubai: Glisenti, scelti 26 video per spazio innovazione

News image

"Sono stati raccolti 159 contributi da tutti i centri ...

Tecnologia