oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)

photo_verybig_189023

Il ministro degli esteri bulgaro Ekaterina Zaharieva ha accolto con favore il voto della legislatura a Skopje inteso ad avviare il processo di modifica della costituzione per trasformare il nome della repubblica ex jugoslava in "Repubblica del Nord Macedonia", attuando l'accordo di Prespa con la Grecia.

La decisione del Parlamento a Skopje "apre il processo di integrazione europea e euro-atlantica del paese", ha detto Zaharieva in una dichiarazione subito dopo il voto 80-39.

Raggiungere gli ottanta voti significava che coloro che erano a favore si erano assicurati di procedere con la maggioranza dei due terzi dei 120 seggi.

Zaharieva ha detto: "Riteniamo che questa sia la giusta e unica soluzione responsabile che dia un'opportunità di prosperità a tutti i cittadini della regione".

Si è congratulata con tutti i membri del parlamento del paese vicino che hanno dato il loro voto "a favore del nostro futuro comune nella Nato e nell'Unione europea".

"Continueremo a essere i più sinceri e intimi amici in questo processo", ha detto Zaharieva.

In un messaggio su Twitter subito dopo l'esito del voto , il commissario europeo per l'allargamento Johannes Hahn ha dichiarato: "Un grande giorno per la democrazia a Skopje! Mi congratulo con tutti coloro che hanno deciso di proseguire lungo il sentiero dell'EU. Mi aspetto che la libera scelta di tutti i parlamentari sia pienamente rispettata. Abbiamo bisogno di atti di Stato, non di giochi di società ".

In una dichiarazione congiunta più formale, Hahn e il capo della politica estera dell'UE, Federica Mogherini, hanno affermato che la legislatura ha compiuto un passo molto importante verso l'attuazione dell'accordo Prespa attraverso il voto che ha avviato la procedura di modifica costituzionale.

"Ora ci aspettiamo che le procedure nazionali per l'attuazione dell'accordo continuino senza ritardi, verso l'adozione delle modifiche costituzionali".

Mogherini e Hahn hanno affermato che l'Unione europea appoggia con forza lo storico accordo firmato dai primi ministri Zaev e Tsipras a giugno.

"Ci sono voluti coraggio politico, leadership e responsabilità per risolvere una delle più antiche controversie nella regione. Questa determinazione è stata confermata con il voto di oggi.

"Si tratta di un'opportunità davvero unica per far avanzare decisamente il paese sul suo percorso dell'Unione europea e per la riconciliazione nella regione. L'Unione europea continuerà a sostenere e accompagnare pienamente il paese, tutti i suoi cittadini e le sue istituzioni ", si legge nella dichiarazione congiunta.

Il primo ministro greco Alexis Tsipras, in un messaggio su Twitter, ha dichiarato: "Congratulazioni amico Zoran_Zaev! Il voto di stasera è un grande passo verso il nostro comune successo. Un passo molto importante per un futuro pacifico e prospero per il nostro popolo! "

Fonte:sofiaglobe.com

photo_verybig_180726

Il primo ministro bulgaro Boyko Borisov e il primo ministro della Federazione russa Dmitry Medvedev hanno discusso sul rafforzamento della partnership tra i due paesi nel settore dell'energia e del turismo. I due capi di governo hanno partecipato il 19 ottobre al XII vertice Asia-Europa (ASEM) a Bruxelles, che quest'anno è ospitato dall'UE.

Durante l'incontro, i due hanno discusso l'approfondimento delle relazioni nel settore energetico tra i due paesi. "Ci siamo scambiati opinioni sulle possibilità del nostro hub del gas nei Balcani, dove possiamo far pervenire il gas dal terminal in Grecia e dal Mar Nero. Inizia anche una terza perforazione nel blocco Khan Asparuh. Avremo l'opportunità di portare il gas nell'hub da molte direzioni ", ha detto il primo ministro bulgaro.

Boyko Borissov e Dmitry Medvedev hanno evidenziato una crescita dei turisti russi in Bulgaria quest'anno. "I turisti russi sono già tornati in Bulgaria, la Commissione mista dovrebbe lavorare a Mosca in ottobre", ha aggiunto il primo ministro bulgaro.

I due capi di governo hanno espresso soddisfazione per l'intensificazione del partenariato bilaterale negli ultimi anni nel settore commerciale ed economico.

Fonte:novinite.com

 

0EF66170-4DD1-4900-8B4F-6D4DB00B6EF3

L'ambasciatrice britannica Emma Hopkins ha detto in un'intervista televisiva dell'11 ottobre che ha condiviso la delusione del primo ministro Boiko Borissov per il modo in cui i media hanno coperto l'omicidio della conduttrice televisiva Viktoria Marinova.
Hopkins stava parlando a Nova Televizia il giorno dopo che Borissov aveva convocato gli ambasciatori stranieri nel palazzo del Governo a Sofia per esprimere la sua frustrazione per il modo in cui politici e media stranieri avevano reagito all'omicidio.
Borissov è stato sconvolto dai media, dai commentatori e dai fautori della libertà di stampa che hanno immediatamente collegato l'omicidio di Marinova allo stato della libertà dei media in Bulgaria.
Un uomo di 21 anni è in prigione in Germania, in attesa di una domanda di estradizione in Bulgaria, per far fronte alle accuse di stupro e omicidio di Marinova. Il procuratore generale Sotir Tsatsarov ha dichiarato il 10 ottobre che la principale teoria sull'assassinio, avvenuto in un'area cespugliosa vicino al Danubio a Rousse il 6 ottobre, è quella di un attacco spontaneo.
Hopkins disse che durante l'incontro tra Borissov e gli ambasciatori, avevano ricevuto informazioni interessanti,precise e aggiornate sull'omicidio.
" Borissov Ha detto di essere rimasto deluso dal modo in cui il caso è stato riportato sui media internazionali e Hopkins ha condiviso la sua delusione".
Ha detto che la polizia ha raccolto molte prove in pochi giorni, è stato emesso un mandato di cattura europeo e che ogni paese europeo dovrebbe essere orgoglioso di tali risultati.
"Sono pienamente d'accordo con il Primo Ministro per la sua delusione. Sembra che la Bulgaria sia stata tradita dai media e che siano state tratte molte conclusioni affrettate sulle circostanze che circondano questo omicidio ", ha detto Hopkins.
"La nostra stampa non è condizionata e ai politici non sempre piace quello che dice. La stampa perchè è libera di dire tutto ciò che vuole ".
Hopkins ha anche criticato aspramente il fatto che, non si sia evidenziato nel caso Marinova, " che si è trattato di un brutale reato sessuale contro una donna".
Fonte:Sofiaglobe

Foto del giorno

17E6FE85-0862-42A7-A9B8-17B05230C093
Foto del giorno Bulgaria 

Dai nostri lettori

I media e l'informazione

News image

In questo tempo in cui l’accesso alle informazioni è facilitato dai mezzi di comunicazione ed è diventato ac... Leggi tutto

Punti di vista

SIGNORAGGIO, "DIVORZIO" E DEBITO PUBBLICO

News image

di Thomas FaziSta facendo molto discutere il servizio di&n...

Punti di vista | Administrator

Dal mondo

Sindrome orientale: il commento di Mario Sechi

News image

Il governo tra Cinque Stelle e Lega è al momento l'unico p...

Dal mondo