oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)

 

Entro la fine di questa settimana la Russia consegnerà alla Serbia il primo dei sei sistemi di difesa aerea Pantsir-S1, ha annunciato il Consiglio atlantico bulgaro. L'organizzazione ha avanzato preoccupazioni per il fatto che le consegne saranno effettuate attraverso lo spazio aereo della Bulgaria.

"L’aereo attraverserà lo spazio aereo della Bulgaria? (...) Ha ottenuto il permesso? Se è così, in virtù di quale atto? In conformità con l'ordine di eseguimento della procedura, il ministero degli Esteri deve concordare queste decisioni con il ministero della Difesa e il ministero dei Trasporti. Cosa hanno risposto questi ministeri?", si legge in una dichiarazione del Consiglio su Facebook.

L’organizzazione ha esortato a non commettere ancora un'altra volta "un errore strategico" nel concedere lo spazio aereo ai russi per consegnare in Serbia degli armamenti.

Nello scorso autunno il Consiglio atlantico della Bulgaria ha ripetutamente espresso preoccupazione per l'uso degli S-400 russi dalla Serbia durante le esercitazioni militari "Scudo Slavo". Secondo i rappresentanti dell'organizzazione, la Bulgaria era all'interno della gittata dei complessi. Il Consiglio ha inoltre suggerito al premier del Paese Boyko Borisov di discutere con Donald Trump la possibilità di dispiegare sistemi Patriot in Bulgaria come parte del rafforzamento della presenza della NATO nel sud-est dell’Europa.

Conversazione Putin-Radev

Le perplessità avanzate dal Consiglio Atlantico bulgaro non intaccano al momento i rapporti bilaterali tra Russia e Bulgaria. Nella giornata di ieri i presidenti dei due paesi, Vladimir Putin e Rumen Radev hanno avuto un colloquio telefonico su iniziativa della parte bulgara, in cui hanno discusso i progetti comuni in campo energetico e le modalità di fornitura di gas russo in Bulgaria. L'ufficio stampa della presidenza russa ha anche reso noto che il capo di Stato bulgaro ha accettato l’invito di partecipare alla 75° Parata della Vittoria nella Seconda Guerra Mondiale a Mosca. Radev ha anche suggerito di inviare gli inviti di partecipare alle celebrazioni del 9 maggio ai veterani bulgari.

Fonte:Sputniknews

Turkstream-opening-ceremony-EDM-February-19-2020-640x360

Le tensioni tra Russia e Bulgaria hanno preso il via alla risoluzione alla fine del mese scorso. Ma da allora la fiducia tra i due paesi è diminuita. Alla fine di gennaio, la Bulgaria ha annunciato l'intenzione di sostituire metà del suo consumo di gas naturale russo con volumi provenienti dagli Stati Uniti (Lenta.ru, 28 gennaio). I media russi hanno paragonato con rabbia questa dichiarazione al "ricatto", progettato per estorcere i prezzi più bassi (Aftershock.news, 3 febbraio). Secondo le ultime informazioni, Bulgargaz è nelle fasi finali dei negoziati con Russian Gazprom; le parti sperano di raggiungere un accordo per ridurre significativamente i prezzi del gas per la Bulgaria entro la fine di febbraio (TASS, 11 febbraio). Sembra, tuttavia, che il dibattito in prima linea sui prezzi del gas abbia attirato l'attenzione su attriti bilaterali molto più gravi. In particolare, il 24 gennaio, le autorità bulgare hanno annunciato l'espulsione di due diplomatici russi. La Procura bulgara ha rivelato che la decisione era motivata dalle informazioni ricevute dall'Agenzia statale per la sicurezza nazionale su sospette attività di spionaggio da parte di due russi con immunità diplomatica (Prb.bg, 24 gennaio). L'espulsione della coppia di diplomatici russi è arrivata sulla scia di un precedente scandalo di spionaggio: tre russi accusati criminalmente del tentativo di assassinio del commerciante di armi Emilian Gebrev e di suo figlio e collega (BBC News — Servizio russo, 23 gennaio) . A novembre, Bellingcat, The Insider e Der Spiegel hanno pubblicato i risultati della loro indagine congiunta sul caso Gebrev. I giornalisti e i ricercatori hanno concluso che fino a otto agenti dell'intelligence militare russa (GRU) potrebbero essere stati coinvolti nell'avvelenamento del commerciante di armi bulgaro da parte di un agente sconosciuto (Bellingcat.com, 23 novembre 2019). A dicembre, la procura di Sofia ha confermato il coinvolgimento russo nell'avvelenamento dell'imprenditore. Gebrev stesso afferma che potrebbe essere stato il bersaglio dei servizi speciali russi perché la sua compagnia ha fornito armi all'Ucraina (Dnevnik.bg, 10 dicembre 2019). Il tentativo di assassinio di un cittadino bulgaro sul suolo bulgaro, condotto con tale disprezzo per le vittime non correlate attraverso l'uso di una sostanza neuroparalitica mortale, sembra particolarmente stonante, data la ben nota reputazione di Sofia per le relazioni amichevoli con Mosca. In effetti, nel 2016, l'esperta bulgara Georgy Dimitrov si è lamentata del fatto che la Bulgaria non è mai completamente sfuggita all'indebita influenza russa perché, secondo lei, tutte le posizioni chiave nel paese - incluso il Primo Ministro Boyko Borisov - sono in un modo o nell'altro legate all'ex Partito Comunista e il comitato per la sicurezza dello Stato (KGB bulgaro). “Un anno dopo la sua nomina a sindaco di Sofia, nel 2006, Borisov si vantava di essere l'unico ospite straniero del Servizio di sicurezza federale (FSB) a Mosca durante una celebrazione dell'anniversario delle forze speciali Vympel dell'FSB. Il capo del governo bulgaro ha anche recentemente notato che il KGB sovietico è "un'organizzazione da cui molti esperti potrebbero imparare molto", ha ricordato il commentatore bulgaro (Lb.ua, 4 novembre 2016). Dimitrov ha anche lamentato la dipendenza della Bulgaria dal petrolio e dal gas russi e ha sottolineato che l'esercito bulgaro fa ancora molto affidamento sull'attrezzatura russa (Lb.ua, 4 novembre 2016). La dipendenza della Bulgaria dalle fonti energetiche russe è stata rilevata due anni prima dalla pubblicazione tedesca Deutsche Welle, secondo cui, a seguito dell'invasione di Mosca in Ucraina, l'Unione europea stava invitando Sofia a trovare alternative al gas russo (Deutsche Welle — servizio russo, 14 giugno 2014). Infine, a maggio 2019, la Grecia e la Bulgaria hanno iniziato a costruire un gasdotto di interconnessione che consentirà a Sofia di importare gas da fonti diverse dalla Russia. Tuttavia, il progetto non è previsto per il completamento fino alla fine di quest'anno. E direttamente in contrasto con questi piani per la ricerca di fonti di energia non russe, la Bulgaria (insieme alla vicina Serbia) si è effettivamente impegnata a costruire le infrastrutture necessarie per transitare il gas russo verso l'Europa proveniente dal gasdotto TurkStream appena inaugurato. Il 9 gennaio 2020, durante una grande cerimonia a Istanbul, il presidente turco Recep Tayyip Erdoğan e Vladimir Putin hanno aperto ufficialmente TurkStream. Alla cerimonia erano presenti anche il presidente serbo Aleksandar Vučić e il primo ministro bulgaro Boyko Borisov (vedi EDM, 23 gennaio). Nella stessa Bulgaria, questa iniziativa ha suscitato reazioni contrastanti. Il Consiglio Atlantico della Bulgaria, con sede a Sofia, tuttavia, ha fortemente criticato il progetto. In particolare, ha osservato che TurkStream soddisfa solo le esigenze della Russia, che sono "estranee" agli interessi nazionali della Bulgaria, aggiungendo: "Esiste un reale pericolo che la Bulgaria venga utilizzata come cavallo di Troia russo nell'UE e nella NATO [il trattato del Nord Atlantico Organizzazione] "(Atlantic-council.bg, 2 marzo 2019).

Fonte:jamestown.org

39f1bdd13804a8367b336129767b5d72

La Bulgaria deve combattere la corruzione al fine di migliorare il clima degli investimenti, la Camera di commercio americana in Bulgaria (AmCham Bulgaria) e la Camera di commercio e industria tedesco - bulgara (GBITC) hanno dichiarato mercoledì in una dichiarazione comune. Sebbene la Bulgaria abbia eccellenti indicatori macroeconomici, la sua politica fiscale ha un impatto positivo sugli investimenti e le relazioni economiche bulgaro-tedesche si stanno spostando da un record all'altro, il paese non ha dato il buon esempio per quanto riguarda le questioni dello stato di diritto e della corruzione, GBITC Il presidente Tim Kurth è stato citato nella dichiarazione rilasciata dopo una riunione congiunta tra le due organizzazioni martedì. "Siamo convinti che con gli sforzi, le conoscenze e la visione del governo bulgaro, i servizi commerciali di entrambi i paesi partner - nonché le camere di commercio - contribuiranno all'ulteriore crescita economica e alla prosperità del popolo bulgaro. Questi sforzi porteranno ad un ulteriore rafforzamento dello stato di diritto e la lotta congiunta contro la corruzione, che sosterrà un clima favorevole agli investimenti e porterà a miglioramenti concreti in settori prioritari quali approvvigionamento e indipendenza energetica, ITC, sanità, lavoro e istruzione "," Olivier Marquette, presidente dell'AmCham Bulgaria, ha aggiunto. Tim Kurth è l'amministratore delegato di Aurubis Bulgaria, un'unità del produttore di rame Aurubis con sede ad Amburgo, mentre Olivier Marquette ricopre la carica di Presidente di AES Bulgaria, una sussidiaria della società energetica con sede negli Stati Uniti AES Gli investimenti diretti esteri, la politica occupazionale e la flessibilità del mercato del lavoro sono stati tra gli altri argomenti discussi durante l'incontro, si legge nella nota. All'inizio di quest'anno il Dipartimento di Stato americano ha inserito nella lista nera il giudice Anton Mitalov, cittadino bulgaro, e la sua famiglia a causa del suo coinvolgimento in casi di corruzione.

Fonte:seenews.com

Foto del giorno

96785980_2616137512009315_1589197852968484864_o

Foto del giorno Bulgaria (Sketches of Sofia) 

Interviste e commenti

Intervista all’Ambasciatore Stefano Baldi,un Entusiasta

News image

  Fai l’intervista e non vedi l’ora di arrivare in u...

Interviste e commenti

Dai nostri lettori

La narrazione dell'informazione

News image

Una volta la TV mostrava i fatti ed ai giornali spettava il compito di spiegarli. Oggi, con i giornali in fo... Leggi tutto

Punti di vista

CoronaVirus: la posizione shock dello scienziato Montanari

News image

La biografia del dottor Stefano Montanari, nanopatolo...

Punti di vista | Administrator

Dal mondo

Coronavirus, Oms inchiesta ci sarà al momento opportuno

News image

L'assemblea dell'Oms ha approvato una risoluzione che sanc...

Dal mondo

Novita'

Secondo le previsioni piu' negative il PIL della Bulgaria diminuirà del 3%

News image

Gli ultimi cambiamenti di bilancio adottati dal governo bu...

Novita'