oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)

I deputati di vari gruppi parlamentari hanno smentito le pubblicazioni sui siti web di ieri e la successiva dichiarazione del primo ministro uscente Boyko Borissov che hanno aumentato i loro stipendi e riceveranno 10.000 BGN al mese.

Le interpretazioni hanno fatto seguito a un emendamento al regolamento parlamentare di ieri, che ha introdotto un limite del 25% sulla retribuzione aggiuntiva per i compiti prioritari.

Finora non c'è stato alcun limite di questo tipo. All'inizio di oggi, il primo ministro dimissionario Boyko Borissov ha dichiarato in un video su Facebook: "Ho visto come le prime decisioni sono state di aumentare i loro stipendi a 10.000 BGN".

Questa osservazione ha provocato forti reazioni in parlamento. I parlamentari di tutte le parti hanno respinto l'accusa come falsa.

Hassan Ademov del gruppo parlamentare MRF ha descritto l'accusa come una "menzogna assoluta" . Ha spiegato che finora non vi è stato alcun limite per bonus aggiuntivi "nell'attuazione dei compiti prioritari per il paese" e che l'emendamento introduce una tale restrizione. Sebbene Ademov abbia negato di aver percepito una retribuzione aggiuntiva ai sensi di questo articolo del Regolamento dell'Assemblea Nazionale, ha chiarito che se si raggiunge l'ipotesi del provvedimento, significa che la retribuzione sarà ridotta del 75 per cento.

"Chiunque affermi che gli stipendi dei parlamentari sono stati aumentati del 25% sta mentendo avventatamente", ha detto Ademov.

La stessa posizione è stata presa dal co-presidente della " Bulgaria democratica " Hristo Ivanov. Ha anche ricordato che questa possibilità di pagamento aggiuntivo è sempre esistita nei regolamenti, ma senza restrizioni.

 "Era potenzialmente possibile ricevere una remunerazione illimitata in base a questo testo. Ora è stato fissato un limite e tutti hanno capito che questo testo esisteva. Proporremo una soluzione per abolire del tutto questa possibilità, in modo che non ci siano dubbi, che qualcuno prenderà un po 'di soldi " , annunciò Ivanov.

Nel frattempo, due dei partiti politici si sono battuti per proporre un limite più drastico agli stipendi dei parlamentari. In un briefing in parlamento, il vice presidente dell'Assemblea nazionale Christian Vigenin del BSP ha annunciato che il suo partito avrebbe presentato una proposta per eliminare la possibilità di una tale remunerazione aggiuntiva. Secondo lui, il Bsp proverà a congelare l'ammontare degli stipendi dei deputati e ad abrogare la formula secondo cui vengono aggiornati ogni trimestre.

 Poco dopo il comunicato del BSP, " Alzatevi! Mutri fuori " ha tenuto anche un briefing ai media, nel corso del quale il presidente della coalizione Maya Manolova ha detto che avrebbero presentato il loro progetto, che prevede la riduzione degli stipendi dei deputati a uno stipendio medio per il paese - o da quasi 7.000 BGN al mese a circa 1.400 BGN.

Per legge, l'importo degli stipendi dei parlamentari è calcolato in base all'importo dello stipendio medio nel settore pubblico e ammonta a 3 stipendi mensili medi. La coalizione propone anche tagli salariali per ministri, primo ministro, vice primi ministri, capi di agenzie e alti funzionari pubblici.

"Non è morale ricevere stipendi in migliaia di BGN, quando le persone sono preoccupate per la crisi sanitaria, economica e sociale in cui si è trovata la Bulgaria negli ultimi anni e soprattutto negli ultimi due", ha commentato Manolova. Ha detto che la proposta include i fondi risparmiati per essere reindirizzati al Ministero del lavoro e delle politiche sociali per fornire assistenti personali per le persone con disabilità.

fonte novinite.com

Tre giorni dopo aver ricevuto un mandato per tentare di ottenere l'approvazione di un governo, la coalizione GERB-UDF del primo ministro bulgaro uscente Boiko Borissov - vincitrice della quota maggiore di voti alle elezioni parlamentari del 4 aprile - lo ha restituito al presidente Roumen Radev. Il mandato è stato restituito dal primo ministro designato della coalizione Daniel Mitov e dal leader parlamentare del GERB Dessislava Atanassova. Borissov non ha partecipato alla cerimonia. Mitov ha detto a Radev che la coalizione aveva voluto colloqui onesti e aperti con altri gruppi, aveva fatto uno sforzo e creato una "squadra di specialisti", ma i loro sforzi non erano stati apprezzati e gli altri partiti avevano mostrato immaturità politica.

In precedenza, degli altri cinque gruppi parlamentari, GERB-UDF si era avvicinato a due per i colloqui: l'ITN di Slavi Trifonov e la Bulgaria democratica di Hristo Ivanov. Entrambi si sono rifiutati di incontrarli. Borissov ha detto che non poteva parlare con persone inesperte e guidate dall'odio. Ha predetto nuove elezioni. Radev ha detto che annuncerà "nei prossimi giorni" quando consegnerà il secondo mandato. In linea con la costituzione bulgara, questo deve andare al secondo gruppo parlamentare più numeroso, l'ITN di Trifonov. "Spero che il tempo a disposizione venga investito in un dialogo tra le forze politiche", ha detto Radev.

"La Bulgaria ha bisogno di un governo stabile, perché solo un governo legittimo può portare il paese fuori dalla crisi", ha detto. Il leader del gruppo parlamentare ITN Toshko Yordanov ha ribadito ai giornalisti che il partito annuncerà se tenterà di formare un governo solo dopo aver ricevuto un mandato da Radev. “Quando ci arriverà il mandato, saprai cosa faremo. Faremo quello che dobbiamo fare nel momento in cui ci verrà dato il mandato ", ha detto Yordanov.

Ivanov ha detto che erano in corso colloqui informali, aggiungendo che i colloqui non erano né strutturati né propositivi. Ha detto che se la Bulgaria democratica cercasse il terzo mandato da Radev dipenderà da come ITN ha gestito il secondo. La costituzione dà mano libera al presidente nella scelta a quale gruppo parlamentare offrire il terzo mandato.

Nikolai Hadzhigenov di “Rise Up! Mobsters Out! " La coalizione, il gruppo più piccolo dell'attuale Parlamento, ha detto: “Secondo noi, dobbiamo agli elettori cercare almeno di formare un gabinetto. Ovviamente non possiamo formare un gabinetto perché siamo i più piccoli. Tutti gli altri sono preoccupati. Quindi pensiamo che in politica si debba essere disposti a correre dei rischi ”

fonte sofiaglobe.com

Nella sua prima riunione di mercoledì, il comitato legale del nuovo parlamento bulgaro ha accolto le modifiche proposte nella legislazione elettorale - per un totale di sei progetti di legge - e un progetto di moratoria su alcune decisioni prese dal governo uscente.

Dopo aver votato i sei progetti di legge, la commissione ha adottato solo le modifiche proposte al codice elettorale dalla presidente del Parlamento Iva Rupcheva di There Is a Such a People (TISP). I parlamentari si sono astenuti dal voto sulla maggior parte degli altri progetti di legge.

Il disegno di legge del TISP include proposte per passare al voto elettronico a distanza nelle elezioni presidenziali di quest'anno, per istituire un collegio elettorale separato per gli elettori all'estero, per introdurre modifiche relative ai membri della Commissione elettorale centrale (CEC), videosorveglianza del conteggio dei voti e macchina voto.

I progetti di revisione delle regole elettorali sono stati presentati dai tre nuovi arrivati ​​al Parlamento: TISP, Bulgaria democratica , Rise Up! Thugs Out! E l'ex governante GERBfesta. Chiedono di eliminare il limite al numero di sezioni di voto all'estero nei paesi non UE (35); istituire un collegio elettorale speciale per gli elettori stranieri; consentire il monitoraggio video del conteggio dei voti nel giorno delle elezioni; introduzione del voto per corrispondenza; e cambiare l'amministrazione elettorale. Il GERB vuole il sistema di rappresentanza proporzionale con voto maggioritario, che è ciò per cui il TISP si è battuto, ma ora dite che non è il momento.

C'è un quasi consenso per la creazione di un collegio elettorale per gli elettori stranieri e per rendere possibile aumentare il voto sezioni nei paesi non UE, che è supportata dalla maggior parte dei partiti, e queste due probabilmente andranno avanti. Avere più di 35 sezioni di voto all'estero in tutto il mondo andrà principalmente a beneficio di Turchia, Regno Unito e Stati Uniti, che ospitano grandi comunità di migranti bulgari, che attualmente devono affrontare lunghe attese se vogliono votare alle elezioni bulgare. Solo GERB è disposto a mantenere il limite alle sezioni di voto, secondo i media.

Anche il GERB tende ad opporsi all'idea del monitoraggio video del conteggio dei voti, ma quell'idea ha il forte sostegno di tutti i nuovi arrivati ​​in Parlamento.

Desislava Atanasova del GERB-UDF ha affermato di non supportare il voto per posta o le revisioni relative all'elezione dei membri della CEC.

Tutte le parti sostengono l'introduzione della registrazione attiva degli elettori. Sono divisi sul se e quando l'amministrazione elettorale debba essere cambiata: TISP vuole una nuova Commissione elettorale centrale il prima possibile, ma la maggior parte degli altri afferma che tali cambiamenti devono essere fatti in tempi più calmi e GERB ha avvertito che porterebbe il caos alle elezioni processi.

Rupcheva ha affermato che il TISP sostiene il disegno di legge del GERB relativo al sistema maggioritario, con l'avvertenza che un sistema elettorale non viene adottato dall'oggi al domani, poiché ci sono standard internazionali da rispettare.

Il progetto di moratoria sulle decisioni del governo Borissov

Il progetto di moratoriaproposta da Ninova per alcune decisioni del governo uscente in merito all'aggiudicazione di concessioni, privatizzazioni di ospedali statali e municipali e incarichi nella gestione di regolatori e società con interessi statali superiori al 50 per cento.

Nelle apparizioni sui media il giorno precedente, il leader socialista aveva avvertito che il primo ministro uscente Boyko Borissov "stava consolidando le sue posizioni nel settore energetico per altri cinque anni", assumendo incarichi manageriali chiave. "Assemblee straordinarie hanno nominato nuovi consigli di amministrazione nelle società energetiche [statali], si sono tenute assemblee generali, sono state raccolte decine di documenti, il ministero dell'Energia ha formulato un parere e tutto questo è stato presentato all'Agenzia del registro entro 24 ore - qualcosa che normalmente ci vogliono settimane ", ha detto Ninova. Ha specificato che questo era il caso della Bulgarian Energy Holding, dell'impianto N di Kozloduy e di Minproekt, tra gli altri.

Il comitato giuridico non ha adottato in prima lettura gli emendamenti proposti dal TISP alla legge sui partiti politici, che prevedono l'abbassamento dei sussidi ai partiti da 8 leva a 1 lev per voto assicurato.

La commissione giuridica del Parlamento ha adottato i due progetti di legge per la decisione di imporre una moratoria sull'operato del Consiglio dei ministri. Uno dei progetti di legge è stato presentato da Maya Manolova e l'altro da Kornelia Ninova. I parlamentari hanno votato punto per punto quali azioni del governo saranno incluse nella moratoria e come, in modo da poter elaborare un progetto di legge generale da mettere ai voti in plenaria.

Il disegno di legge generale includerà una moratoriasull'aggiudicazione di concessioni, compresa la fissazione di canoni di concessione, nonché il rilascio di permessi per la prospezione delle risorse minerarie. Ci sono richieste per vietare l'assunzione e l'erogazione di prestiti statali ai sensi della legge sul debito pubblico, disposizioni che coinvolgono la proprietà di ospedali di proprietà statale, tra gli altri.

I parlamentari hanno rifiutato di includere nella moratoria che impedisce al governo di firmare nuovi contratti ai sensi della legge sugli appalti pubblici del valore di oltre 1.000.000 di leva.

 

Foto del giorno


Foto del giorno Bulgaria (Sketches of Sofia) 

Opportunità e Affari

  • 0
  • 1
prev
next

Vendita societa'

News image

Per l'apertura di una nuova società in Bulgaria è nece...

Opportunità e Affari

Ristorante Italiano

News image

Nel centro ideale di Sofia, in una strada molto traffica...

Opportunità e Affari

Dall'Italia

I nostri Lettori

Copiare senza scrupoli

News image

La pagina   BUSINESS ITALIA - BULGARIA - БИЗ...

I nostri lettori

Punti di vista

Bulgaria, le conseguenze della pandemia sui giovani studenti

News image

La Bulgaria è stata colpita duramente dalla pandemia d...

Punti di vista | Administrator

Tecnologia

Cnr: Anna Vaccarelli premiata come pioniera cibersicurezza

News image

Anna Vaccarelli, dirigente tecnologo dell'Istituto di ...

Tecnologia