oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)

5c_zx584q

Sabato pomeriggio GERB e i Patrioti uniti hanno concordato la ripartizione dei Ministeri del nuovo governo – il gabinetto Borissov 3. Lo ha comunicato il quotidiano “Standart”. L’elenco completo dei ministri verrà allegato all’Accordo di coalizione. 

 

Conformemente all’ accordo raggiunto, ai Patrioti  verranno assegnati i ministeri della Difesa, dell'Economia, dell' Ambiente e del Turismo. Anche uno dei quattro vice-primi ministri sarà rappresentante dei Patrioti.

Ciò corrisponde al rapporto tra il numero dei deputati di GERB e dei Patrioti Uniti, hanno detto dal partito di Boyko Borissov. I nomi concreti dei ministri devono essere ulteriormente concordati ed approvati.

La sorpresa arriva dal fatto che il Ministro dell’Ambiente della quota dei Patrioti dovrebbe essere Neno Dimov ex esponente del partito di destra SDS che attualmente è il Presidente della ONG Istituto per politica di destra. Dimovè stato Vice Ministro e Segretario generale nel Ministero dell’Ambiente e dell’Acqua durante il periodo del governo Kostov (1997-2001).

Il candidato favorito per il Ministero dell’Economia è l’ex capo dell’Agenzia per le privatizzazioni Emil Karanikolov, della quota di Ataka.

Nessuna sorpresa per quanto riguarda il Ministero della Difesa: come atteso il Ministro sarà il leader del VMROKrasimir Karakachanov. Ai Patrioti, comunque, nonostante le loro aspirazioni, non verranno assegnati i ministeri dell’Energia e della Cultura.

Terzo mandato per il Ministro della Cultura Rashidov. In questo modo il desiderio di Borisov, della presenza obbligatoria di un turco etnico nel governo, verrà soddisfatto. "Non dovrebbero esserci grandi sorprese nella composizione delgoverno. I ministri  principali del precedente governo di Gerb riavranno i loro posti.

 Fonte:radiovox.bg

 

 

 

 

 Petar_Dikov_001

Petar Dikov ha deciso di andarsene mentre è ancora in sella, avrebbe lavorato seguendo la legge e la propria coscienza

Dopo dieci anni con la funzione di capo architetto di Sofia, Petar Dikov ha presentato al Sindaco di Sofia Yordanka Fandukova le proprie dimissioni a decorrere dal 9 Febbraio prossimo. La notizia e`stata data ieri dallo stesso Dikov durante una conferenza stampa, indicando come motivo delle dimissioni il fatto che proprio questo è il giorno in cui vengono compiuti dieci anni dalla sua nomina. Dikov, inoltre,  ha comunicato di volersi ritirare anche dal Bord dei direttori della società Metropolitan che ha costruito la metropolitana di Sofia.

Nikolai_Nenchev_3

Il ministro della Difesa bulgaro, Nikolay Nenchev, ha affermato che il contratto sulla riparazione in Polonia di sei velivoli da combattimento MiG-29 della aeronautica militare bulgara sarà ratificato entro pochi giorni. "La Polonia ha fornito garanzie sulla qualità del lavoro. Eravamo convinti che Varsavia potesse svolgere questo compito" – ha aggiunto il ministro. Per quanto riguarda invece l'aspetto economico, Nenchev ha sottolineato "l'importanza di avere la stessa buona qualità ma a un prezzo migliore e in tempi più brevi". Nenchev ha aggiunto che il governo "non ha esaminato un'opzione secondo cui la tutela dello spazio aereo nazionale venga assegnata ad un altro Paese", commentando la proposta di legge che consente ad altri Stati di proteggere i cieli della Bulgaria, pubblicata sul sito del ministero della difesa.

Foto del giorno

3676C664-62E8-4FD2-B71B-38E542CBC9CE
Foto del giorno Bulgaria 

Dai nostri lettori

I media e l'informazione

News image

In questo tempo in cui l’accesso alle informazioni è facilitato dai mezzi di comunicazione ed è diventato ac... Leggi tutto

Punti di vista

SIGNORAGGIO, "DIVORZIO" E DEBITO PUBBLICO

News image

di Thomas FaziSta facendo molto discutere il servizio di&n...

Punti di vista | Administrator

Dal mondo

Franco Cfa, “Per Macron si può uscire? Chi ci prova viene fatto fuori.

News image

“Liberare l’Africa dal franco Cfa, moneta coloni...

Dal mondo