oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)

Travelling_005

Internet ha cambiato molto la maniera in cui si viaggia. Ormai molte persone preferiscono personalizzare le proprie modalità di viaggio prenotando attraverso i singoli fornitori di servizi turistici invece di scegliere pacchetti già pronti. Per assicurarsi che i clienti siano meglio protetti, la commissione per la Protezione dei consumatori martedì ha aggiornato le regole per i pacchetti di viaggio. Ne abbiamo parlato con il relatore Hans-Peter Mayer, europarlamentare tedesco del centro-destra.

Internet ha trasformato la maniera di viaggiare e il turismo stesso. Oltre alla convenienza, le prenotazioni online possono nascondere delle frodi. Nel caso in cui i clienti non sono soddisfatti della qualità dei servizi o non ottengono ciò cha hanno pagato, quali rimedi possono aspettarsi?

La direttiva che è attualmente in vigore è stata adottata quando ancora Internet non esisteva. L'aggiornamento della legislazione prende in considerazione questo nuovo fattore.

I clienti devono essere dotati di un numero di telefono d'emergenza disponibile anche al di fuori dell'UE. Ogni pacchetto deve essere assicurato contro l'insolvenza e in caso di circostanze straordinarie, ad esempio l'eruzione di un vulcano. In tal caso i clienti hanno il diritto di soggiornare in un hotel per 5 notti per un importo di 125 euro a notte che deve essere coperto dagli organizzatori.

I clienti sono protetti anche contro le variazioni dei prezzi dopo la prenotazione. Se i prezzi aumentano di oltre l'8% il consumatore ha il diritto di rifiutare l'offerta e l'organizzatore è tenuto a offrire un percorso alternativo, simile a quello richiesto dal consumatore. Lo stesso vale anche per dei cambiamenti significativi nel pacchetto di viaggio, per esempio un cambiamento di albergo.

L'UE è la prima destinazione turistica al mondo, il che rende il turismo un settore molto importante per l'economia. Che impatto avranno queste regole sul settore turistico europeo?

Tutte le nostre decisioni sono molto ben bilanciate. Il consumatore ha il diritto di ottenere informazioni e dall'altro lato, l'organizzatore e il venditore sa esattamente quali informazioni deve dare e quali obblighi e diritti ha. La risposta da parte degli organizzatori di viaggi è stata positiva, anche loro vogliono soddisfare i loro clienti e offrire un servizio eccellente. http://www.europarl.europa.eu/

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Foto del giorno

68F65BBC-F3BC-437B-9286-61B33A67DD50
Foto del giorno Bulgaria (Sketches of Sofia)

Dai nostri lettori

I media e l'informazione

News image

In questo tempo in cui l’accesso alle informazioni è facilitato dai mezzi di comunicazione ed è diventato ac... Leggi tutto

Punti di vista

Pensare fuori dagli schemi genera creatività

News image

Il NYT a firma di un noto commentatore economico si incari...

Punti di vista | Alberto Cossu

Dal mondo