oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)

baldi_europost

Noi tutti vogliamo una diversa Europa , ma abbiamo bisogno di costruirla insieme e basandosi sull'esperienza degli ultimi 60 anni - ha detto l'ambasciatore italiano in Bulgaria Stefano Baldi. Ambasciatore Baldi ha detto ciò che è più importante momento di cambio di governi.

Stefano Baldi a Sofia da quattro mesi.. Autore di molti libri sulla diplomazia, ha lavorato presso la rappresentanza permanente presso l'ONU a New York, e l'Unione europea a Bruxelles, ex direttore dell'Istituto Diplomatico del Ministero degli Esteri a Roma. Accettare le  crisi come sfide. Gli chiedo cosa si aspetta in Europa ad un anno di negoziati sulla brexit, le elezioni nei Paesi Bassi, la Francia e la Germania e allo stesso tempo - la celebrazione del 60 ° anniversario del Trattato di Roma - hanno gettato le basi di un'Europa unita.

Stefano Baldi: l' approccio italiano è sempre stato costruttivo. Siamo uno dei sei paesi - membri fondatori della UE , che a quel tempo era solo un'idea. Questo dimostra che si cerca sempre di trovare il positivo e quanto di costruttivo. Il 2017 sarà un anno caratterizzato da nuovi eventi.  Abbiamo iniziato con il nuovo presidente degli Stati Uniti, anche con il nuovo presidente Bulgaro, ma anche con  la necessità di fare delle scelte. In Italia abbiamo un nuovo governo che ha mostrato continuità con il precedente, siamo tutti pronti a dare il meglio di sé e di superare qualunque problema possa sorgere. Oggi c'è una tendenza ad accettare le sfide nate dalla crisi. Saranno vere sfide se le affrontiamo  con l'atteggiamento giusto,così saremo in grado di farne fronte insieme nel migliore dei modi.

Ma gli italiani  sono ottimisti ancora?

Stefano Baldi  Se si guardano le statistiche, si ha l'impressione che le cose non sono buone come erano, non ci sono più dubbi. Naturalmente, tutti noi vogliamo una diversa Europa , ma l'Europa , dobbiamo costruirla insieme, considerando quello che è successo negli ultimi 60 anni. In Italia dopo il referendum sulla riforma costituzionale, il primo ministro Mateo Renzi ha dato lei dimissioni. Tra i timori di una possibile crisi bancaria causata dalla situazione economica internazionale si è costituito immediatamente un nuovo Governo Gentiloni

Tuttavia, se egli riuscirà ad arrivare all fine della legislatura con regolari elezioni nel 2018 o ci saranno elezioni quest'anno?

Stefano Baldi  Come ho detto, il nuovo governo è stato un segno di continuità nella politica. La crisi è stato molto breve. Ma la democrazia nel nostro sistema politico è salda, il Parlamento decide se avere elezioni. Mentre il Governo in carica ha una maggioranza in parlamento, il presidente della Repubblica ha il potere di dare mandato per formare un  governo all'interno dello stesso Parlamento. In questo caso è stato molto saggio di agire immediatamente e di indicare il nostro ex ministro degli esteri, come primo ministro. L'idea di permettere a Gentiloni di continuare a lavorare  avendo il sostegno del Parlamento. Le misure che sono state prese in questi ultimi giorni e settimane hanno dimostrato la necessità di un buon governo che è in carica. Ma i mandati dei governi ovunque in Europa sono sempre più brevi ... Questo è successo spesso - nella storia della Repubblica Italiana. E'ben noto che l'Italia ha cambiato diversi governi, ma anche in passato c'è stata una importante continuità tra di loro. Per condurre grandi riforme c'è bisogno di governi che abbiano continuità per poter  definire le priorità a questo riguardo. Ma tale è il sistema della democrazia e dobbiamo rispettarlo. Non possiamo pretendere che qualcuno sia forte, se non c'è abbastanza sostegno in Parlamento. Ma vedremo cosa succede con le elezioni in Europa, la tempistica è molto importante.

In una delle sue lezioni lei ha citato la frase che il diplomatico è un uomo che pensa due volte prima di esprimersi. Quali sono le tre più importanti  regole per  il successo diplomatico?

Stefano Baldi:  è difficile poterlo dire; solo tre le regole per il buon funzionamento della diplomazia. Ma sicuramente il diplomatico deve essere affidabile perché è necessario costruire la fiducia e per costruire la fiducia, la gente deve credergli. Inoltre, deve essere curioso. Viaggiamo in tutto il mondo, cambiamo luoghi e interlocutori, imparare nuove abitudini; se non sei curioso, tutto questo sarà molto noioso e anche frustrante. E se si sente la curiosità, questa ti aiuta a crescere e a capire . Scegliere il  terzo tra i tanti che vengono in mente - il lavoro diplomatico deve essere molto ben organizzato - quello che devi fare è tanto lavoro, avere molte priorità - seguire la nostra comunità, le relazioni politiche - e se non si dispone di eccellente organizzazione, si rischia di perdere la visione delle cose.

Ti sei trovato in una situazione in cui non sapevi cosa dire?

Stefano Baldi :ci sono molte situazioni, a volte è meglio non dire niente e rimanere in silenzio. Il silenzio può essere interpretato in molti modi e questo aiuta. Il problema o la sfida, oggi, è che ci sono molte opportunità per la comunicazione e i diplomatici sono tenuti a comunicare, ma la cosa importante è non esagerare con la comunicazione.

Ma ora è l'era di Twitter - la diplomazia. Cosa consigliare ai  più giovani  colleghi - su questo tema?

Stefano Baldi :sa mi piace, amo i social media, li accetto come un vantaggio. Ma che ci piaccia o no, i diplomatici dovrebbero trarre vantaggio comunque. I nostri politici li usano sempre più spesso ; - primi ministri, ministri degli esteri, le persone importanti del paese in cui si è  inviati. Non possiamo farne a meno. Quindi il mio consiglio è - imparare molto bene come funziona e poi decidere se utilizzarlo. Non ci sono regole da professionisti - ma decisioni personali per l' uso di Twitter, Facebook, Linkedin. Molto dipende da quale ruolo si vuole avere, qual'è il messaggio che si desidera inviare. Ma tentando di non fare errori -evitando grandi errori - non è possibile capire del tutto come si adatta alla nostra attività professionale. Così  incoraggio ad usarlo, ma per i giovani a volte è difficile capire la differenza tra il personale e il professionale in questo campo.

Ogni anno fare un Calendario  delle priorità- diplokalendar, come lo chiama lei.  Perché farlo?

Stefano Baldi : ho iniziato molto tempo fa. L'idea era quella di condividere i pensieri con gli altri . Farlo nel tuo blog e in altri modi, ma il calendario è qualcosa che è con voi per tutto l'anno, se volete. In caso contrario - non sarà utile nemmeno aprirlo. Con il mio amico - Ed Gibstein, abbiamo detto - perché non creare un calendario delle cose che abbiamo imparato nel corso degli anni per condividerli con altre persone, a cui ispirarsi. E così abbiamo cominciato. E anche quest'anno, anche se Ed non è più con noi,vorrei farlo. Ho già condiviso ancora molte idee con molte persone qui in Bulgaria dopo il mio arrivo.

Quele è la sua citazione preferita dal calendario di quest'anno?

Stefano Baldi : è' difficile dirlo, ma vorrei scegliererne una che dice - ci sono tre tipi di lavoro - veloce, economico e buono. Ma la chiave è che si può avere solo due di loro contemporaneamente. Perché è importante? Perché oggi più che mai, abbiamo sempre voglia di fare qualcosa di veloce, a buon mercato, ma deve anche essere buono. E non dimenticate che è impossibile avere tutte e tre le cose contemporaneamente. E anche io, come tutti, ho bisogno di questo promemoria.

fonte: www.ambsofia.esteri.it  novinite.bg
martenitsa_foto_1

Gli italiani che non conoscono la Bulgaria restano piacevolmente sorpresi in questi giorni.

In ogni angolo di strada, in ogni boulevard, in ogni piazza, capannelli di persone intorno a bancarelle costruite con vecchi stenditoi, carrozzine, banchetti improvvisati ed espositori rudimentali i più vari. 

 

Martenitsa_foto_2

Tutti stracolmi di oggetti e braccialetti bianchi e rossi in bella mostra, con le forme più fantasiose: sono le Martenitsa, i tradizionali portafortuna che tutti oggi si scambiano, augurandosi allegramente Chestita Baba Marta - letteralmente "Buona Baba Marta". 

martenitsa_foto_3

Non è importante stabilire esattamente il significato e l'origine di questo augurio, che altre volte vi abbiamo riferito. Importante è l'aria di festa, di speranza, di misurata allegria che si percepisce in tutte le persone in strada, nei negozi, negli uffici. 

È l'inizio della fine dell'inverno e l'annuncio della prossima primavera, quest'anno più che mai, con le temperature miti di questa settimana.

martenitsa_foto_5

È ogni anno un po' come fare punto e a capo, buttarsi alle spalle il periodo più duro con la speranza di un futuro migliore. 

E questo futuro sarà tanto più fortunato se dopo aver visto la prima cicogna o la prima rondine appenderai la tua Martenitsa ad un albero con i fiori bianchi, esprimendo un desiderio che - devi esserne certo - si avvererà.

È l'augurio che anche  Bulgaria Oggi rivolge a tutti gli amici e amiche bulgari ed ai fratelli e sorelle dei Balcani, che con la loro tenacia e intelligenza riescano a lasciarsi alle spalle i periodi più tristi e continuino a costruirsi un futuro di pace e di serenità.

GIANMARIO_STRAPPATI

La State Concert Hall di Vidin (Bulgaria) e l’Orchestra  Filarmonica di Stato hanno presentato il 24 Novembre scorso  un evento d’eccezione che ha visto protagonista  il  concertista italiano  Gianmario Strappati . Sotto la direzione del Mo Massimo Testa, il  musicista,  accompagnato dalla prestigiosa orchestra sinfonica di Vidin, ha eseguito  con la sua tuba il concerto di R. V. Williams e la celebre  Czardas di Vittorio Monti, brano virtuosistico di grande effetto. Il concerto che  ha riscosso un grandissimo successo di pubblico e di critica sarà replicato in Italia nei primi giorni del nuovo anno. Entusiastici i commenti  del sovraintendente Mo M. Krastev  che si è a lungo complimentato con Gianmario Strappati  per le  particolari sonorità e capacità interpretative. A seguito del prestigioso evento, il nostro  musicista e’ stato ricevuto presso a Sofia dalla Dott.ssa Luigina Peddi Direttrice dell’Istituto Italiano di Cultura. Gianmario Strappati e la sua tuba  saranno impegnato già da Dicembre in Germania per una nuova tournee’.

Da Elia Salvucci

 

Foto del giorno

Rila

Rila

Dai nostri lettori

L'UNIFICAZIONE DELLA BULGARIA SETTENTRIONALE E MERIDIONALE

News image

Dopo la frammentazione delle terre bulgare, secondo il Trattato di Berlino - 1 (13) luglio 1878,  l... Leggi tutto

Interviste e commenti

Borsa

Loading
Chart
o Microsoft content-type content▼type (content-type%)
o Google content-type content▼type (content-type%)
o BRE content-type content▼type (content-type%)
o Yahoo content-type content▼type (content-type%)
NASDAQ:MSFT

Microsoft

COMPANY_ID [NASDAQ:MSFT] LAST_TRADEcontent-type TRADE_TIMEcontent-type VALUE_CHANGEcontent▼type (content-type%)
NASDAQ:GOOG

Google

COMPANY_ID [NASDAQ:GOOG] LAST_TRADEcontent-type TRADE_TIMEcontent-type VALUE_CHANGEcontent▼type (content-type%)
NYSE:BRE

BRE

COMPANY_ID [NYSE:BRE] LAST_TRADEcontent-type TRADE_TIMEcontent-type VALUE_CHANGEcontent▼type (content-type%)
NASDAQ:YHOO

Yahoo

COMPANY_ID [NASDAQ:YHOO] LAST_TRADEcontent-type TRADE_TIMEcontent-type VALUE_CHANGEcontent▼type (content-type%)