oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)

Nikolay-Diulgheroff-crop-604x272

 

Una mostra dal titolo "'Futurismo italiano e arte moderna in Bulgaria. L'esempio di Nikolay Diulgheroff "si apre al Museo dell'Arte Contemporanea di Sofia Arsenal il 3 aprile e prosegue fino al 3 maggio 2018.

 

Il futurismo italiano in Bulgaria, innescato dall'interesse e dall'entusiasmo tra le due guerre mondiali, è intrecciato con altri fenomeni artistici, ha detto la galleria.

 

"La mostra propone diverse pratiche artistiche che sono rilevanti per il futurismo in Italia. Riproduzioni di opere d'arte, fotografie e documenti rivelano collegamenti bulgari con le reti d'avanguardia, dove il futurismo occupa un posto importante. "

 

Diulgheroff era un artista, designer e architetto bulgaro attivo in Italia come rappresentante di spicco del futurismo italiano tra le due guerre.

 

È nato a Kyustendil. Nel 1920 e 1921, ha studiato presso l'Università di Arti Applicate di Vienna, in Austria. L'anno seguente studiò a Dresda, in Germania, e nel 1923 si iscrisse al Bauhaus originale a Weimar, dove era vicino all'espressionista svizzero Johannes Itten. Mentre era studente in Germania, Diulgheroff espose la sua arte a Berlino e Dresda. Nel 1924, tenne una mostra a Sofia.

 

Nel 1926, Diulgheroff si stabilì a Torino, in Italia, per studiare architettura all'Accademia Albertina, diplomandosi nel 1932. Portando con sé una cultura tipicamente centro-europea costruttivista, fu presentato a molti degli eminenti futuristi italiani, come Fillia, e adottò quello stile.

 

Diulgheroff creò le sue opere più notevoli negli anni '20 e '30. Alcune delle sue opere sono esposte nella Galleria Nazionale d'Arte Moderna di Roma. Contribuì ai pasti futuristi formulati in Filippo Tommaso Marinetti e nel Manifesto di cucina futurista di Fillia del 1930: il piatto pollofiat era la sua idea e co-progettò l'interno della Taverna Santopalato, la prima struttura per la cucina futurista

 

Ha creato poster per Cinzano e Amaro Cora e pubblicità per Campari. Diulgheroff fece parte di importanti mostre futuriste negli anni '20 e '30, come quelle di Torino, Lipsia, Parigi, Firenze, Barcellona, ​​Mantova e Venezia.

 

Diulgheroff morì a Torino, città dove trascorse 56 anni, nel 1982. Diulgheroff rimase attivo come artista quasi fino alla morte. È cittadino onorario di Torino, e lo storico dell'arte Enrico Crispolti lo considera il più grande di tutti gli artisti tra le due guerre, secondo la voce di Wikipedia su Diulgheroff.

 

La galleria è in Cherni Vruh Boulevard a Sofia.

Fonte:SofiaGlobe.com

eurovision_logo

La Bulgaria sarà rappresentata dal gruppo appositamente creato "Equinox" nell'Eurovision Song Contest di quest'anno.

 

La canzone selezionata dalla giuria si chiama Bones, e gli interpreti sono Zhana Bergendorf, Vladimir Mihaylov, George Simeonov-Jay, Johnny Manuel e Trey Campbell. Compositore della canzone è Borislav Milanov.

 

La 63a edizione del forum includerà rappresentanti di 42 paesi, uniti dal motto All Aboard!

 

Il gruppo bulgaro sarà sul palco durante la prima semifinale l'8 maggio a Lisbona. Il voto per la canzone bulgara sarà possibile per il pubblico e le giurie di 21 paesi (Austria, Azerbaigian, Albania, Armenia, Bielorussia, Belgio, Regno Unito, Grecia, Estonia, Israele, Irlanda, Islanda, Spagna, Croazia, Repubblica Ceca, Svizzera ).

sev

Nata in Iran e residente in Olanda, l'artista trentenne ha una carriera da professionista di basket, un cortometraggio e un album d'esordio con 16 tracce emozionanti alle spalle.
Il 10 febbraio, la cantante magnetica entrerà sul palco nella Sala del DNA come il prossimo punto del grande tour Wanderess in Europa. La star iraniano-olandese SEVDALIZA è una cantante, cantautrice, regista e compositrice. Lascia Teheran all'età di 5 anni, e alle 16 attraversa la soglia della musica. Grazie alla disciplina sportiva, raggiunge le vette dell'arte e crea musica che difficilmente può essere descritta. Mescola stili come il trio-hop, il punk, il neo-soul, l'alternativa R & B e la sporcizia, ma non manca di aggiungere altri generi per esprimere la sua identità.
Oltre alla musica, fa anche un'ottima impressione sulle esperienze visive che mostra nelle sue clip. "La musica non è solo musica, è una visione, mi piace creare immagini ipnotiche, ognuno con il proprio peso", afferma SEVDALIZA. I suoi testi sono quasi sempre influenzati da grandi scrittori e contengono una grande quantità di ragionamento filosofico, con argomenti come la diversità sessuale e la percezione delle emozioni. Sevdaliza gioca con una simulazione di identità e fantasie difficilmente distinguibili dalla realtà. Attraverso la sua creatività forgia un mondo in cui tutto è possibile. Il suo primo mini-album The Suspended Kid è stato rilasciato a gennaio 2015 ed è diventato un debutto riconosciuto a livello internazionale. Poco dopo, fu pubblicato Children of Silk. Nel frattempo, la sua musica suona in tutti i tipi di podi di moda, così come nel cortometraggio Formula, in cui interpreta il ruolo principale.
Nell'aprile di quest'anno SEVDALIZA ha pubblicato il suo album di debutto ISON, che ha ricevuto elogi da quasi tutti i media del mondo ed è stato seguito da un tour sold-out in Europa e negli Stati Uniti. Gli effetti visivi sui video degli album impressionano ancora e la clip della canzone Marilyn Monroe è inclusa nella classifica annuale della rivista FACT. Questa non è la prima volta che il trentenne riceve il riconoscimento per il suo video perché tre anni prima, il suo video di Sirens of the Caspian è stato incluso tra i 10 migliori video del 2014.
I biglietti per il concerto di SEVDALIZA saranno pubblicati il ​​20 dicembre nelle reti di Eventim.bg ed epaygo.bg ad un prezzo di BGN 30.

Foto del giorno

sofia_231

Bulgaria foto di Jean Marc

Dai nostri lettori

L’IPOCRISIA DEL CAPITALISMO LIBERALE MODERNO

News image

Il Capitalismo liberale moderno genera povertà, acuisce il divario sociale e sostituisce con la logica del p... Leggi tutto

Interviste e commenti

Intervista a Simone Cossu-a Sofia una nuova vita

News image

  Prima d'ora ci siamo incontrati soltanto una volta...

Interviste e commenti

Dal mondo

CINA E INDIA TORNANO A PARLARSI: IL FUTURO DELL’ASIA PASSA DA QUI

News image

Il primo ministro indiano Narendra Modie il president...

Dal mondo