oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)

lng-terminal-rotterdam-epa-lex-van-lieshout-e1578656050585-1280x720

Il governo bulgaro ha approvato la partecipazione della principale compagnia energetica del paese, Bulgartransrgaz, al terminal del gas GNL in Grecia, in una mossa progettata per ridurre la sua dipendenza dal gas dalla Russia. La quota della Bulgaria nel terminal situato nella Grecia settentrionale, al largo di Alexandropolis, sarà del 20%. Il terminale comprende un'unità di stoccaggio e rigassificazione di GNL galleggiante e una tubazione lunga 28 km. Secondo i media, la capacità di stoccaggio del GNL sarà fino a 170.000 metri cubi e la sua capacità massima di rigassificazione giornaliera sarà di 22,7 milioni di metri cubi. Si prevede che il terminal inizi a funzionare nel 2022 ed è visto come un modo per compensare gli effetti di TurkStream, il gasdotto progettato per portare gas naturale russo ai consumatori turchi ed europei attraverso il Mar Nero. Durante un incontro con i funzionari del Dipartimento di Stato USA a Sofia, il Primo Ministro bulgaro Boyko Borisov ha annunciato che Bulgartransrgaz avrebbe acquistato una quota del 20% in Gastrade, la futura unità di rigassificazione galleggiante. Si prevede che gli Stati Uniti e il Qatar saranno i principali fornitori di GNL per l'impianto, che è stato sostenuto dall'UE. L'incontro è stato parte della prima sessione del dialogo strategico Bulgaria-USA. I termini dell'accordo sono stati firmati l'8 gennaio dal presidente del consiglio di amministrazione di Gastrade, Elmina Copelouzou e Vladimir Malinov di Bulgartransgaz, alla presenza del ministro dell'energia bulgaro Temenuzhka Petkova, che l'anno scorso ha sottolineato l'importanza della diversificazione delle forniture di gas. L'accordo coincide con la costruzione di un'interconnessione Grecia-Bulgaria, IGB, che ha lo scopo di aumentare il flusso di GNL verso la Bulgaria e altri paesi della regione. Borisov ha affermato che ciò rafforzerà la posizione della Bulgaria come hub strategico del gas nei Balcani. Nel frattempo, la Bulgaria ha anche partecipato all'inaugurazione a Istanbul del progetto TurkStream a lungo discusso l'8 gennaio, quando i leader di Russia, Turchia, Bulgaria e Serbia hanno ufficialmente lanciato il gasdotto. Il gasdotto corre per 930 km attraverso il Mar Nero dalla Russia alla Turchia e poi al confine turco in Tracia con la Bulgaria, dove entra nel territorio dell'UE. In Bulgaria, il progetto è denominato "Balkan Stream", probabilmente per minimizzare l'importanza della Turchia nel progetto. Dopo l'inaugurazione, il ministro dell'energia bulgaro Petkova ha dichiarato che dovrebbero abbassarsi i prezzi del gas per i consumatori locali del 5% già dal primo trimestre di quest'anno. L'importanza della Turchia in termini di sicurezza energetica e il suo ruolo di hub energetico sta aumentando, il che le porta significativi vantaggi finanziari e potenziali guadagni contro la Russia in termini di influenza locale. Tuttavia, per la Russia Gazprom, il gasdotto TurkStream, che ora aggira l'Ucraina, significa un futuro a lungo termine per le sue esportazioni più preziose. Dopo l'abbandono del progetto SouthStream nel 2014, l'accordo per la costruzione di TurkStream è stato firmato nell'ottobre 2016, pochi mesi dopo il ripristino delle relazioni diplomatiche tra Russia e Turchia. La costruzione è iniziata a maggio 2017

Fonte:balkaninsight.com

aa

L'economia bulgara e' destinata a crescere del tre per cento nel 2020, secondo l'ultimo rapporto sulle prospettive economiche globali della Banca mondiale, pubblicato il 9 gennaio. Tale cifra è inferiore alla stima di crescita del 3,6 per cento per la crescita economica della Bulgaria nel 2019 e anche al di sotto delle previsioni di crescita del 3,4 per cento 2020 per la sottoregione dell'Europa centrale della Banca mondiale, che comprende la Bulgaria. Guardando al futuro, la crescita nell'Europa centrale dovrebbe ulteriormente rallentare al 3,1 per cento nel 2021 e al tre per cento nel 2022, ha affermato la Banca mondiale. Le previsioni per la Bulgaria nel 2021 e il 2022 dichiarano una crescita del 3,1 per cento. “I progressi nelle riforme strutturali sono fondamentali per sostenere la crescita degli investimenti privati ​​a medio termine. La crescita nella sottoregione dipende in larga misura dal continuo assorbimento dei fondi strutturali dell'UE, con l'attuale ciclo che dovrebbe concludersi nel 2020 ", afferma il rapporto. Nel complesso, il rapporto prevede una crescita globale del 2,5 per cento nel 2020, leggermente superiore al 2,4 per cento stimato per il 2019, che il finanziatore ha descritto come "la performance più debole dopo la crisi finanziaria globale", dovuta a deboli scambi commerciali e investimento. “Anche questa tiepida manifestazione globale potrebbe essere interrotta da un numero qualsiasi di minacce. Le tensioni commerciali potrebbero riaccendersi. Un rallentamento della crescita più marcato del previsto nelle principali economie si ripercuoterebbe ampiamente. Una ripresa dello stress finanziario nei grandi mercati emergenti, un'escalation di tensioni geopolitiche o una serie di eventi meteorologici estremi potrebbero avere effetti negativi sull'attività economica ", ha affermato la Banca mondiale.

1063801676

La societa' bulgara Bulgargaz e la societa' russa Gazprom hanno concordato con la Bulgaria di iniziare a ricevere gas russo direttamente dal gasdotto TurkStream anziché attraverso la Romania a partire dal 1 ° gennaio per risparmiare circa 81 milioni di leva ($ 45 milioni), ha dichiarato la società bulgara del gas in una nota. Secondo una dichiarazione, i giganti del gas russo e bulgaro hanno firmato un accordo aggiuntivo il 30 dicembre in base al quale la Bulgaria deve passare dalla ricezione del gas dal punto Negru Voda in Romania alla propria stazione di compressione a Strandzha, dove il carburante arriverà dalla Turchia. "Le entrate finanziarie derivanti dalla modifica del punto di ricezione sono stimate a circa 81 milioni di leva. Bulgargaz e i clienti in Bulgaria risparmieranno non dovendo più pagare per l'accesso e il transito attraverso il territorio della Romania per un valore di circa 76 milioni di leva". I prezzi più bassi fissati dall'operatore Bulgartransgaz per il gas via Strandzha aggiungono un ulteriore 4,6 milioni di leva al risparmio totale. La compagnia ha promesso di abbassare i prezzi del gas nei prossimi tre mesi e ha dichiarato di essere in trattativa con Gazprom per negoziare prezzi migliori per la Bulgaria. Sofia ha anche espresso la disponibilità a transitare il gas russo verso ovest verso la Grecia e la Macedonia settentrionale. TurkStream è una pipeline gemellata progettata per 570 miglia che correrà dalla Russia attraverso il Mar Nero fino alla Turchia, a quel punto uno dei rami continuerà ulteriormente fino all'Europa meridionale e sud-orientale. Il lancio è previsto per l'8 gennaio, poiché entrambe le filiali sono ora piene di carburante. La Russia fornisce gas alla Bulgaria dal 1974 ed è attualmente l'unico esportatore di gas naturale sul mercato bulgaro. L'anno scorso, la Bulgaria ha terminato la costruzione di un segmento di 7 miglia di un tubo per collegare TurkStream alla cosiddetta rete di gasdotti Balkan Stream di Bulgaria e Serbia.

Fonte:Sputnik International

Foto del giorno

96785980_2616137512009315_1589197852968484864_o

Foto del giorno Bulgaria (Sketches of Sofia) 

Interviste e commenti

Intervista all’Ambasciatore Stefano Baldi,un Entusiasta

News image

  Fai l’intervista e non vedi l’ora di arrivare in u...

Interviste e commenti

Dai nostri lettori

La narrazione dell'informazione

News image

Una volta la TV mostrava i fatti ed ai giornali spettava il compito di spiegarli. Oggi, con i giornali in fo... Leggi tutto

Punti di vista

CoronaVirus: la posizione shock dello scienziato Montanari

News image

La biografia del dottor Stefano Montanari, nanopatolo...

Punti di vista | Administrator

Dal mondo

Coronavirus, Oms inchiesta ci sarà al momento opportuno

News image

L'assemblea dell'Oms ha approvato una risoluzione che sanc...

Dal mondo

Novita'

Secondo le previsioni piu' negative il PIL della Bulgaria diminuirà del 3%

News image

Gli ultimi cambiamenti di bilancio adottati dal governo bu...

Novita'