oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)

European-Commission-headquarters-Berlaymont-building-photo-JLogan-e1349876857321-604x272

La Commissione europea ha dichiarato il 29 giugno di aver approvato un pacchetto di aiuti di circa 102 milioni di euro, destinato a sostenere le medie imprese colpite dal nuovo focolaio di coronavirus. La CE ha affermato che il sostegno pubblico sarà cofinanziato dal Fondo europeo di sviluppo regionale con 87 milioni di euro. In base al regime, i richiedenti qualificati possono ricevere sovvenzioni fino a 75000 euro, con la misura prevista a beneficio di circa 1500 imprese di medie dimensioni. È aperto ai richiedenti in tutti i settori ad eccezione della produzione primaria e della trasformazione dei prodotti agricoli, della pesca, dell'acquacoltura, della silvicoltura e dei settori finanziario e del gioco d'azzardo. In una dichiarazione, la Commissione ha affermato che il regime proposto soddisfaceva le condizioni del quadro temporaneo degli aiuti di Stato dell'UE e ha concluso che "la misura è necessaria, adeguata e proporzionata per porre rimedio a un grave turbamento dell'economia" della Bulgaria. Un sistema analogo rivolto alle micro e alle piccole imprese, finanziato nell'ambito del programma operativo dell'UE per l'innovazione e la competitività, stava valutando le domande. Dopo aver ricevuto 27 623 domande prima della scadenza del 15 giugno, per un finanziamento complessivo di 225,3 milioni di leva, l'autorità di gestione del programma operativo ha dichiarato di aver elaborato circa 3000 domande e approvato 2636 aziende per ricevere 14,67 milioni di leva in sovvenzioni.

Fonte:Sofiaglobe

photo_verybig_204960

Nel corso di una riunione del Consiglio dei ministri, rappresentanti di imprese, governo e sindacati hanno firmato importanti accordi. I risultati dei colloqui sono stati presentati in una conferenza stampa dal presidente del CEIBG Kiril Domuschiev, dal presidente della BICA Vasil Velev, dal vice primo ministro Mariana Nikolova, dai ministri dell'energia e dell'economia Temenuzhka Petkova ed Emil Karanikolov e dal presidente della CITUB Plamen Dimitrov. Sono state prese decisioni su un pacchetto di misure anticrisi, ha affermato il Vice Primo Ministro Mariana Nikolova. "Con questo atto di buona volontà di datori di lavoro, sindacati e governo, stiamo dimostrando il buon senso". Lo ha affermato il Primo Ministro Boyko Borissov dopo la firma dell'Accordo Tripartito Nazionale tra il Governo della Repubblica di Bulgaria e le parti sociali. Il primo ministro Borissov ha espresso gratitudine a tutti i partecipanti al processo di preparazione e conclusione dell'accordo, contenente misure in cinque settori chiave per lo sviluppo economico del nostro paese. Che sono: ambiente imprenditoriale ed economia; energia; Accordo verde europeo; demografia, istruzione, mercato del lavoro e migrazione del lavoro; politiche di protezione sociale. Il Primo Ministro era irremovibile che ora non è il momento di polemiche, ma di unificazione in nome del superamento con successo delle conseguenze socio-economiche della pandemia di COVID-19. Domuschiev ha descritto l'accordo tripartito come "storico". Il ministro dell'Energia Temenujka Petkova ha ringraziato le parti sociali per il dialogo costruttivo e ha aggiunto che la competitività delle imprese bulgare dipenderà dallo sviluppo dell'energia. Il ministro ha anche affermato che i partner hanno concordato lo sviluppo del pool di Marishki, in quanto il suo funzionamento è importante non solo per l'energia ma anche per la nostra sicurezza nazionale. "L'altro argomento importante è stata la piena liberalizzazione del mercato dell'elettricità. La Bulgaria è uno degli ultimi Stati membri dell'UE a non farlo completamente. Ora abbiamo deciso di renderlo un dato di fatto e di farlo in diverse fasi - prima sul commercio all'ingrosso e sul mercato al dettaglio ", ha spiegato Petkova. "Nell'accordo sono state individuate importanti priorità: miglioramento dell'ambiente, meccanismo per stabilire il salario minimo. Un messaggio molto importante è che i benefici sociali sono collegati all'apprendimento e al lavoro. È importante che l'istruzione sia collegata alle esigenze degli affari. In un momento in cui quasi tutti i paesi sono confusi e non hanno visioni chiare per il loro futuro, la Bulgaria non ha sostenuto costi enormi. Questo accordo crea pace sociale in queste condizioni, che dà un buon segnale a tutti gli investitori. ", ha commentato il presidente del consiglio di amministrazione della Camera di commercio e dell'industria bulgara (BCCI) Tsvetan Simeonov.

Fonte:novinite

2d430996d69e56f654ad259518ab45db577b1e3c

In una riunione del Consiglio dei ministri, il governo ha discusso l'acquisto di azioni per aumentare il capitale di First Investment Bank (FiBank). Fibank sta raccogliendo fondi per coprire una carenza di capitale rilevata dalla Banca centrale europea lo scorso anno, ha dichiarato il ministro delle finanze. L'aumento di capitale di Fibank è l'ultima casella che la Bulgaria deve spuntare prima di fare domanda per la sala d'attesa dell'Eurozona - ERM-2 e l'Unione bancaria. Lo stato attraverso BDB prende quote di Fibank, ma BDB riacquisterebbe la sua partecipazione in Fibank con interesse, assicurando che non ci sarebbero perdite per i fondi pubblici, ha annunciato il Primo Ministro Boyko Borissov. "Abbiamo soddisfatto tutti i criteri per l'adesione a ERM2 concordati con la BCE e la CE", ha osservato. "Aderire all'Unione bancaria è qualcosa di estremamente importante e prioritario, oltre a unirsi alla sala d'attesa dell'Eurozona. Abbiamo lavorato attivamente con il commissario europeo Margrethe Vestager per 2 settimane", ha aggiunto Borissov. "Il nostro obiettivo è che questo processo si concluda a luglio e che i bulgari non abbiano paura che le banche possano fallire", ha spiegato Borissov. Secondo lui, l'acquisizione di azioni dall'aumento di capitale di Fibank è l'ultimo requisito per garantire la stabilità di questa banca. "È importante sottolineare che dopo che le azioni saranno acquistate dalla banca con interesse e dalla Banca di sviluppo bulgara, lo stato non perderà nulla. Il ministro delle finanze Vladislav Goranov ha raccontato come la Bulgaria ha dichiarato all'Eurogruppo a luglio 2018 il suo desiderio di aderire all'unione bancaria e all'ERM2. "Con il ministro dell'Economia, Emil Karanikolov, proponiamo che il Consiglio dei ministri accetti che la partecipazione di BDB all'aumento di capitale di Fibank sia effettuata a condizioni di mercato, 70 per 100 del volume totale delle azioni sottoscritte e pagate" ha detto il ministro delle finanze. Qualche giorno fa è terminata l'asta per i diritti su un blocco di azioni di Fibank, ma a causa della mancanza di interesse degli investitori, all'ultimo momento i diritti sono stati acquistati dalla Bulgarian Development Bank. "È estremamente importante aderire all'Unione bancaria, perché ciò garantisce stabilità e sicurezza a tutte le banche bulgare", ha affermato il Primo Ministro Boyko Borissov. Goranov ha affermato che la partecipazione statale non costituisce un aiuto di Stato poiché si prevede che il 30% dell'aumento di capitale sarà sottoscritto da investitori privati.

Fonte:bnt

Foto del giorno

126065639_2781594628796935_5342807069289340451_o

Foto del giorno Bulgaria (Sketches of Sofia) 

Interviste e commenti

Intervista all’Ambasciatore Stefano Baldi,un Entusiasta

News image

  Fai l’intervista e non vedi l’ora di arrivare in u...

Interviste e commenti

Dai nostri lettori

La narrazione dell'informazione

News image

Una volta la TV mostrava i fatti ed ai giornali spettava il compito di spiegarli. Oggi, con i giornali in fo... Leggi tutto

Punti di vista

Vi svelo un paio di frottole sul debito pubblico. Firmato: Savona

News image

Il problema del debito pubblico non è quindi quello del ri...

Punti di vista | Administrator

Dal mondo

Accordo Israele ed Emirati Arabi: un terremoto geopolitico ?

News image

  Israele e Emirati Arabi Uniti (UAE) hanno annunciato...

Dal mondo

Novita'

Secondo le previsioni piu' negative il PIL della Bulgaria diminuirà del 3%

News image

Gli ultimi cambiamenti di bilancio adottati dal governo bu...

Novita'