oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)
Electricity_price_001

In una lettera al premier Borissov, gli Ambasciatori d'Italia, degli Stati uniti e della Corea hanno espresso le loro preoccupazioni riguardo le modifiche in due leggi energetiche approvate questa settimana dal parlamento bulgaro. Secondo i diplomatici queste misure portano la Bulgaria sulla strada cattiva e nuoceranno agli interessi degli investitori stranieri e al clima imprenditoriale.  Le modifiche legislative prevedono ulteriori spese per le imprese legate alle fonti energetiche rinnovabili. Secondo il governo in questo modo si eviterà l'aumento incombente del prezzo dell'elettricità. Е' prevista inoltre la creazione di un fondo per la sicurezza del sistema elettrico, così da garantire la stabilità finanziaria del settore energetico della Bulgaria: il fondo sarà coperto grazie al contributo di tutti i produttori di energia, con contributi pari al 5 per cento dei ricavi mensili di queste imprese. Le risorse del fondo saranno utilizzate per compensare il deficit della compagnia nazionale dell'energia elettrica (Nek).

Rilevando la necessità di riforme nel settore, gli Ambasciatori affermano che le misure proposte non risolvono i problemi ma ne creano dei nuovi. Nella lettera si legge che in questo modo si potrà nuocere al clima imprenditoriale in generale e si creerà insicurezza tra gli investitori attuali e potenziali. "Centinaia di milioni di euro sono stati investiti nell'economia bulgara sotto la forma di progetti di fonti energetiche rinnovabili, sostenuti da investitori dai nostri paesi, che hanno contribuito per la sicurezza e l'indipendenza energetica della Bulgaria" sottolineano inoltre i diplomatici. E concludono che le conseguenze negative per il clima imprenditoriale della Bulgaria saranno in equiparabili.

 Windfarm_009

Durante il prossimo periodo di regolazione, non verranno incluse nel sistema altre unita' "verdi"

La Commissione statale di regolamentazione dell' energia e le risorse idriche – DKEVR ha stabilito nuovi prezzi preferenziali per l' acquisto di energia elettrica prodotta da fonti energetiche rinnovabili e da centrali idroelettriche con una capacità installata di 10 MW a partire dal 1 luglio 2014, ha comunicato la Commissione.

Parco_solare_003

Nel 2013 la produzione di energia elettrica da impianti fotovoltaici in Bulgaria si e' quasi raddoppiata. Rispetto ai 754 000 GWh nel 2012, l' anno scorso l' energia elettrica prodotta dagli impianti fotovoltaici e' stata pari a 1,35 milioni GWh, ha comunicato l' organizzazione EurObserver'ER, sostenuta dalla Commissione europea.

Foto del giorno

Mall_Markovo_Tepe_Plovdiv

Il centro commerciale Markovo Tepe in v.le Ruski, 54 a Plovdiv aprirà ufficialmente i battenti il 28 Ottobre alle ore 10:00

Dai nostri lettori

Error: Any articles to show

Ultime notizie

Interviste e commenti

Borsa

Loading
Chart
o Microsoft 65.03 ▲0.82 (1.28%)
o Google 829.59 ▼0.87 (-0.10%)
o Yahoo 46.06 ▲0.29 (0.63%)
NASDAQ:MSFT

Microsoft

COMPANY_ID [NASDAQ:MSFT] LAST_TRADE65.03 TRADE_TIME4:00PM EDT VALUE_CHANGE▲0.82 (1.28%)
NASDAQ:GOOG

Google

COMPANY_ID [NASDAQ:GOOG] LAST_TRADE829.59 TRADE_TIME4:00PM EDT VALUE_CHANGE▼0.87 (-0.10%)
NASDAQ:YHOO

Yahoo

COMPANY_ID [NASDAQ:YHOO] LAST_TRADE46.06 TRADE_TIME4:00PM EDT VALUE_CHANGE▲0.29 (0.63%)