oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)

800px-Bobov_Dol_Power_Plant

La Procura Suprema Amministrativa ha incaricato il Ministro dell'Ambiente e dell'Acqua di effettuare un controllo immediato sull'incenerimento non regolamentato dei rifiuti importati dai paesi dell'Unione Europea (UE). L'oggetto del controllo sono le centrali termoelettriche di Bobov Dol, Brickel, Sliven e Pernik, tutte controllate dall'imprenditore Hristo Kovachki.

La verifica è dovuta all'importanza pubblica del problema e ai possibili effetti negativi sulla vita e sulla salute dei residenti dei paesi nelle immediate vicinanze degli impianti in questione. L'oggetto del controllo sarebbero le autorizzazioni rilasciate ai sensi della Legge sulla tutela ambientale (EPA) e della Legge relativa alla gestione dei rifiuti (WMA) che includono l'incenerimento dei rifiuti. Verrà controllato, inoltre, se l'attività attuale delle centrali termoelettriche di Bobov Dol, Brickel, Sliven e Pernik corrisponde all'attività di smaltimento o di recupero dei rifiuti consentitagli dall'EPA e dalla Legge sulla gestione dei rifiuti.

Il Ministero dell'Ambiente e dell'Acqua dovrebbe constatare se l'attrezzatura richiesta (filtri, ecc.) è presente nelle società specificate e se corriposponde alle autorizzazioni rilasciate. Devono essere identificate le persone svolgenti attività identiche alle sopra citate che portano a inquinamento o a danni all'ambiente, controllando immediatamente la loro attività complessiva.

In caso di identificazione di dati relativi a un reato commesso si devono informare immediatamente il Ministero degli Interni e la Procura competente e si deve inviare un rapporto di sintesi sui risultati dell'ispezione alla Procura suprema amministrativa.

BGNES ricorda che il mese scorso nei porti di Varna e Burgas sono state scoperte decine di container di rifiuti provenienti dall'Italia. Secondo la Procura, la spazzatura era destinata a un'azienda di Pleven mentre secondo Goran Angelov, ex direttore della discarica più grande di Skopje, il destinatario era la centrale termoelettrica di Bobov Dol. A Pleven sono state scoperte 9,000 tonnellate di rifiuti immagazzinati negli ultimi 3 anni e provenienti dall'Italia - ufficialmente per riciclaggio, ma gli esperti affermano che sono adatti solo per la combustione.

Questa settimana una parte dei container sono stati caricati per essere riportati in Italia. Altri 20 sono pronti per essere trasportati dal porto di Varna. Gli stessi dovevano essere bruciati nella centrale di Brickel. I container verranno restituiti allo spedizioniere, la società italiana “Dentice Pantaleone” di Salerno.

In un'intervista davanti a bTV fatta alcuni giorni fa, Hristo Kovacski ha dichiarato di non aver paura e di non avere intenzione di lasciare il Paese nonostante le indagini sull'incenerimento dei rifiuti nelle aziende collegate a lui e le accuse del settore. Kovachki ha aggiunto di non essere preoccupato per i controlli della Procura.

Kovachki ha anche affermato di non essere coinvolto nella combustione dei rifiuti, ma di conoscere delle persone di questo settore. Secondo lui, è solo una leggenda che si guadagna molto da questa attività. Ha anche affermato di appoggiare le azioni del governo per portare ordine in questo business.

Fonte: BGNES

photo_verybig_197488

La complicata situazione in Iran e Venezuela e gli alti prezzi del carbonio che hanno un impatto su tutte le società energetiche del nostro paese sono la ragione per l’alzamento dei prezzi del riscaldamento da luglio. Ciò è stato spiegato dal presidente della Commissione per la regolazione dell'energia e dell'acqua Ivan Ivanov. Il prezzo dell'elettricità è in linea con l'inflazione annuale, ha detto Ivanov.
 
Come è emerso chiaramente dopo le elezioni, il KEVR ha suggerito che il riscaldamento in Bulgaria dovrebbe aumentare in media del 4,5%, mentre l'elettricità - con una media del 3,48%. Il regolatore offre elettricità che andra’ ad aumentare in Bulgaria occidentale del 3,64 per cento. Nella Bulgaria settentrionale è previsto un aumento del 3,38%.

Nella Bulgaria sud-orientale, KEVR ritiene che il prezzo dovrebbe essere vicino al 3,6 percento. L'aumento più serio del riscaldamento e dell'acqua calda è previsto a Razgrad, mentre a Sliven dovrebbe esserci un calo del 0,5 percento. Ecco gli argomenti del presidente del regolatore di energia Ivan Ivanov per l’alzamento del riscaldamento:
 
"Questo è il forte aumento del prezzo delle emissioni di anidride carbonica scambiate su una piattaforma europea che ha raggiunto livelli di circa 25 euro per tonnellata di emissioni, in secondo luogo, questa è la situazione complicata, soprattutto per quanto riguarda Iran e Venezuela, che sta causando un turbolenza nel mercato del petrolio greggio. "

In precedenza, sono gia’ state aperte discussioni sui cambiamenti nell'ordinanza sull'approvvigionamento di calore. Secondo il Mediatore della Bulgaria Maya Manolova, i cambiamenti nel suo parere sono lievi. Manolova ha chiesto quali sono gli argomenti che hanno portato alla decisione di fissare una tassa di installazione dell'edificio tra il 20 e il 40 percento.
 
Non tutti accetteranno che tale possibilità di fissare una tassa per l'installazione di un edificio faciliterà le loro bollette del riscaldamento. Ecco perché, secondo il presidente del regolatore di energia Ivan Ivanov:
 
 "Quando il numero di utenti è molto alto, la tariffa per l'installazione di un edificio diminuisce perché è distribuita tra un numero maggiore di utenti: se il numero è piccolo, sarà alto."
 
Le modifiche all'ordinanza sull'approvvigionamento di calore arrivano alla vigilia della prevista decisione finale del CAA.

photo_verybig_190402

I prezzi dell'elettricità e del riscaldamento dovrebbero aumentare il 1 ° luglio. Il costo dell'elettricità delle famiglie salirà dell'1,89%, è diventato chiaro dopo una discussione pubblica nella Commissione per la regolamentazione dell'energia e dell'acqua.L'aumento del prezzo finale è parecchie volte inferiore a quello richiesto dalle tre società di distribuzione di energia elettrica. Per gli abbonati CEZ, l'aumento sarà dell'1,7%, per EVN - 1,8% e per i clienti Energo Pro del 2,6%.BGNES ricorda che CEZ Electro Bulgaria ha proposto di aumentare il tasso di notte del 51% per chilowattora e il tasso giornaliero del 5%. L'EVN ha richiesto un aumento della tariffa giornaliera del 6,19% e la tariffa notturna del 21,6%. Secondo le richieste della Commissione per la Commissione per la regolamentazione dell'energia e dell'acqua, l'aumento maggiore è stato richiesto dalla società di teleriscaldamento di Bourgas: 9,06%, teleriscaldamento Pleven - 6,12%, Pernik District Heating Company - 4,16% e quelli di Ruse e Sliven - oltre il 3% Per Sofia, il prezzo offerto è di circa l'1,5%, e per Plovdiv potrebbe anche diventare più economico, il prezzo del calore nella capitale è di 79 BGN per megawattora, mentre a Plovdiv è di 82 BGN.Tuttavia, questi conti non riflettono la domanda di Bulgargaz - aumentare il prezzo del gas del 16%. Se i prezzi del gas saliranno di oltre il 5%, i prezzi dell'elettricità, del riscaldamento e dell'acqua calda saliranno a luglio, e i prezzi finali diventeranno chiari alla fine di giugno.

Foto del giorno

96785980_2616137512009315_1589197852968484864_o

Foto del giorno Bulgaria (Sketches of Sofia) 

Interviste e commenti

Intervista all’Ambasciatore Stefano Baldi,un Entusiasta

News image

  Fai l’intervista e non vedi l’ora di arrivare in u...

Interviste e commenti

Dai nostri lettori

La narrazione dell'informazione

News image

Una volta la TV mostrava i fatti ed ai giornali spettava il compito di spiegarli. Oggi, con i giornali in fo... Leggi tutto

Punti di vista

CoronaVirus: la posizione shock dello scienziato Montanari

News image

La biografia del dottor Stefano Montanari, nanopatolo...

Punti di vista | Administrator

Dal mondo

Coronavirus, Oms inchiesta ci sarà al momento opportuno

News image

L'assemblea dell'Oms ha approvato una risoluzione che sanc...

Dal mondo

Novita'

Secondo le previsioni piu' negative il PIL della Bulgaria diminuirà del 3%

News image

Gli ultimi cambiamenti di bilancio adottati dal governo bu...

Novita'