oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)

23723af5161dfcf1cc99556fc199ef1e

I prezzi al consumo della Bulgaria sono aumentati del 3,0% su base annua a marzo a seguito di un aumento del 3,7% a febbraio, secondo quanto riferito dal National Statistical Institute (NSI) mercoledì. Su base mensile di confronto, i prezzi al consumo sono diminuiti dello 0,6% a marzo, dopo essere saliti dello 0,1% nel mese precedente, ha dichiarato NSI in un rapporto mensile sull'inflazione. I prezzi dei prodotti alimentari e delle bevande analcoliche, che hanno il maggior peso nel paniere dei consumatori, sono aumentati del 6,7% su base annua a marzo, mentre i prezzi delle abitazioni, acqua, elettricità, gas e altri carburanti sono cresciuti del 2,3%. I prezzi dei trasporti sono scesi dell'1,3% su base annua a marzo. L'indice dei prezzi al consumo armonizzato dall'UE (IPCA) della Bulgaria è aumentato del 2,4% su base comparativa annuale ed è diminuito dello 0,5% rispetto al livello di febbraio.

Fonte:seenews.com

1fc0187324023a8794c18a34eda0c661

La spesa media annua pro capite delle famiglie in Bulgaria è cresciuta del 7,7% su base annua a 6.214 lev ($ 3.469 / 3.177 euro) nel 2019, ha affermato martedì l'Istituto nazionale di statistica (NSI). La spesa per consumi pro capite è stata pari a 5.066 lev l'anno scorso, pari all'81,5% della spesa totale delle famiglie, ha affermato NSI in una nota. I contributi delle assicurazioni sociali rappresentano un ulteriore 7,6% del totale, seguiti da spese fiscali con il 5,6%. Il reddito familiare annuo medio pro capite è aumentato del 9,6% a 6.592 lev nel 2019. I salari e gli stipendi costituivano il 56,6% del reddito totale delle famiglie, seguiti da pensioni e redditi da lavoro autonomo con rispettivamente il 27,3% e il 6,4%.

Fonte:Seenews.com

photo_verybig_204111

L'Istituto per la ricerca economica dell'Accademia delle scienze bulgara propone tre scenari per le conseguenze macroeconomiche in Bulgaria nella lotta contro il COVID-19, ha riferito l'Accademia. La rapida analisi è stata sviluppata sulla base di informazioni sulla diffusione dell'infezione e sulle misure adottate dal governo, valide dal 12 aprile di quest'anno, con gli scienziati che aggiornano le loro previsioni quando si verificano nuovi e significativi cambiamenti. Il primo scenario presuppone che il picco di COVID-19 in Bulgaria si verifichi a metà maggio, non vi sia una seconda ondata di malattie, le misure vengano gradualmente abolite e durante la seconda metà dell'anno l'economia funzioni normalmente. La probabilità è che si realizzi al 20%, con un calo del PIL del 2,4% e un leggero aumento dell'inflazione rispetto al 2019. stagione - si prevede un calo fino al 20%. Il mercato del lavoro subirà uno shock moderatamente negativo, con una disoccupazione che sale al 6,9%. Invece di un bilancio in pareggio, ci sarà un deficit dell'1,5% del PIL, che sarà coperto dall'emissione di nuovo debito di 2,5 miliardi di BGN. Il secondo scenario prevede un picco a fine giugno - metà luglio con abrogazione graduale delle misure e possibile reintroduzione di alcune restrizioni. La probabilità che ciò accada è del 60%. Gli economisti prevedono un calo del PIL del 4,3% e un'accelerazione dell'inflazione al 4,2% su base annua. I volumi del commercio estero diminuiranno in modo significativo e il deterioramento delle partite correnti sarà di oltre 1 miliardo di euro, principalmente a causa di una riduzione delle esportazioni del 4,6% e di un calo della stagione turistica di circa il 50%. Il mercato del lavoro subirà uno shock negativo, con una disoccupazione che raddoppierà raggiungendo il 10% della forza lavoro. Le entrate del bilancio saranno inferiori del 9% rispetto a quanto pianificato, mentre le spese rimangono all'interno del bilancio previsto dalla legge sul bilancio dello Stato. Tuttavia, ci sarà uno spostamento verso l'assistenza sanitaria e sociale. Il disavanzo di bilancio raggiungera' il 2,5% del PIL e sara' coperto dall'emissione di nuovo debito di 3,8 miliardi di BGN. Le riserve valutarie diminuiranno di circa 500 milioni di euro e il debito pubblico aumentera' al 23% del PIL. Nel terzo scenario, il picco della malattia è a metà agosto con un inasprimento e un allentamento periodico delle misure. La probabilità che si realizzi è del 20 percento e il calo del PIL reale sarà del 5,7%. L'inflazione accellera' al 5,2% su base annua. Il fattore di contrasto per una maggiore inflazione sarà la riduzione dei consumi e dei minori costi energetici. La previsione è di una significativa riduzione dei volumi del commercio estero e un peggioramento delle partite correnti di oltre 2 miliardi di euro, principalmente a causa della stagione turistica estiva fallita - un calo tra il 50 e il 70%. Il mercato del lavoro subirà un grave shock negativo, con una disoccupazione che raggiungerà quasi 350.000 persone o il 12% della forza lavoro. Le entrate del budget saranno inferiori alle previsioni di quasi il 10% e le spese per il supporto di vari gruppi vulnerabili, assistenza sanitaria o programmi aziendali aumenteranno del 5,5%. Ci sarà anche una riallocazione dei costi, con una riduzione del capitale a spese di quelli attuali. Il deficit di bilancio raggiungerà il 5% del PIL e sarà coperto dall'emissione di nuovo debito per un importo di 8 miliardi di lev. Le riserve valutarie diminuiranno di circa 1 miliardo di euro e il debito pubblico aumenterà al 26,5% del PIL.

Fonte:Novinite

Foto del giorno

126065639_2781594628796935_5342807069289340451_o

Foto del giorno Bulgaria (Sketches of Sofia) 

Interviste e commenti

Intervista all’Ambasciatore Stefano Baldi,un Entusiasta

News image

  Fai l’intervista e non vedi l’ora di arrivare in u...

Interviste e commenti

Dai nostri lettori

La narrazione dell'informazione

News image

Una volta la TV mostrava i fatti ed ai giornali spettava il compito di spiegarli. Oggi, con i giornali in fo... Leggi tutto

Punti di vista

Vi svelo un paio di frottole sul debito pubblico. Firmato: Savona

News image

Il problema del debito pubblico non è quindi quello del ri...

Punti di vista | Administrator

Dal mondo

Accordo Israele ed Emirati Arabi: un terremoto geopolitico ?

News image

  Israele e Emirati Arabi Uniti (UAE) hanno annunciato...

Dal mondo

Novita'

Secondo le previsioni piu' negative il PIL della Bulgaria diminuirà del 3%

News image

Gli ultimi cambiamenti di bilancio adottati dal governo bu...

Novita'