oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)

photo_verybig_204960

Nel corso di una riunione del Consiglio dei ministri, rappresentanti di imprese, governo e sindacati hanno firmato importanti accordi. I risultati dei colloqui sono stati presentati in una conferenza stampa dal presidente del CEIBG Kiril Domuschiev, dal presidente della BICA Vasil Velev, dal vice primo ministro Mariana Nikolova, dai ministri dell'energia e dell'economia Temenuzhka Petkova ed Emil Karanikolov e dal presidente della CITUB Plamen Dimitrov. Sono state prese decisioni su un pacchetto di misure anticrisi, ha affermato il Vice Primo Ministro Mariana Nikolova. "Con questo atto di buona volontà di datori di lavoro, sindacati e governo, stiamo dimostrando il buon senso". Lo ha affermato il Primo Ministro Boyko Borissov dopo la firma dell'Accordo Tripartito Nazionale tra il Governo della Repubblica di Bulgaria e le parti sociali. Il primo ministro Borissov ha espresso gratitudine a tutti i partecipanti al processo di preparazione e conclusione dell'accordo, contenente misure in cinque settori chiave per lo sviluppo economico del nostro paese. Che sono: ambiente imprenditoriale ed economia; energia; Accordo verde europeo; demografia, istruzione, mercato del lavoro e migrazione del lavoro; politiche di protezione sociale. Il Primo Ministro era irremovibile che ora non è il momento di polemiche, ma di unificazione in nome del superamento con successo delle conseguenze socio-economiche della pandemia di COVID-19. Domuschiev ha descritto l'accordo tripartito come "storico". Il ministro dell'Energia Temenujka Petkova ha ringraziato le parti sociali per il dialogo costruttivo e ha aggiunto che la competitività delle imprese bulgare dipenderà dallo sviluppo dell'energia. Il ministro ha anche affermato che i partner hanno concordato lo sviluppo del pool di Marishki, in quanto il suo funzionamento è importante non solo per l'energia ma anche per la nostra sicurezza nazionale. "L'altro argomento importante è stata la piena liberalizzazione del mercato dell'elettricità. La Bulgaria è uno degli ultimi Stati membri dell'UE a non farlo completamente. Ora abbiamo deciso di renderlo un dato di fatto e di farlo in diverse fasi - prima sul commercio all'ingrosso e sul mercato al dettaglio ", ha spiegato Petkova. "Nell'accordo sono state individuate importanti priorità: miglioramento dell'ambiente, meccanismo per stabilire il salario minimo. Un messaggio molto importante è che i benefici sociali sono collegati all'apprendimento e al lavoro. È importante che l'istruzione sia collegata alle esigenze degli affari. In un momento in cui quasi tutti i paesi sono confusi e non hanno visioni chiare per il loro futuro, la Bulgaria non ha sostenuto costi enormi. Questo accordo crea pace sociale in queste condizioni, che dà un buon segnale a tutti gli investitori. ", ha commentato il presidente del consiglio di amministrazione della Camera di commercio e dell'industria bulgara (BCCI) Tsvetan Simeonov.

Fonte:novinite


E3E6F236-B929-4B6B-8547-8215EAD72B6A

Il governo propone di ridurre l'aliquota fiscale dal 20 al 9 percento per ristoranti, servizi di catering e libri.

 

 La tariffa più bassa si applica agli alloggi forniti in hotel, anche in caso di affitto di posti per campeggi o roulotte.  Il Parlamento ha inoltre approvato la proposta dell'MRF di ridurre dal 20 al 9% l'imposta sul valore aggiunto sugli alimenti per bambini e sui pannolini.  Esistono anche buoni vacanza per un importo di 210 BGN per i dipendenti del sistema sanitario e di sicurezza, che erano in prima linea nella lotta contro il coronavirus, nonché assistenza una tantum per gli alunni di terza media.

 

 I deputati hanno respinto la proposta del BSP di ridurre l'imposta sui medicinali.  Inoltre, non hanno accettato la proposta dell'NFSB di includere nel campo di applicazione della riduzione dell'aliquota fiscale gli operatori turistici, nonché quella dell'IMRO di tassare il vino e gli alcolici negli stabilimenti con il 9%.  Le misure adottate saranno temporanee fino alla fine del 2021.

Fonte:bnt

Quando-finira-il-petrolio

Il parlamento bulgaro il 5 giugno ha dato il via libera a un piano del governo per costituire una società di proprietà statale che immagazzinera' petrolio e potra' costruire stazioni di rifornimento e magazzini di carburante. L'idea è stata suggerita a maggio come un modo per costringere le compagnie petrolifere ad abbassare i loro prezzi. La decisione ha provocato molte reazioni negative da parte di economisti che sostengono che non risolverà il problema, ma mostra solo che lo stato non è in grado di affrontarlo. Secondo il piano del governo, approvato dal parlamento in prima lettura, verrà istituita una società statale. Dovrà costruire 100 stazioni di rifornimento di carburante in tutto il paese per influenzare i prezzi del petrolio. L'idea è stata originariamente proposta dal ministero delle finanze, il quale ha suggerito che avrebbe garantito il massimo livello di competitività sul mercato poiché avrebbe gestito magazzini di carburante in tutto il paese dove avrebbe immagazzinato carburante anche per altre società. La nuova società, State Oil Company, dovrebbe anche svolgere le funzioni di una riserva statale per lo stoccaggio di prodotti petroliferi. Tuttavia, i critici dell'idea temono che lo stato stia intervenendo troppo nell'economia. Invece di investire BGM500mn nella costituzione di una compagnia petrolifera, gli esperti suggeriscono che lo stato dovrebbe fare sforzi per rendere la Commissione per la protezione della concorrenza (CPC) un'istituzione forte e indipendente che impedirebbe la collusione in futuro. L'idea è nata dopo che in aprile il CPC ha avviato un'indagine sulla sospetta collusione tra i suoi membri nel fissare i prezzi del carburante. Nel frattempo, il governo ha scoperto che i prezzi del carburante addebitati agli acquirenti sono superiori ai prezzi ai quali il carburante viene rilasciato dai magazzini. A maggio, CPC ha fatto irruzione negli uffici della Bulgarian Oil and Gas Association nell'ambito della sua indagine al fine di scoprire come i prezzi del carburante sono stati stabiliti da diverse società, tra cui Lukoil Neftochim Burgas, Lukoil Bulgaria, Saksa, Insa Oil, Rompetrol, Shell Bulgaria , OMV Bulgaria, Benzina e diverse altre società.

Fonte:https://www.intellinews.com/

Foto del giorno

126065639_2781594628796935_5342807069289340451_o

Foto del giorno Bulgaria (Sketches of Sofia) 

Interviste e commenti

Intervista all’Ambasciatore Stefano Baldi,un Entusiasta

News image

  Fai l’intervista e non vedi l’ora di arrivare in u...

Interviste e commenti

Dai nostri lettori

La narrazione dell'informazione

News image

Una volta la TV mostrava i fatti ed ai giornali spettava il compito di spiegarli. Oggi, con i giornali in fo... Leggi tutto

Punti di vista

Vi svelo un paio di frottole sul debito pubblico. Firmato: Savona

News image

Il problema del debito pubblico non è quindi quello del ri...

Punti di vista | Administrator

Dal mondo

Accordo Israele ed Emirati Arabi: un terremoto geopolitico ?

News image

  Israele e Emirati Arabi Uniti (UAE) hanno annunciato...

Dal mondo

Novita'

Secondo le previsioni piu' negative il PIL della Bulgaria diminuirà del 3%

News image

Gli ultimi cambiamenti di bilancio adottati dal governo bu...

Novita'