oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)

Incubatore

 

La piattaforma educativa Daskal.eu è diventata la prima azienda bulgara coinvolta nel programma di sostegno start-up FbStart su Facebook. La lettera ufficiale da parte del team dell’ acceleratore afferma che il progetto bulgaro è stato scelto per il suo impressionante livello di sviluppo e per il suo potenziale di espansione futura. FbStart è akseleratorska programma di supporto per le imprese start-up in una fase precoce del loro sviluppo. Finora Daskal.eu è l'unica azienda bulgara a parteciparvi. 

Daskal.eu è una piattaforma online educativa che combina in un’aula virtuale lavagne interattive e altri strumenti di apprendimento utili, tra LMS completi (cosiddetto Learning Management System -. Formazione di gestione del sistema). E 'adatto per scuole, università e singoli docenti. 

L'invito a partecipare è venuto dopo che la società è stata scelta per presentare i loro progetti agli investitori di eventi internazionale per l'innovazione e agli imprenditori di start-up web Summit, che si è tenuto nel mese di novembre nella capitale portoghese di Lisbona. Dopo aver partecipato con successo nel forum  hanno inviato un invito alla squadra bulgara per applicare il programma FbStart e poco dopo è stato approvato l’utilizzo.. 

In qualità di partecipante all'acceleratore su Facebook  la società bulgara riceverà servizi e strumenti del valore di 40.000 dollari e il coinvolgimento di più di 30 aziende partner, tra cui Amazon, UserTesting, Dropbox e MailChimp. L'obiettivo di questo supporto è  di permettere attraverso il suo team di sviluppare e monetizzare  l’utilizzo del progetto educativo. Avrà anche la possibilità di comunicare direttamente con il team su Facebook e avranno accesso a una comunità di start-up di tutto il mondo. 

Daskal.eu è estremamente facile da usare ;la piattaforma ha tutto ciò che è necessario per permettere ad un utente che lavora con il suo computer con connessione internet, un microfono e telecamera. Il sistema è ottimizzato per l'uso da istruzione primaria, secondaria e superiore e può essere adattato in modo flessibile alle piattaforme online disponibili. E 'già utilizzato attivamente dal Technical University - Gabrovo e molte altre scuole. 

 Fonte: radiovox.bg 

images

La Bulgaria è la nazione in cui sono presenti più case di proprietà senza alcun mutuo in sospeso relativo all’abitazione. L’81.5% delle dimore sono infatti possedute dalle famiglie, a cui si aggiunge il 2.1% di abitazioni di proprietà ma con un mutuo in sospeso.

In generale, in tutti i paesi ex comunisti dell’Europa Centrale e Orientale la percentuale di proprietari senza mutuo è molto elevata. In Ungheria siamo al 73.5%, che raggiunge l’88.2% aggiungendo le abitazioni su cui ancora pende un mutuo. Una situazione spiegabile dal fatto che, alla caduta dell’Unione Sovietica e dei regimi comunisti, è stato offerto agli inquilini di acquistare le abitazioni in cui risiedevano a un prezzo molto basso.
Al polo apposto i paesi nordici, che registrano una percentuale molto bassa di case di proprietà senza alcun muto pendente. La Norvegia si attesta al 21.9%,la Danimarca intorno al 15%, l’Olanda al 9.8%, la Svezia al 9.2%. Danimarca, Olanda e Svezia sono, al contempo, anche i paesi col maggior numero di dimore in affitto, con le percentuali più alte di tutte le nazioni analizzate e il picco danese del 46%.
L’Italia, tra i paesi presi in analisi, si pone subito dopo le nazioni dell’est Europeo dal punto di vista della percentuale di proprietari senza mutuo. Un paese in cui, tradizionalmente, le famiglie hanno avuto un ruolo importante nel facilitare il possesso di case di proprietà ai figli, tramite eredità o sostegno finanziario. Si registra infatti un 57.6% di proprietari, a cui si aggiunge il 14.2% su cui ancora pende un mutuo, per un totale di 71.8%. Le abitazioni affittate da privati sono il 14.5% del totale, mentre il 4% rappresentano gli affitti a prezzi di mercato ridotti dovuti a sussidi o abitazioni e strutture il cui affitto è stabilito per legge

In Bulgaria  questa tendenza si è accentuata nell’ultimo decennio, anche per la ritrovata flessibilità del sistema bancario e per un mercato immobiliare ricco di offerte e in continua evoluzione.

silicon-valley

La Bulgaria veniva considerata la Silicon Valley dell’Europa dell’Est per i suoi grandi contribuiti in fatto d’informatica condivisi con i Paesi comunisti. Nel 2002, il paese ha raggiunto l’ottavo posto nella classifica mondiale per quanto riguarda gli esperti del settore.

L’inventore del primo computer elettrico, il Professor John Vincent Atanassoff della Iowa State University, aveva origini bulgare.

Anche il primo orologio digitale del mondo venne ideato da un bulgaro, Peter Petrov.

Oggi numerose aziende straniere multinazionali si posizionano in Bulgaria per l’elaborazione di sistemi informatici e per la produzione di software. Così,  lentamente, la Bulgaria sta sostituendo paesi come l’India e la Corea del Sud in questo settore, anche perché si trova nel cuore dell’Europa, e per l’affidabilità e la professionalità degli addetti.

E’ interessante notare come nel paese si possano trovare facilmente anche operatori free lance che sono sempre più interessati a cimentarsi in nuove scoperte e a seguire progetti d’interesse. Dato che i costi societari sono contenuti e la tassazione d’impresa è favorevole questo settore probabilmente negli anni a venire avrà un forte incremento. 

Lo sforzo del Paese è quello di migliorare ed integrare sempre più l’indirizzo Universitario con le dinamiche d’impresa al fine di facilitare la mobilità nel mondo del lavoro in questo settore. Se si creassero nuovi incentivi, approfittando anche dei fondi che la Comunità Europea mette a disposizione per lo sviluppo delle nuove tecnologie, oltre alle società straniere che da anni dominano il mercato potrebbero nascere soggetti locali autonomi che avrebbero sicuramente possibilità di affermazione, soprattutto nei settori di applicazione della realtà aumentata come nella realtà virtuale. Ed infine, si comincia ad intravvedere anche una capacità d’intervento nella produzione di hardware, ne è un esempio la produzione di Droni, dove aziende Bulgare sono diventate molto competitive.

Foto del giorno

107384_sofia_sofia

Sofia città a misura d'uomo

Dai nostri lettori

Trump e Putin insieme, in versione statue di cera

News image

  Sono rimasti senza parole i visitatori che questo sabato in un popolare centro commerciale di Sofia ha... Leggi tutto

Interviste e commenti

Borsa

Loading
Chart
o Microsoft 68.46 ▲0.19 (0.28%)
o Google 905.96 ▲31.71 (3.63%)
o Yahoo 48.21 ▼0.15 (-0.31%)
NASDAQ:MSFT

Microsoft

COMPANY_ID [NASDAQ:MSFT] LAST_TRADE68.46 TRADE_TIME4:00PM EDT VALUE_CHANGE▲0.19 (0.28%)
NASDAQ:GOOG

Google

COMPANY_ID [NASDAQ:GOOG] LAST_TRADE905.96 TRADE_TIME4:00PM EDT VALUE_CHANGE▲31.71 (3.63%)
NASDAQ:YHOO

Yahoo

COMPANY_ID [NASDAQ:YHOO] LAST_TRADE48.21 TRADE_TIME4:00PM EDT VALUE_CHANGE▼0.15 (-0.31%)