oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)

9DAB5CB0-F93B-4954-A7C6-3860C50C3D24

Il ministro dell'Economia della Bulgaria, Liliya Ivanove, ha espresso il desiderio del suo paese di importare riso e cotone dal Pakistan.

 

 Durante la seconda riunione della Commissione interministeriale pakistana-bulgara, Ivanove ha affermato che la Bulgaria non vede l'ora di una vasta cooperazione nel campo dell'agricoltura, comprese le importazioni sostenibili di cotone e riso dal Pakistan.

 

 L'ambasciatore bulgaro in Pakistan, che ha accompagnato il ministro per l'economia, ha offerto cooperazione nel campo delle medicine per animali di cui la Bulgaria è piuttosto famosa.

 

 Islamabad esporta tessuti di cotone, tessuti sintetici, materiali e prodotti chimici, articoli sportivi e giocattoli in Bulgaria.

 

 La cooperazione tra Pakistan e Bulgaria nei settori dell'agricoltura riguarda l'allevamento di bestiame e bufalo, la trasformazione dei prodotti alimentari, la sicurezza alimentare e le misure fitosanitarie, e questo è incluso nell'ordine del giorno della riunione della commissione interministeriale che si concluderà martedì.

 

 Il ministro per la sicurezza alimentare e la ricerca alimentare nazionale Mehboob Sultan ha dichiarato che le due parti seguiranno la cooperazione nelle aree individuate.

 

 Il ministro ha affermato che il Pakistan è il quinto paese produttore mondiale di latte e che la Bulgaria ha sviluppato la sua forza in varie aree dell'agricoltura, compresi il bestiame e l'allevamento, ed entrambi i paesi potrebbero beneficiare reciprocamente di questo settore.

 

photo_verybig_196952

La crescita del settore delle costruzioni in Bulgaria è rallentata del 3,7% nel 2018, dopo essere cresciuta al 4,4% nel 2017. Il valore di produzione del settore dovrebbe aumentare a un tasso di crescita annuale composto del 4,4% tra il 2018 e il 2023. Questo è secondo la principale società di dati e analisi , GlobalData.

 

Il rapporto GlobalData "Construction in Bulgaria - Tendenze chiave e opportunità per il 2023" rivela che il valore di produzione del settore dovrebbe aumentare da US $ 8,7 miliardi al 2018 a US $ 10,7 miliardi nel 2023, misurato a tassi di cambio costanti del dollaro USA 2017 , scrive World Cement.

 

La costruzione delle infrastrutture è stato il più grande mercato nel settore delle costruzioni bulgare durante il periodo in esame, rappresentando il 36,1% del suo valore totale nel 2018. Il mercato dovrebbe dominare il periodo di previsione, anche se perderà una parte, con 33.9 % del valore totale del settore nel 2023. La crescita del settore sarà sostenuta dagli investimenti del governo nei progetti di sviluppo di infrastrutture ferroviarie e stradali. Nel bilancio del 2019, il governo ha annunciato piani per investire 550 milioni di leva (US $ 331,4 milioni) sullo sviluppo delle infrastrutture.

 

"L'industria delle costruzioni in Bulgaria dovrebbe essere guidata dagli sforzi del governo per sviluppare l'infrastruttura di trasporto e il mercato residenziale del paese", ha affermato Danny Richards, Lead Economist di GlobalData. "L'assistenza finanziaria dell'UE sosterrà anche la crescita del settore nel periodo di previsione; La Bulgaria riceverà 3,5 miliardi di BGN, equivalenti a 2,7 miliardi di dollari USA, dal bilancio dell'UE 2019, di cui 903,9 milioni di dollari, saranno destinati a progetti infrastrutturali nel paese.

1AC20A45-C594-44BC-8383-BEFA00CA63DF

Tre società hanno presentato offerte per la fornitura di due nuove navi di pattuglia polivalenti alla Marina bulgara, ha dichiarato il ministero della Difesa.

 

 Le tre società che hanno rispettato la scadenza del 16 aprile alle 17:00 per presentare le offerte sono p.  Lürssen Werft GmbH & Co.KG della Germania, MTG Delfin AD della Bulgaria e Fincantieri d'Italia.

 

 Il primo ministro Boiko Borissov ha nominato un gruppo di lavoro interministeriale, presieduto dal vice ministro della Difesa Anatoli Velichkov, che si occuperà dell'apertura delle offerte al ministero della Difesa il 22 aprile.

 

 Il gruppo di lavoro comprende esperti e funzionari amministrativi del Ministero della Difesa, oltre a rappresentanti del Ministero delle Finanze, del Ministero dell'Economia, del Ministero degli Affari Esteri e dell'Agenzia di Stato per la Sicurezza Nazionale.

 

 L'apertura delle offerte sarà seguita da un processo di valutazione e da una relazione finale che classificherà le offerte, che sarà soggetta all'approvazione del Ministro della Difesa e poi del Consiglio dei Ministri.

 

 La marina bulgara ha attualmente sei vascelli navali, tre risalenti all'epoca sovietica e le altre navi ex belga di seconda mano.  I tre dell'era dell'URSS hanno difficoltà nel reperire pezzi di ricambio e non sono compatibili con gli standard dell'alleanza Nato che la Bulgaria ha aderito nel 2004.

 

 Il progetto prevede che le due nuove navi sostituiscano le tre dell'era sovietica.

 

 Nel luglio 2018, l'Assemblea nazionale bulgara ha approvato una versione aggiornata del progetto, prevedendo di spendere un massimo di 984 milioni di leva, compresa l'imposta sul valore aggiunto (circa 503 milioni di euro).

 

 L'aggiornamento ha seguito il fallimento del precedente tentativo di portare avanti il ​​processo di acquisizione, quando la società bulgara che ha presentato l'offerta si è ritirata, apparentemente sopra il problema dell'IVA.  Ciò ha portato il Parlamento a modificare la dotazione prevista dalla somma per il 2016.

 

 Il progetto prevede la consegna della prima nave nel dicembre 2023 e la seconda entro la fine di dicembre del 2024.

 

 Il voto del luglio 2018 dell'Assemblea nazionale ha stabilito nuove opzioni, in primo luogo, l'acquisto di navi di nuova fabbricazione adattate alle esigenze della Marina, o la produzione in licenza, o una combinazione di sviluppo di un nuovo prodotto e modifica di uno esistente, ha dichiarato  il ministero della Difesa.  Il progetto prevede che le navi siano fornite di armamenti.                                                  Fonte:Sofiaglobe 

Foto del giorno

60464676_2316692978620438_8310989518530412544_n
Foto del giorno Bulgaria (Sketches of Sofia)

Dai nostri lettori

I media e l'informazione

News image

In questo tempo in cui l’accesso alle informazioni è facilitato dai mezzi di comunicazione ed è diventato ac... Leggi tutto

Punti di vista

Pensare fuori dagli schemi genera creatività

News image

Il NYT a firma di un noto commentatore economico si incari...

Punti di vista | Alberto Cossu

Dal mondo

Prezzi del petrolio ed equilibri mondiali

News image

La guerra del prezzo del petrolio si sta surriscaldando. E...

Dal mondo