oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)


maioria-pobre-x-minoria-rica

Il Capitalismo liberale moderno genera povertà, acuisce il divario sociale e sostituisce con la logica del profitto finanziario quello del lavoro. Questa strada ormai percorsa e irrinunciabile porta necessariamente alla dislocazione aziendale in quei luoghi dove la mano d’opera è più accessibile e quindi porta ad una diminuzione dei diritti dei lavoratori, a minori salari e a minori tutele. Questa mancanza di lavoro sarà ancor più accentuata dalla robotica e della nuove tecnologie, perché non accompagnata da processi formativi ne da una educazione che si evolve per farne fronte. Intere masse di popolazione emigrano, non hanno accesso all’educazione e anche nei paesi evoluti perdono la capacità di benefici educativi e sulla propria salute.

I Governi latitano, la politica si dimostra incapace di gestire questi processi, perché molto più lenta, burocratizzata, asservita in molti casi al potere economico e con il fiato corto, sempre rivolto a mantenere il potere puntando al consenso del breve periodo che ragionando con una visione lungimirante e futuribile. Solo le guerre danno ancora fiato a questo capitalismo moderno permettendo di mantenere flussi economici riciclabili, ma l’incremento delle masse di diseredati, di persone senza dignità ne lavoro, porterà inevitabilmente ad uno sconvolgimento non solo demografico ma sociale e politico, con l’acuirsi dei conflitti e senza una prospettiva di guida, perché le ambiguità della politica, i continui cambiamenti di strategia incrementano l’incertezza e favoriscono la speculazione. Se non si punta ad una redistribuzione mondiale del reddito, a garantire il diritto alla sussistenza le cose non potranno che peggiorare. Anche la Democrazia come tradizionalmente intesa mostra la corda, il voto è ormai diventato una formalità, gli eletti immancabilmente non sono in grado di rispettare le promesse fatte in campagna elettorale. Si assiste ad una contaminazione sempre più frequente tra i poteri dello Stato e lo Stato non è più credibile perché spesso assente. Come uscire da questa impasse ? Il popolo deve tornare Sovrano, bisogna introdurre lo strumento del referendum non più come propositivo ma decisionale sulle grandi questioni e sui grandi temi che toccano la vita delle persone, il destino della terra, le scelte economiche di fondo, unico modo per evitare la deriva della politica, che ormai non ascolta più i popoli e le loro ragioni, che divide la società e che non risolve i problemi.

Articoli correlati

Non ci sono articoli correlati


Foto del giorno

sofia_28

Bulgaria foto di Jean Marc

Dai nostri lettori

L’IPOCRISIA DEL CAPITALISMO LIBERALE MODERNO

News image

Il Capitalismo liberale moderno genera povertà, acuisce il divario sociale e sostituisce con la logica del p... Leggi tutto

Interviste e commenti

Intervista a Simone Cossu-a Sofia una nuova vita

News image

  Prima d'ora ci siamo incontrati soltanto una volta...

Interviste e commenti

Dal mondo