oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)

54797538_401

Le autorità hanno arrestato più di 60 manifestanti mercoledì sera nella capitale bulgara, Sofia, dopo che una manifestazione antigovernativa è diventata violenta, ha riferito la polizia giovedì mattina. I servizi di emergenza hanno detto che diversi agenti di polizia sono rimasti feriti dopo che i manifestanti hanno lanciato bottiglie, sassi e petardi fatti in casa nel tentativo di sfondare le linee di polizia che circondano l'edificio del parlamento. Per saperne di più: La crisi politica in Bulgaria provoca proteste e indignazione Gli organizzatori avevano programmato una manifestazione pacifica in quella che hanno chiamato la "Grande Rivolta Nazionale", ma è scoppiata la violenza ei manifestanti hanno lanciato oggetti e scosso i veicoli della polizia. I manifestanti e la polizia hanno entrambi usato spray al peperoncino durante la manifestazione. Circa 45 persone, tra cui agenti di polizia, erano in cura in ospedale, hanno detto i funzionari sanitari all'agenzia di stampa Reuters.

Il ministro della Difesa Krasimir Karakachanov ha denunciato le azioni dei manifestanti come "attacchi deliberati e organizzati", in un post di Facebook. Migliaia di manifestanti si erano riuniti mercoledì mattina per bloccare l'edificio del parlamento prima che i legislatori tornassero dopo una pausa estiva.

I manifestanti hanno accusato il governo di corruzione e di proteggere potenti magnati. La manifestazione di mercoledì faceva parte di una campagna in corso per fare pressioni sul primo ministro Boiko Borisov e sul procuratore capo Ivan Geshev a dimettersi per i loro presunti legami dietro le quinte con gli oligarchi. Borisov, 61 anni, è al potere da oltre un decennio. Proteste quotidiane sono in corso a Sofia e in altre città negli ultimi due mesi. Supporto presidenziale alle proteste I manifestanti hanno il sostegno del presidente bulgaro Rumen Radev, che ha anche invitato Borisov a dimettersi, dicendo: "Non abbiamo altra via d'uscita da questa perdita di fiducia". In parlamento ha chiesto al governo di indire elezioni anticipate per "uscire con dignità da questa crisi". Mercoledì ha segnato il 56 ° giorno di proteste con i manifestanti che hanno promesso che avrebbero continuato le loro manifestazioni fuori dal parlamento fino alle dimissioni del governo. "E 'ora che i governanti si rendano conto di essere odiati e impopolari", ha detto l'attivista e organizzatore Velislav Minekov alla radio di stato.

Guadagnando tempo Borisov ha accettato di dimettersi a condizione che il parlamento approvi la sua proposta di emendamento costituzionale che chiede l'elezione di una grande assemblea nazionale per approvare una nuova costituzione che, secondo lui, migliorerebbe l'indipendenza della magistratura e ridurrebbe il numero dei deputati. Sia i manifestanti che il presidente hanno respinto la proposta come tentativo del primo ministro di guadagnare tempo. Le elezioni sono attualmente previste per il prossimo marzo.

Fonte:dw.com

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Foto del giorno

126065639_2781594628796935_5342807069289340451_o

Foto del giorno Bulgaria (Sketches of Sofia) 

Interviste e commenti

Intervista all’Ambasciatore Stefano Baldi,un Entusiasta

News image

  Fai l’intervista e non vedi l’ora di arrivare in u...

Interviste e commenti

Dai nostri lettori

La narrazione dell'informazione

News image

Una volta la TV mostrava i fatti ed ai giornali spettava il compito di spiegarli. Oggi, con i giornali in fo... Leggi tutto

Punti di vista

Vi svelo un paio di frottole sul debito pubblico. Firmato: Savona

News image

Il problema del debito pubblico non è quindi quello del ri...

Punti di vista | Administrator

Dal mondo

Accordo Israele ed Emirati Arabi: un terremoto geopolitico ?

News image

  Israele e Emirati Arabi Uniti (UAE) hanno annunciato...

Dal mondo

Novita'

Secondo le previsioni piu' negative il PIL della Bulgaria diminuirà del 3%

News image

Gli ultimi cambiamenti di bilancio adottati dal governo bu...

Novita'