oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)

bigstock-nuclear-plant-3416670-1320x742

La Bulgaria ha selezionato la General Electric (GE) e altre quattro società internazionali come candidate per un contratto per la costruzione di una nuova centrale nucleare nel paese.

Il ministro dell'Energia Temenuzhka Petkova ha dichiarato il 19 dicembre che insieme a GE, la francese Framatome, la Russia Rosatom, la Cina CNNC e la Korea Hydro e la Nuclear Power Company saranno anche invitate a presentare offerte vincolanti per costruire il progetto da 10 miliardi di euro. Le offerte devono essere presentate entro la fine di aprile 2020.

Framatome e General Electric sono stati inseriti nella rosa dei candidati dopo aver proposto di fornire attrezzature per il progetto e predisporre il finanziamento, ha dichiarato il ministro.

GE ha espresso interesse a strutturare il finanziamento del progetto, nonché a partecipare come progettista e fornitore di apparecchiature per la sala di controllo di turbine, compressori, trasformatori e altre apparecchiature. Framatome ha dichiarato il proprio interesse a prendere parte alla strutturazione del project finance per i sistemi di sicurezza, compresi quelli elettrici e di controllo.

Inizialmente 13 candidati avevano manifestato interesse per il progetto, sette dei quali hanno dichiarato l'intenzione di partecipare come investitori strategici.

La costruzione della centrale nucleare è iniziata nel 1987, ma è stata abbandonata nel 1990, quando fu completata per circa il 40%. Da allora, vari governi bulgari hanno tentato di riavviare il progetto, con scarso successo.

L'ultimo tentativo di rilanciare il progetto è stato nel 2012, ma è fallito a causa della mancanza di finanziamenti.

Da allora, gli economisti del paese hanno sostenuto che la Bulgaria non ha bisogno di un'altra centrale nucleare poiché la durata della vita del sito nucleare esistente a Kosloduy è destinata a prolungarsi fino al 2051. Il 16 dicembre sono morti due operai edili e altri due sono rimasti feriti nel sito di Kosloduy, mentre continuano i lavori per la costruzione di una struttura per lo stoccaggio di scorie nucleari.

La corrente dell'impianto di Kosloduy genera circa il 16% dell'elettricità della Bulgaria. Le centrali elettriche a carbone rimangono la principale fonte di energia elettrica del paese (26 per cento), sebbene l'idroelettricità rappresenti ora il 25 per cento del mix energetico della Bulgaria.

Gli ambientalisti bulgari nutrono da tempo preoccupazioni sul progetto Belene, così come l'Unione Europea, che l'anno scorso ha dichiarato che l'approvazione della Commissione Europea per Belene - data più di un decennio fa - non era più valida. Pertanto, Belene deve essere trattato come un nuovo progetto e deve essere sottoposto a una nuova valutazione da parte della Commissione.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Foto del giorno

DSC_3134-3

Foto del giorno Bulgaria (Sketches of Sofia) 

Interviste e commenti

Intervista all’Ambasciatore Stefano Baldi,un Entusiasta

News image

  Fai l’intervista e non vedi l’ora di arrivare in u...

Interviste e commenti

Dai nostri lettori

La narrazione dell'informazione

News image

Una volta la TV mostrava i fatti ed ai giornali spettava il compito di spiegarli. Oggi, con i giornali in fo... Leggi tutto

Punti di vista

Dal mondo

Accordo Israele ed Emirati Arabi: un terremoto geopolitico ?

News image

  Israele e Emirati Arabi Uniti (UAE) hanno annunciato...

Dal mondo

Novita'

Secondo le previsioni piu' negative il PIL della Bulgaria diminuirà del 3%

News image

Gli ultimi cambiamenti di bilancio adottati dal governo bu...

Novita'