oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)

gavel-Jason-Morisson-sxc-hu-e1341905713704-604x272

Il parlamento bulgaro ha approvato in seconda lettura l'11 dicembre un disegno di legge sul codice di procedura civile inteso a rafforzare la tutela dei consumatori nelle controversie contrattuali. Il cambiamento più significativo è che i tribunali saranno ora tenuti a rivedere i termini e le condizioni contrattuali per accertare se queste contenessero clausole pregiudizievoli nei confronti dei consumatori quando viene chiesto di emettere ordini di recupero. Ciò inciderà sui contratti con banche e altri istituti di credito, operatori di telecomunicazioni, servizi di pubblica utilità e altri fornitori di servizi che utilizzano contratti standard con i propri clienti. Attualmente, i tribunali sono tenuti a emettere ordini di recupero per impostazione predefinita, ma in futuro potrebbero rifiutare tali richieste se trovano termini contrattuali ingiusti. Inoltre, ai consumatori viene concesso un periodo di tempo più lungo per presentare ricorso contro un ordine di recupero. Il disegno di legge affronta una questione sollevata dalla Commissione europea nel gennaio 2019, quando ha emesso una lettera di costituzione, la prima fase della procedura di infrazione dell'UE, chiedendo alla Bulgaria di rivedere le sue regole su come gli operatori possono far valere i crediti nei confronti dei consumatori e renderle compatibile con il diritto dell'UE in materia di clausole abusive nei contratti stipulati con i consumatori. "Le norme dell'UE garantiscono che tali clausole abusive non vincolino i consumatori e che dispongano di rimedi efficaci a condizioni ragionevoli nei loro confronti. Secondo la giurisprudenza della Corte di giustizia, ciò implica che i tribunali nazionali siano tenuti a valutare d'ufficio l'ingiustizia delle condizioni contrattuali, vale a dire anche se il consumatore non solleva questo punto ", ha affermato la Commissione all'epoca. “Ad oggi, in Bulgaria, gli ordini di pagamento e gli ordini per l'esecuzione immediata vengono emessi senza controlli sostanziali da parte dei tribunali. I consumatori possono sfidarli solo a condizioni molto rigide. In particolare, alcuni creditori, come le banche, possono ottenere ordini per l'esecuzione immediata quasi automaticamente, con possibilità molto limitate per i consumatori di prevenire o contestare l'esecuzione sulla base di clausole contrattuali sleali. "

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Foto del giorno

101631388_2633107893645610_6924776733413474304_o

Foto del giorno Bulgaria (Sketches of Sofia) 

Interviste e commenti

Intervista all’Ambasciatore Stefano Baldi,un Entusiasta

News image

  Fai l’intervista e non vedi l’ora di arrivare in u...

Interviste e commenti

Dai nostri lettori

La narrazione dell'informazione

News image

Una volta la TV mostrava i fatti ed ai giornali spettava il compito di spiegarli. Oggi, con i giornali in fo... Leggi tutto

Punti di vista

CoronaVirus: la posizione shock dello scienziato Montanari

News image

La biografia del dottor Stefano Montanari, nanopatolo...

Punti di vista | Administrator

Dal mondo

Coronavirus, Oms inchiesta ci sarà al momento opportuno

News image

L'assemblea dell'Oms ha approvato una risoluzione che sanc...

Dal mondo

Novita'

Secondo le previsioni piu' negative il PIL della Bulgaria diminuirà del 3%

News image

Gli ultimi cambiamenti di bilancio adottati dal governo bu...

Novita'