oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)

5F10ED0C-7602-4451-AAF6-6DBFB059E2CF

Otto organizzazioni bulgare e internazionali hanno firmato un memorandum su un divieto globale di pubblicità, promozione e sponsorizzazione del tabacco nel paese, scrive Xinhua.

 

 Secondo il memorandum - che è stato firmato, dall'ufficio dell'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) in Bulgaria, dall'ufficio bulgaro del Fondo delle Nazioni Unite per l'infanzia (UNICEF) e dalla Smoke Free Life Coalition - la pubblicità e la promozione di prodotti nel tabacco "approfondiscono la forte dipendenza da fumo della società bulgara e la dipendenza dalle industrie del tabacco".

 

 Lo scopo del memorandum è sensibilizzare sui problemi causati dalla pubblicità, promozione e sponsorizzazione del tabacco e focalizzare l'attenzione e gli sforzi delle autorità statali, dei leader politici, dei media e della società civile sulla necessità di risolvere urgentemente questo problema.

 

 "La Bulgaria è tra i paesi europei più colpiti dalle malattie legate al fumo. I ​​giovani, le donne, le persone appartenenti a gruppi vulnerabili e le persone svantaggiate sono i più colpiti", ha affermato il memorandum che è stato avviato dalla coalizione di vita senza fumo con il sostegno  dell'ufficio dell'OMS in Bulgaria e in collaborazione con il Ministero della sanità.

 

 "Tenendo conto del fatto che l'uso del tabacco in Bulgaria costituisce uno dei principali problemi di salute pubblica, l'OMS è molto preoccupata e vorrebbe lavorare a stretto contatto con il governo e altri rappresentanti del settore delle ONG e delle organizzazioni di pazienti per affrontare questo importante problema",  Lo skender Syla, rappresentante dell'OMS in Bulgaria, ha dichiarato alla cerimonia.

 

 C'è un ruolo per tutti in questa nobile missione di salvare vite umane, ha detto Syla.

 

 Petar Paunov, sindaco della città di Kyustendil, che ha anche firmato il memorandum, ha affermato di essere fiducioso che molti bulgari aderiranno all'iniziativa.

 

 Secondo i dati di Eurostat, il 34,8 per cento dei bulgari è fumatori.  Questo è il tasso più alto nell'Unione europea, di cui il dato medio è del 23,9 per cento.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Punti di vista

Mantenere la parola data è un valore democratico

News image

Mantenere la parola data è un principio morale elementare....

Punti di vista | Alberto Cossu

Dal mondo

Duplice attacco al cuore della produzione mondiale di petrolio in Arabia Saudita

News image

In Arabia Saudita nella giornata di sabato c’è stato un du...

Dal mondo