oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)

4705A71E-5E07-4B39-969D-D05F0222296B

L'Unione europea intende intensificare il dialogo con i paesi dei Balcani occidentali al fine di spiegare i vantaggi del finanziamento attraverso i principali strumenti diretti per i progetti infrastrutturali dell'UE.  Allo stesso tempo, invita questi paesi, quando attirano investimenti da altri partner che aiutano la regione, a prestare particolare attenzione al rispetto delle norme dell'UE.

 

 La portavoce dell'UE Maja Kocijancic ha affermato che il finanziamento di progetti infrastrutturali dell'UE comporta la concessione di sovvenzioni e prestiti con tassi di interesse vantaggioso.  Questo approccio è diverso dal finanziamento cinese, fornito esclusivamente sotto forma di prestiti con implicazioni finanziarie significative.  I governi devono quindi stare attenti che questi investimenti non comportino un elevato indebitamento nei confronti delle economie, il che potrebbe portare al controllo sul trasferimento di risorse strategiche in futuro.

 

 La regione dei Balcani occidentali ha una chiara prospettiva europea ed è chiaro che parte di questo processo comporta la modernizzazione delle infrastrutture in questi paesi.

 

 Secondo l'UE, gli investimenti nella regione devono essere conformi agli elevati standard di approvvigionamento e trasparenza.  Si sottolinea che l'Unione europea si aspetta che i partner dei Balcani occidentali rispettino gli impegni assunti nell'ambito degli accordi di stabilizzazione e di associazione, in particolare per quanto riguarda gli aiuti di Stato e gli appalti pubblici, e per proteggere la sostenibilità fiscale delle loro economie e investimenti.

 

 Maja Kocijancic ha sottolineato che l'UE è il principale partner della regione in termini di commercio e investimenti: il 70% degli scambi dei paesi dei Balcani occidentali è con l'UE e il 60% degli investimenti esteri diretti nella regione proviene dall'UE.

 

 Allo stesso tempo, meno del 6% del commercio e degli investimenti esteri della regione proviene dalla Cina.

 

 Dal 2015 l'Unione europea ha intensificato il suo sostegno allo sviluppo della connettività nella regione con oltre 3,2 miliardi di euro di investimenti, che ha creato nuovi posti di lavoro e integrato le infrastrutture della regione con la rete paneuropea al fine di aumentare il suo potenziale economico e  competitività della regione.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Foto del giorno

91802090_2581592075463859_261406793559703552_o

Foto del giorno Bulgaria (Sketches of Sofia) 

Interviste e commenti

Intervista all’Ambasciatore Stefano Baldi,un Entusiasta

News image

  Fai l’intervista e non vedi l’ora di arrivare in u...

Interviste e commenti

Dai nostri lettori

I media e l'informazione

News image

In questo tempo in cui l’accesso alle informazioni è facilitato dai mezzi di comunicazione ed è diventato ac... Leggi tutto

Punti di vista

CoronaVirus: la posizione shock dello scienziato Montanari

News image

La biografia del dottor Stefano Montanari, nanopatolo...

Punti di vista | Administrator

Dal mondo

La Nato ha ancora senso di esistere dopo il Covid19?

 Il 4 aprile 1949 fu firmato  il Patto At...

Dal mondo

Novita'

Secondo le previsioni piu' negative il PIL della Bulgaria diminuirà del 3%

News image

Gli ultimi cambiamenti di bilancio adottati dal governo bu...

Novita'