oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)

mars-rover_resize_md

Il rover Curiosity della NASA ha trovato prove di argilla su Marte. La presenza di argilla su un pianeta suggerisce che c'era una volta acqua, quindi questo è un grosso problema per il team Curiosity. Gli orbitanti che scansionano il pianeta rosso furono i primi a trovare prove di argilla sul costone roccioso noto come Monte. Sharp, che è ora stato confermato dal team di terra.

 

Quando la Curiosity atterrò su Marte, cercare l'argilla era uno dei suoi compiti principali. Curiosity ha campionato le rocce in due punti per trovare l'argilla. Uno chiamato "Aberlady" e uno chiamato "Kilmarie", entrambi nelle regioni inferiori del Monte. Acuto.

 

L'argilla accumula una grande vittoria per gli scienziati

Le cime delle montagne a 5,5 km (18000 piedi) sopra il pavimento del cratere. È facilmente accessibile per il rover. I forti venti di Marte hanno esposto gli strati dei pianeti rendendoli buoni bersagli per la trivellazione di Curiosity.

 

Mt. Sharp è un grande obiettivo per la NASA a causa di come sospettano che si sia formata. Si crede che il crinale, noto anche come Aeolis Mons, si sia formato quando l'antico cratere Gale si è gradualmente riempito di sedimenti; un processo che ha richiesto più di un miliardo di anni.

 

Un'altra teoria è che il cratere era pieno di sedimenti che erodevano lasciando il Monte. Sharp dietro. I ricercatori hanno molte domande riguardo la cronologia del Monte. La formazione di Sharp e sperano che il lavoro svolto da Curiosity possa aiutarli a rispondere.

 

Mentre Curiosity analizza lentamente le rocce su diversi livelli, il team sulla Terra spera di comprendere la formazione di Marte con maggiore chiarezza.

 

Argilla significa acqua

Una cosa certa è che l'argilla conferma la prova che Gale Crater aveva una volta abbondanza di acqua. La ricerca finora suggerisce che le rocce contenenti argilla si siano formate come sedimenti sul fondo del lago.

 

Nel corso di un'enorme quantità di tempo, acqua e sedimenti interagiscono per formare argilla. I sedimenti informeranno gli scienziati su quando e quanta acqua era presente sul pianeta.

 

Strato per strato

Queste informazioni verranno gradualmente man mano che gli scienziati collaborano con il rover per campionare ogni strato di suolo marziano nel sito di indagine.

 

Finora è stato determinato che gli strati inferiori contengono argilla, ma gli strati a livelli più alti contengono zolfo, e anche più in alto, c'è evidenza di minerali contenenti ossigeno.

 

Gli strati di zolfo suggeriscono aree che si sono asciugate o l'acqua è diventata più acida.

 

Un'altra area di interesse per il paesaggio è il fiume che attraversa il Gale Crater. Comprendere questa distinta forma del fiume sarà anche un grande passo verso la comprensione totale della formazione di Marte.

 

"Ogni strato di questa montagna è un pezzo di puzzle", ha detto lo scienziato del progetto di Curiosity Ashwin Vasavada del JPL. "Ognuno di loro tiene gli indizi su un'epoca diversa nella storia di Marte".

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Foto del giorno

CC6EA3A0-6F31-43B6-85D7-C9B748DF0A30

Foto del giorno Bulgaria (Sketches of Sofia)

Dai nostri lettori

I media e l'informazione

News image

In questo tempo in cui l’accesso alle informazioni è facilitato dai mezzi di comunicazione ed è diventato ac... Leggi tutto

Punti di vista

Il mea culpa di Calenda: “ Per 30 anni ho ripetuto cazzate sul liberalismo economico”

News image

Carlo Calenda fa mea culpa. Oggi il parlamentare europeo...

Punti di vista | Administrator

Dal mondo

Duplice attacco al cuore della produzione mondiale di petrolio in Arabia Saudita

News image

In Arabia Saudita nella giornata di sabato c’è stato un du...

Dal mondo