oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)

328AECA4-8DE3-44D1-A42E-B83C27DCBC64

Un gruppo formato da tre membri della Corte suprema ha confermato la decisione della Commissione per la protezione della concorrenza (CPC), che ha vietato l'attività di Uber in Bulgaria e ha imposto una multa di 200.000 lev alle due società Uber B.V e Rasier Opportunities B.V.

 

Nella sua denuncia, la società tecnologica ha affermato che la decisione del CPC non aveva alcun senso  e la commissione non aveva il diritto di indagare sull'azienda o sulle società sanzionatorie perché erano "fornitori di servizi per la  società" olandesi.

 

L'azienda continua a sostenere che non è un vettore e non organizza i trasporti, ma riunisce persone che vogliono condividere i viaggi. E che il servizio UberX non è un servizio di trasporto e non è "nemmeno approssimativamente simile a un servizio di taxi". Il divieto del CPC è venuto precisamente con l'accusa di fornire un servizio di taxi illegale. Uber è entrato in Bulgaria all'inizio di dicembre 2014 e la decisione del CPC di vietare l'attività è arrivata a metà 2015.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Foto del giorno

68F65BBC-F3BC-437B-9286-61B33A67DD50
Foto del giorno Bulgaria (Sketches of Sofia)

Dai nostri lettori

I media e l'informazione

News image

In questo tempo in cui l’accesso alle informazioni è facilitato dai mezzi di comunicazione ed è diventato ac... Leggi tutto

Punti di vista

Pensare fuori dagli schemi genera creatività

News image

Il NYT a firma di un noto commentatore economico si incari...

Punti di vista | Alberto Cossu

Dal mondo