oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)

marinov-meets-shalom-604x272

Il ministro dell'Interno bulgaro e il procuratore generale hanno espresso un forte sostegno alla comunità ebraica del paese dopo un attacco di sassi alla Sinagoga Centrale di Sofia, e hanno promesso forti azioni contro gli autori di crimini di odio.

Su ordine del primo ministro Boiko Borissov, il 22 gennaio si è tenuto un incontro tra il ministro degli Interni Mladen Marinov e il presidente dell'Organizzazione degli ebrei in Bulgaria "Shalom", professore associato Alek Oscar, e il presidente del Consiglio spirituale centrale israelita , Sofia Cohen.

All'incontro hanno partecipato anche il viceministro degli esteri Georg Georgiev, il coordinatore nazionale bulgaro contro l'antisemitismo, il segretario capo del ministro dell'Inter Ivailo Ivanov, il capo della direzione del ministero dell'Interno di Sofia, Georgi Hadzhiev, il capo dello staff del Primo ministro Roumyana Buchvarova e il capo dell'ufficio di Sofia del comitato ebraico americano, Viktor Melamed.

Marinov ha dichiarato che il vandalo è stato identificato e arrestato, e sta per essere accusato.

Il ministro dell'Interno ha severamente condannato l'incidente e ogni atti di antisemitismo e discriminazione diretti contro determinati gruppi della società bulgara. Ha assicurato che le autorità di contrasto della Bulgaria sarebbero state ferme e implacabili nei confronti di coloro che hanno commesso tali atti e nel prevenire tali azioni in futuro.

Il dott. Oscar e Sofia Cohen hanno ringraziato per la rapida risposta, il sostegno e l'eccellente cooperazione con il ministero dell'Interno nel corso degli anni, che ha garantito la sicurezza della comunità ebraica bulgara, ha detto Shalom.

Il vice ministro Georgiev ha affermato che l'incontro ha nuovamente dimostrato la determinazione al più alto livello delle istituzioni bulgare per combattere ogni manifestazione del linguaggio dell'odio, che si traduce nell'abuso di monumenti e di luoghi di culto.

"Chiunque osi intraprendere azioni così vergognose dovrebbe sapere che lo stato porterà su di sé tutto il peso della legge", ha detto Georgiev.

In un post su Facebook, il Dr Oscar ha ringraziato Georgiev, il sindaco di Sofia Yordanka Fandukova, Buchvarova e tutti i rappresentanti delle istituzioni e della società civile che hanno condannato severamente l'atto del 19 gennaio.

"Il linguaggio dell'odio non ha posto nella nostra società e dovrebbe essere sempre fortemente condannato", ha detto.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Foto del giorno

92094152_2584171358539264_767371795207553024_o

Foto del giorno Bulgaria (Sketches of Sofia) 

Interviste e commenti

Intervista all’Ambasciatore Stefano Baldi,un Entusiasta

News image

  Fai l’intervista e non vedi l’ora di arrivare in u...

Interviste e commenti

Dai nostri lettori

I media e l'informazione

News image

In questo tempo in cui l’accesso alle informazioni è facilitato dai mezzi di comunicazione ed è diventato ac... Leggi tutto

Punti di vista

CoronaVirus: la posizione shock dello scienziato Montanari

News image

La biografia del dottor Stefano Montanari, nanopatolo...

Punti di vista | Administrator

Dal mondo

La Nato ha ancora senso di esistere dopo il Covid19?

 Il 4 aprile 1949 fu firmato  il Patto At...

Dal mondo

Novita'

Secondo le previsioni piu' negative il PIL della Bulgaria diminuirà del 3%

News image

Gli ultimi cambiamenti di bilancio adottati dal governo bu...

Novita'