oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)

8DF107D1-2F2E-4CF4-B6E5-AEFCAB4AB3B9

Il presidente della Bulgaria Roumen Radev ha dichiarato alla stampa il 19 dicembre di aver posto il veto alle disposizioni su gli emendamenti al codice penale, approvate dal Parlamento la settimana scorsa, che danno alle forze dell'ordine più tempo per  notificare il fermo ai parenti di un arrestato.

 

Nello specifico, i cambiamenti nella procedura penale consentirebbero alla polizia di detenere una persona fino a 48 ore prima di notificare alla famiglia il fermo, se gli investigatori lo ritenessero necessario al fine di compiere ulteriori azioni che, se prevenute, metterebbero seriamente a rischio l'indagine.

 

Inoltre, e "più preoccupante" secondo le motivazioni edotte dal veto di Radev, è la disposizione che consente un ritardo di 24 ore della notifica di arresto in caso di minori.

 

"Il presidente sostiene gli sforzi e le misure adottate per combattere il terrorismo, la criminalità organizzata e altre forme di complessa attività criminale, se necessario e giustificato, ma non è d'accordo con l'approccio dei legislatori", ha detto la presidenza in una dichiarazione.

 

"Senza evidenziare chiaramente alle persone le motivazioni i reati specifici a cui può essere applicato il ritardo della notifica di arresto, si crea una violazione sproporzionata dei diritti e c'è il rischio che un'eccezione diventi la regola", si legge nella dichiarazione.

 

Ciò viola di fatto la disposizione della Costituzione secondo la quale i diritti di una persona non dovrebbero essere limitati al di là di quanto necessario per l'amministrazione della giustizia, violando anche la direttiva UE sul diritto di difesa e a un avvocato e potrebbero portare a ulteriori violazioni dei diritti, come il diritto al lavoro se un detenuto non è autorizzato a notificare al proprio datore di lavoro la detenzione, hanno detto i motivi del presidente.

 

Il veto di Radev è il suo ottavo finora quest'anno, con il Parlamento che ha ribaltato tutti tranne uno, in un caso in cui la clausola di veto era stata ritirata prima di essere messa ai voti.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Punti di vista

SIGNORAGGIO, "DIVORZIO" E DEBITO PUBBLICO

News image

di Thomas FaziSta facendo molto discutere il servizio di&n...

Punti di vista | Administrator

Dal mondo

Sindrome orientale: il commento di Mario Sechi

News image

Il governo tra Cinque Stelle e Lega è al momento l'unico p...

Dal mondo