oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)

CFBA031D-C10A-4E79-974D-EDE9E6FCB039

I membri della commissione per le libertà civili del Parlamento europeo hanno votato a stragrande maggioranza a favore di un invito ai ministri dell'Unione europea ad ammettere al più presto la Bulgaria e la Romania nello spazio Schengen esente da controlli alle frontiere.

 

Il voto del 5 novembre è stato di 36 voti favorevoli, 4 contrari e 1 astensione.

 

I deputati hanno sottolineato che un approccio in due fasi - il primo controllo alle frontiere interne marittime e aeree, seguito dall'arresto dei controlli alle frontiere interne terrestri - comporterebbe una serie di rischi e potrebbe avere un impatto negativo sul futuro allargamento dello spazio Schengen. La decisione dovrebbe pertanto essere presa sotto forma di atto giuridico unico, affermano i deputati.

 

I deputati hanno anche invitato i ministri dell'UE a decidere in merito all'adesione della Croazia a Schengen non appena la Croazia avrà soddisfatto i criteri richiesti.

 

I membri del comitato hanno sottolineato che lo spazio Schengen è un accordo unico e uno dei maggiori risultati dell'UE (COMP 6).

 

Il rinvio della piena adesione della Bulgaria e della Romania ha comportato conseguenze negative non solo per i due paesi, ma anche per l'UE nel suo complesso, ha affermato il comitato.

 

I deputati hanno affermato che il mantenimento dei controlli alle frontiere interne o la loro reintroduzione nello spazio Schengen mina la fiducia dei cittadini nelle istituzioni europee e nell'integrazione. Hanno anche un impatto economico negativo sul mercato interno dell'UE e sulle esportazioni e importazioni da e verso Bulgaria e Romania.

 

Hanno affermato che l'allargamento dello spazio Schengen o la libera circolazione dei cittadini dell'UE non dovrebbero essere influenzati negativamente dalle carenze in altre politiche dell'UE come la politica in materia di asilo e migrazione.

 

Il Parlamento europeo dovrebbe votare questa relazione non legislativa a dicembre.

 

Il Parlamento europeo ha dato il via libera alla Bulgaria e alla Romania per entrare nello spazio Schengen nel giugno 2011 e ha ribadito la sua posizione diverse volte in seguito alla risoluzione legislativa.

 

Attualmente, Bulgaria e Romania applicano parzialmente l'acquis di Schengen e i controlli vengono effettuati ai confini dei due paesi. La decisione finale se i due paesi possano entrare a far parte dello spazio Schengen deve essere presa tramite un voto unanime del Consiglio da parte dei ministri dell'UE.                                                            Fonte:Sofiaglobe.com

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Foto del giorno

31AE8284-2BAE-40D3-A205-6AB878D74E92
Foto del giorno Bulgaria 

Dai nostri lettori

L’IPOCRISIA DEL CAPITALISMO LIBERALE MODERNO

News image

Il Capitalismo liberale moderno genera povertà, acuisce il divario sociale e sostituisce con la logica del p... Leggi tutto

Ultime notizie

Interviste e commenti

Intervista a Simone Cossu-a Sofia una nuova vita

News image

  Prima d'ora ci siamo incontrati soltanto una volta...

Interviste e commenti

Dal mondo

L’impatto delle sanzioni all’Iran nel sub-continente indiano

News image

Le sanzioni americane verso l’Iran stanno suscitando le pr...

Dal mondo