oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)

8C951715-93D7-45F1-9CE8-34EADB7F744F

In attesa di colloqui faccia a faccia per la terza volta in quattro mesi, il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu e il suo ospite bulgaro Boiko Borissov hanno sottolineato le forti relazioni tra i loro paesi.

 

Parlando a Varna alla vigilia del vertice quadrilaterale tra Bulgaria, Grecia, Romania e Serbia, a cui parteciperà anche Netanyahu, i due capi di governo hanno discusso su più temi dai Balcani alla cooperazione energetica.

 

Secondo una dichiarazione dei media del governo bulgaro, Borissov ha detto che, dopo aver incontrato Netanyahu, proprio come Israele, la Bulgaria era un "posto chiave".

 

"E la nostra regione è tale che, con gli sforzi condivisi, la tolleranza e l'amicizia, dovremmo risolvere i nostri problemi, e i Balcani hanno enormi prospettive", ha detto Borissov.

 

Borissov ha anche affermato  che il vertice del 2 novembre è stato collegato al desiderio dell'Unione europea e dei Balcani di diventare più prosperi.

 

Ha detto che il potenziale di sviluppo è proprio nelle aree in cui Israele è leader, come l'alta tecnologia e la sicurezza.

 

"Spero che nel prossimo futuro svilupperemo i nostri impianti militari per la produzione congiunta di droni", ha affermato Borissov.

 

Borissov ha informato Netanyahu delle sue recenti visite negli Emirati Arabi Uniti e in Egitto. Ha parlato dell'enfasi posta sulla possibilità di creare hub alimentari nei Balcani, lo sviluppo della cooperazione nel campo della tecnologia dell'informazione e la costruzione di "ponti" tra paesi nei settori della medicina, farmacia, e altri.

 

Netanyahu ha dichiarato che è stato onorato di partecipare al summit.

 

"La cooperazione che la Bulgaria ha con i Balcani occidentali, la visione comune della regione che condividiamo è qualcosa che può aiutare tutti i paesi della regione".

 

Netanyahu ha anche affermato che questo è stato il suo terzo incontro con Borissov in soli quattro mesi è indicativo non solo della loro amicizia, ma anche della visione comune di ciò che possono ottenere per i loro paesi.

 

Ha detto che oltre 210.000 turisti provenienti da Israele hanno visitato la Bulgaria l'anno scorso, e spera che questo numero cresca 

 

L’ufficio stampa del governo bulgaro ha affermato che Netanyahu si è concentrato sul tema dell'energia, che a suo dire aveva un grande potenziale.

 

Ha indicato l'ambizioso progetto East Med del Mediterraneo orientale, sottolineando che parte di questo gas, attualmente in fase di negoziazione con la Grecia, potrebbe raggiungere anche la Bulgaria.

 

Netanyahu ha detto a Borissov: "Grazie alla vostra leadership, la Bulgaria è diventata uno dei principali paesi dell'UE, non solo nei Balcani. Ma anche, sul palcoscenico mondiale ".

 

Netanyahu pensa che la Bulgaria sia un partner estremamente importante per Israele, e le relazioni tra i due paesi dovrebbero continuare in questo spirito perché questo è importante per entrambi i popoli, la regione e tutto il mondo.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Non ci sono articoli correlati


Foto del giorno

68F65BBC-F3BC-437B-9286-61B33A67DD50
Foto del giorno Bulgaria (Sketches of Sofia)

Dai nostri lettori

I media e l'informazione

News image

In questo tempo in cui l’accesso alle informazioni è facilitato dai mezzi di comunicazione ed è diventato ac... Leggi tutto

Punti di vista

Pensare fuori dagli schemi genera creatività

News image

Il NYT a firma di un noto commentatore economico si incari...

Punti di vista | Alberto Cossu

Dal mondo