oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)

D95D1ED8-EADF-4799-91DC-5249EA081787

L' incontro di maggioranza del governo bulgaro che era stato programmato per l'8 ottobre è stato rinviato al 12 ottobre, perchè non si sarebbe trovato un accordo sulla scelta del nuovo segretario del ministero dell'Interno.
Il posto è vacante in seguito all'elezione dell'ex segretario generale Mladen Marinov come ministro degli Interni.
Ancora una volta, il disaccordo è tra i patrioti uniti, il raggruppamento di partiti ultranazionalisti e di estrema destra che è il partner di minoranza nel governo del primo ministro Boiko Borissov.
Il leader di Ataka, Volen Siderov, vuole Svetlozar Lazarov come segretario, il quale è stato segretario capo del ministero dell'Interno dal 2013 al 2015 e che fino a poco tempo fa era un alto funzionario del partito di Siderov.
Il 7 ottobre, Ataka di Siderov aveva dichiarato  che il consiglio della coalizione si sarebbe incontrato  lunedì alle 9 per discutere la questione.
Ma non molto tempo dopo l'inizio previsto dell'incontro, la radio nazionale bulgara ha riferito che l’incontro sarebbe stato rinviato senza alcuna motivazione. Alcune fonti suggeriscono che Ataka avesse voluto il rinvio.
La stessa mattina, 8 ottobre, il co-leader dello United Patriots, Valeri Simeonov, con il quale Siderov è stato spesso pubblicamente in disaccordo, ha descritto Lazarov come una persona  con "seri aspetti negativi".
Simeonov si riferisce al caso Lyaskovets, di cui Lazarov era a capo dell’operazione . Un operazione mal riuscita, con un uomo malato di mente che si era barricato in un appartamento, un ufficiale delle forze speciali della polizia che è morto e tre persone rimaste gravemente ferite.
Un mese dopo l'operazione del marzo 2014, è stato annunciato che quattro membri del ministero dell'Interno dovevano pagarne le conseguenze sebbene Lazarov non fosse tra loro.
Simeonov ha dichiarato di ritenere che il nuovo segretario capo del ministero dell'Interno debba essere presentato dal partito GERB di Borissov.
Nominalmente, il capo segretario è un funzionario non di partito. La nomina di Marinov è stata voluta dalla quota GERB dopo che il suo predecessore, ministro dell'Interno, Valentin Radev - del GERB - si è dimesso.
Forse a  complicare la nomina del nuovo capo segretario sarà il fatto che debba essere accettato anche dal presidente Roumen Radev, il quale è stato eletto  dall'opposizione dal Partito socialista bulgaro che è comunque spesso pubblicamente critico dell'azione del governo presieduto da Borissov.
L'elezione di Marinov come ministro dell'Interno fu ritardata a causa di uno scontro pubblico tra la coalizione di governo e Radev sul fatto che Radev non fosse stato adeguatamente consultato sull'emanazione del decreto , di nomina in quanto la legge richiede la firma del Presidente, per eleggere Marinov come segretario capo.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Non ci sono articoli correlati


Foto del giorno

CBE2C9A1-B836-4E6A-9FDF-F3D9E4C41937

Autore Paolo Palomba Sofia 

Dai nostri lettori

L’IPOCRISIA DEL CAPITALISMO LIBERALE MODERNO

News image

Il Capitalismo liberale moderno genera povertà, acuisce il divario sociale e sostituisce con la logica del p... Leggi tutto

Ultime notizie

Interviste e commenti

Intervista a Simone Cossu-a Sofia una nuova vita

News image

  Prima d'ora ci siamo incontrati soltanto una volta...

Interviste e commenti

Dal mondo

India, fra Russia e Stati Uniti un equilibrio sottile

News image

Si è concluso a Nuova Delhi il vertice bilaterale fra il p...

Dal mondo