oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)

 

DA1DD1B0-358A-4953-9A40-CDA6CFDDE479

 

Il presidente bulgaro Roumen Radev ha firmato il decreto che solleva Mladen Marinov dal suo incarico di segretario capo del ministero dell'Interno, aprendo la strada affinché Marinov sia eletto ministro dell'Interno, secondo una dichiarazione del 19 settembre dell'ufficio del presidente.

 

Questa decisione pone fine ad una situazione di stallo che durava da diversi giorni tra Radev e i partiti di maggioranza della Bulgaria in parlamento 

 

La questione del licenziamento di Marinov fa seguito alle  dimissioni di tre ministri del governo, incluso quello dell'interno, il 31 agosto dopo il disastro provocato dall’autobus di Svoge.

 

Il 10 settembre, dopo un incontro del consiglio di coalizione della maggioranza al potere, il primo ministro Boiko Borissov ha annunciato i nomi dei tre ministri candidati, compresa la nomina di Marinov a ministro degli Interni.

 

Tuttavia, il voto programmato per il 13 settembre in Parlamento, per approvare le dimissioni dei tre ministri e per eleggere i loro successori, non è andato avanti perché Radev non aveva firmato il decreto che revocava Marinov come segretario capo del ministero.

 

Tutto ciò ha portato  ad una disputa tra Radev e la maggioranza al potere, con Radev che ha insistito sul fatto che il governo non ha seguito la procedura corretta in merito al licenziamento di Marinov, compreso il coordinamento della decisione con lui.

 

La maggioranza dominante ha visto la questione come un caso di ostruzione da parte di Radev.

 

Il 18 settembre, Radev ha affermato che la questione non è stata una "guerra tra le istituzioni", ma il seguire le procedure appropriate.

 

Il voto sulle modifiche al Gabinetto è attualmente previsto per il 20 settembre. in relazione a questa disputa tra Radev e il governo, c'è stata un'ulteriore modifica delle nomine, dopo che il ministro dei trasporti designato ha ritirato la propria candidatura quando  i media hanno messo in discussione il suo passato. Il consiglio della coalizione ha annunciato un nuovo candidato il 17 settembre.

 

Ci sono stati diversi episodi di tensione tra Radev e il governo su questioni relative ai ritardi nella modernizzazione militare e su ciò che Radev descrive come una lotta inadeguata contro la corruzione. Fonte: Sofiaglobe 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Punti di vista

Pensare fuori dagli schemi genera creatività

News image

Il NYT a firma di un noto commentatore economico si incari...

Punti di vista | Alberto Cossu

Dal mondo