oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)

Bulg_pic

Dopo una riunione del consiglio della coalizione di lunedì sera, il Fronte nazionale per la salvezza della Bulgaria, NFSB, uno dei tre partiti minori nazionalisti nella coalizione di governo in Bulgaria, ha detto che rimarrà parte dell'amministrazione guidata dal partito GERB - per ora.

 

Il piccolo partito nazionalista aveva minacciato di lasciare il governo del Primo Ministro Boyko Borissov se non cambia il modo in cui prende le decisioni chiave.

 

La crisi è arrivata dopo che il leader della NFSB, Valeri Simeonov, ha criticato il modo in cui Borissov ha licenziato tre ministri venerdì la scorsa settimana.

 

Borissov ha chiesto le dimissioni dei ministri del suo stesso partito GERB per alleviare il malcontento pubblico per un incidente stradale la settimana prima che ha causato la morte di 17 persone e lasciato altri 21 feriti.

 

Il ministro dell'Interno Valentin Radev, il ministro dei trasporti Ivailo Moskovski e il ministro regionale Nikolay Nankov hanno risposto immediatamente, affermando di sentirsi in dovere di assumersi la responsabilità politica della tragedia. Il Parlamento deve ancora esprimere il voto finale sulle dimissioni.

 

Ma Simeonov ha detto che lunedì non sono state dimissioni ma licenziamenti - alludendo alle tre recenti dimissioni, ma anche ad altri nove licenziamenti di ministri, vice ministri e alti funzionari nell'ultimo anno.

 

La leadership del partito si è riunita per un summit di due giorni durante il quale ha discusso se continuerà a sostenere il governo di coalizione.

 

Una dichiarazione della NFSB di domenica ha annunciato che i suoi nove parlamentari voteranno contro le dimissioni dei ministri del GERB nell'assemblea nazionale martedì questa settimana.

 

La dichiarazione ha anche criticato lo "stile unilaterale con cui Borissov gestisce i suoi quadri", aggiungendo che "i cambiamenti illogici di ministri, vice ministri e altri membri dell'amministrazione statale creano carenze professionali e compromettono la realizzazione del programma governativo".

 

L'NFSB ha avvertito lunedì che solleverà la questione di cambiare il modo in cui le coalizioni gestiscono i loro processi decisionali e potrebbe prendere in considerazione l'ipotesi di abbandonare entrambe le coalizioni di cui è membro.

 

Il primo è il gruppo parlamentare dei tre partiti nazionalisti, VMRO, Ataka e NFSB che va sotto il nome di United Patriots. Il secondo è la coalizione di governo del partito GERB e dei patrioti uniti.

 

Simeonov ha anche suggerito di rimuovere il ministro del turismo Nikolina Angelkova, con chi si è scontrato in passato.

 

"Questa posizione [del ministro del turismo] è promessa a un rappresentante della NFSB", ha affermato oggi.

 

Ma dopo la riunione del consiglio della coalizione, che durò fino a tardi lunedì sera, la tensione tra l'NFSB e gli altri partiti di governo sembrava essersi attenuata.

 

I tre partiti nazionalisti nella coalizione di governo sono stati coinvolti in una lotta interna da mesi.

 

Mentre la NFSB critica spesso il governo, il leader di Ataka, Volen Siderov, appoggia incondizionatamente il Primo Ministro, e il capo della VMRO e ministro della Difesa Krasimir Karakachanov agisce da mediatore.

 

"Con o senza la NFSB, andremo avanti", ha detto Siderov in TV lunedì, chiedendo se il suo partito resterebbe dietro Borissov o seguirà l'NFSB se lascerà il governo.

 

Ma dopo aver lasciato la riunione del consiglio della coalizione, Siderov ha modificato la sua retorica: "Cosa è più importante - remianare nel governo e non gettare il paese nel caos, o crollare e non sapere cosa succederà? Abbiamo deciso che quest'ultimo è peggio per Paese."

 

In precedenza, il presidente Rumen Radev ha affermato che al momento non esiste un'alternativa di governo.

 

"L'atteggiamento responsabile impone che la coalizione di governo si concentri sulle questioni sociali più importanti", ha detto Radev.

 

La NFSB ha nove dei 27 seggi detenuti dagli United Patriots nella coalizione.

 

Se tutti i parlamentari entrano in opposizione, la maggioranza al potere dei patrioti del GERB-United, che detiene solo 122 dei 240 seggi, perderà la sua maggioranza.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Foto del giorno

BULGARIA_550x347_

Dai nostri lettori

L’IPOCRISIA DEL CAPITALISMO LIBERALE MODERNO

News image

Il Capitalismo liberale moderno genera povertà, acuisce il divario sociale e sostituisce con la logica del p... Leggi tutto

Interviste e commenti

Intervista a Simone Cossu-a Sofia una nuova vita

News image

  Prima d'ora ci siamo incontrati soltanto una volta...

Interviste e commenti

Dal mondo

IL G20 DEI MINISTRI DEL COMMERCIO ESTERO IN ARGENTINA: RIFORMARE IL WTO

News image

  I ministri del commercio dei Paesi del G20 si sono...

Dal mondo