oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)

borisov-veber-567644-810x0-308221-810x0

La Bulgaria dovrebbe essere immediatamente accettata in Schengen. Lo ha affermato l'eurodeputato Manfred Weber, leader del gruppo PPE al Parlamento europeo, il 23 agosto a Rezovo, il punto più continentale dell'Europa sud-orientale. Weber concorda con gli argomenti del primo ministro Borissov di non firmare l'accordo sul ritorno dei migranti e accetta la tesi secondo cui le guardie di frontiera sono di fondamentale importanza. Il primo ministro e l'influente politico tedesco hanno controllato come viene sorvegliato il confine della Bulgaria con la Turchia.

 

Manfred Weber è andato a vedere come la frontiera esterna dell'UE tra la Bulgaria e la Turchia era sorvegliata da aria, terra e acqua.

 

La Bulgaria fornisce prove del fatto che i controlli alle frontiere possono essere eseguiti correttamente, che la frontiera esterna può essere salvaguardata e la pressione migratoria illegale viene interrotta. La Bulgaria sta facendo un ottimo lavoro nel proteggere i confini dell'UE, ha affermato.

Anche Manfred Weber ha osservato che a tale riguardo la cooperazione della Bulgaria con la Turchia è molto importante, così come il buon dialogo tra il primo ministro Borissov e il presidente turco Erdogan. Secondo Weber, il nostro paese può essere un buon esempio per gli altri paesi europei in termini di controllo delle frontiere effettivo.

 

Le mie impressioni dopo la mia visita di oggi sono che la Bulgaria soddisfa pienamente i requisiti e dovrebbe essere immediatamente ammessa a Schengen perché fa meglio a proteggere le frontiere rispetto ad alcuni paesi che sono stati membri Schengen per molto tempo.

Weber ha detto che sarebbe un bene per gli scettici di Francia, Germania e Paesi Bassi venire a vedere come viene protetto il confine con la Turchia.

 

Non ci sono europei di prima e seconda classe, siamo persone uguali e dobbiamo accettare che l'allargamento di Schengen aiuterà a proteggere i nostri confini, ha detto Weber.

Il primo ministro Borissov ha detto che esorta il nostro paese ad essere accettato con le sue frontiere aeree e marittime a Schengen immediatamente. Ha aggiunto che i confini terrestri potrebbero aspettare perché è a favore di un migliore controllo del flusso migratorio proveniente dalla Grecia.

 

Ha detto che la Bulgaria è davvero un esempio per gli altri paesi di Euroepan da seguire nella protezione delle frontiere europee.

 

E non penso che dovremmo essere puniti con il ritorno dei migranti. Ecco perché non ero d'accordo a firmare l'accordo. Se tutti i paesi adempieranno ai loro impegni come facciamo noi, si stima che tra 10 e 15.000 migranti arrivino ogni anno nell'UE, ha detto Borissov.

Weber ha aggiunto che il grosso problema di alcuni paesi è la protezione delle frontiere marittime, e i fatti dimostrano che il flusso migratorio attraverso il confine bulgaro del Mar Nero è pari a zero.

 

Borisov e Weber hanno convenuto che oltre a una buona protezione delle frontiere, il centro per l'alloggio dei migranti dovrebbe essere stabilito al di fuori dell'UE.

borisov-veber5-567659-810x0-308225-810x0

Fonte articolo e foto:bnt.bg

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Punti di vista

Pensare fuori dagli schemi genera creatività

News image

Il NYT a firma di un noto commentatore economico si incari...

Punti di vista | Alberto Cossu

Dal mondo