oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)

photo_verybig_191503

Giovani professionisti e studenti bulgari di tutto il mondo stanno lavorando a una nuova visione del loro paese. La società bulgara ha vissuto grandi difficoltà socio-economiche durante gli anni '90, conosciuta come periodo di transizione. La giovane generazione vuole infine porre fine alla transizione.
"Non si tratta di dimenticare il passato. Piuttosto, si tratta di riconciliazione con ciò che è stato irrimediabilmente perso o non può essere cambiato per quanto riguarda la visione futura del paese ", ha detto in un'intervista Kaloyan Bukovsky, membro del consiglio di amministrazione del Millennium Club Bulgaria e direttore della campagna The End of the Transition. per Bloomberg TV Bulgaria.
Dopo la caduta del socialismo in tutta l'Europa centrale e orientale, molti bulgari all'epoca speravano che il nuovo periodo che li attende portasse uno standard di vita più elevato e una maggiore libertà democratica. Tuttavia, da allora le speranze sono state per lo più precipitate, mentre il paese continua a lottare per rimettersi in piedi. Le questioni gravi, come la corruzione, la crisi demografica e il crimine organizzato sono una realtà nella moderna Bulgaria, con un generale sentimento di pessimismo che incombe ancora sul paese, quasi trent'anni dalla caduta del socialismo.
Inoltre, l'élite politica e sociale bulgara e il pubblico generale per estensione, sono stati in disaccordo con come interpretare l'era socialista del paese (1994-1989). I partiti di sinistra hanno generalmente nostalgico dell'era socialista, mentre i partiti di destra hanno definito quel periodo "criminale" e hanno cercato, essenzialmente, di condurre una "caccia alle streghe" su individui legati alla sicurezza dello Stato, il bulgaro servizio segreto al momento.
All'inizio di quest'anno, il Millennium Club Bulgaria, un gruppo di esperti di giovani professionisti e studenti bulgari, ha lanciato la sua campagna The End of the Transition, che sta già dimostrando di essere una delle più grandi e stimolanti. Cerca di porre fine alla transizione della Bulgaria e di formulare gli obiettivi strategici del paese per i prossimi 25 anni. La campagna è descritta nel modo migliore dai suoi sei principi, che includono una strategia efficace per reintegrare la diaspora bulgara all'estero, pur riconoscendo che questo non significa necessariamente il loro rimpatrio.
Rumen Cholakov, presidente del Millennium Club, ha dichiarato all'assemblea generale annuale del Club: "Concentrandoci sul passato, non prestiamo attenzione ai problemi attuali e, soprattutto, al futuro a lungo termine a cui aspiriamo. Non stiamo facendo illusioni: sappiamo che per molte persone questo discorso continuerà. Tuttavia, ci stiamo sforzando di dare speranza e concentrarci sul futuro con la nostra campagna il più possibile e, in sostanza, per unirci come nazione ".
Come parte della campagna, il Millennium Club, insieme a CantaBulgarian, la Società bulgara dell'Università di Cambridge, sta organizzando una conferenza di una giornata: dal comunismo al capitalismo: c'è una fine alla transizione delle società nell'Europa orientale ?. La conferenza si terrà presso l'Oxford & Cambridge Club di Londra il 9 settembre 2018 e vedrà una tavola rotonda con accademici e studiosi di tutto rispetto specializzati in Europa centrale e orientale e nei Balcani, nonché personalità politiche di tutto lo spettro politico in Bulgaria.
La data della conferenza non fu scelta per caso: il 9 settembre 1944 fu la data del colpo di stato guidato dai comunisti che stabilì il regime socialista nel paese. La data divenne una festa nazionale nella Bulgaria socialista.
Inoltre, il team di analisi della campagna ha pubblicato articoli sul sito web della campagna sia in inglese che in bulgaro. Le pubblicazioni coprono una varietà di argomenti, come la privatizzazione durante la transizione, la crisi demografica, l'eredità del femminismo socialista, il commercio estero e molti altri

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Foto del giorno

sofia_2

Bulgaria foto di Jean Marc

Dai nostri lettori

L’IPOCRISIA DEL CAPITALISMO LIBERALE MODERNO

News image

Il Capitalismo liberale moderno genera povertà, acuisce il divario sociale e sostituisce con la logica del p... Leggi tutto

Interviste e commenti

Intervista a Simone Cossu-a Sofia una nuova vita

News image

  Prima d'ora ci siamo incontrati soltanto una volta...

Interviste e commenti

Dal mondo

L’IMPATTO MULTIDIMENSIONALE DELLE POLITICHE DELLA AMMINISTRAZIONE TRUMP

News image

Qualche giorno fa il Vice Presidente Americano Pence&...

Dal mondo