oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)
Errore
  • Errore nel caricamento dei dati feed.

Bulgarian-Prime-Minister-Boiko-Borissov-June-2018-604x272

Il primo ministro bulgaro Boiko Borissov afferma che l' "egoismo" dei paesi occidentali sta mettendo a rischio il futuro dell'Unione europea.Intervenendo in un forum il 26 giugno, Borissov - il cui paese detiene la presidenza di turno semestrale del Consiglio dell'UE fino alla fine di giugno - ha colpito "i continui cambiamenti" delle condizioni per l'adesione alla zona euro e alla stessa UE.Borissov, il cui governo ha segnalato la sua intenzione di candidarsi per aderire al meccanismo di "sala d'attesa" ERM-2 sulla via dell'adesione alla zona euro, ha espresso irritazione per ciò che ha definito come cambiamenti costanti per le condizioni di adesione.Secondo quanto riferito, viene stabilita una condizione aggiuntiva, affinché le principali banche bulgare siano sottoposte alla supervisione della Banca centrale europea prima dell'adesione all'euro."Perché stai cambiando costantemente le condizioni per la zona euro? Qual è il rischio in Bulgaria di trovarsi nella sala d'attesa della zona euro? È zero! C'è egotismo, sì - nel modo in cui stai lavorando ora, spezzerai l'Europa nel mezzo e questa incredibile creatura finirà per essere silurata dall'egotismo di ogni singolo stato ", ha detto Borissov.Ha detto che una delle principali critiche alla Bulgaria è stata il suo sistema di currency board, messo in atto per mantenere stabile il cambio della valuta locale dopo la crisi finanziaria ed economica del 1996/97, ancorando la valuta al marco tedesco e successivamente all'euro.La Bulgaria aveva dimostrato di poter operare con successo con l'accordo sul currency board in vigore, ha detto Borissov."Abbiamo una riserva fiscale stabile che proteggiamo, un'enorme riserva d'oro che proteggiamo e un tasso di cambio (euro / lev) di uno a due con il quale viviamo da 22 anni. Che cosa non ti piace di questo? "Disse. Borissov ha aggiunto che la Bulgaria ha mantenuto una crescita del PIL del quattro per cento, mentre la disoccupazione era inferiore al 6 per cento.Sullo sfondo del messaggio dei ministri dell'UE che i colloqui con Macedonia e Albania sull'adesione al blocco potrebbero iniziare nel giugno 2019 se fossero soddisfatte alcune condizioni relative alle riforme, Borissov ha criticato quei paesi dell'UE poco entusiasti riguardo ai colloqui di adesione all'UE con Skopje."Cos'altro può fare la Macedonia per ottenere una chiamata per i colloqui? Nemmeno sull'appartenenza, ma sui discorsi? Hanno fatto tutto, il nome è cambiato ...: immaginiamo se la Germania o la Polonia dovessero cambiare il loro nome ", ha detto Borissov.Ha respinto l'argomento secondo cui le elezioni del Parlamento europeo sarebbero arrivate nel 2019 e non ci dovrebbero essere mosse prima di allora. Questo argomento, ha detto, era debole. "Quando sarà il momento giusto?" Ha detto Borissov.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Punti di vista

Pensare fuori dagli schemi genera creatività

News image

Il NYT a firma di un noto commentatore economico si incari...

Punti di vista | Alberto Cossu

Dal mondo